Keystone
STATI UNITI
19.01.2018 - 18:020

Il Sistema solare si sta gonfiando

Ogni anno la Terra si allontana dal sole di 1,5 cm

BOSTON - Il Sole sta allentando la propria presa sui suoi pianeti e le loro orbite si stanno a poco a poco allontanando, come se il Sistema Solare si stesse gonfiando. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Nature Communications, coordinato dall'italiano Antonio Genova, che lavora da 5 anni negli Stati Uniti per la Nasa e il Mit.

«Le nostre misure, basate sui dati raccolti in 7 anni su Mercurio dalla missione Nasa Messenger - ha spiegato all'ANSA Antonio Genova - dimostrano che ogni anno il pianeta si allontana dal Sole di circa 0,5-1 centimetri e la Terra di 1,5 centimetri. Si tratta di un effetto piccolo, ma importante per capire come il Sistema Solare si è evoluto e si evolve ancora».

Secondo gli autori, la ragione di questo allontanamento è la perdita di massa dal Sole. «Nel nostro studio - ha chiarito Genova - abbiamo stimato che la nostra stella potrebbe perdere circa un decimo della propria massa in 10 miliardi di anni. Questo monitoraggio - ha aggiunto - potrebbe aiutarci ad avere una migliore conoscenza dell'impatto solare sul clima».

Lo studio evidenzia inoltre come i pianeti più distanti dal Sole si allontanino di più. «Sarà interessante ad esempio misurare di quanto si sta allontanando Giove - ha detto Genova - una volta che avremo a disposizione più anni di dati di Juno», la sonda Nasa che nell'estate 2016 ha raggiunto Giove.

Lo studio dei dati di Mercurio è anche un importante test per la Teoria della Relatività Generale. «Già in passato - ha spiegato Genova - Mercurio ha portato bene alla teoria di Einstein, permettendo nel 1919 per la prima volta di verificarne la correttezza. Adesso - ha concluso - lo studio delle variazioni dell'orbita del pianeta più interno del Sistema Solare ci ha permesso di affinare le misure del principio di equivalenza, in base al quale non è possibile distinguere un campo gravitazionale uniforme da un sistema di riferimento accelerato, dimostrando l'assenza di violazioni di uno degli enunciati fondamentali della Relatività Generale».
 
 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 08:36:27 | 91.208.130.87