Fotolia
GERMANIA
08.02.2016 - 18:120

A Berlino spunta un’App per scoprire le persone gentili

A Berlino, per incontrare delle persone amichevoli che ti danno dei consigli, ci vuole l’aiuto di un’App. In Svizzera ci sono altri metodi.

BERLINO/SVIZZERA – I berlinesi, si sa, non sono tra le persone più socievoli. Se un turista vuole un consiglio, non lo trova dietro l’angolo. Tanto che, il portale del turismo Visit Berlin ha creato l’anno scorso un’app che si chiama “friendly Berlin”. Lo scopo di questa app è mettere in contatto i turisti con i berlinesi disposti ad aiutarli, dando loro dei consigli. Se uno è alla ricerca di un bel bar, o gli si è fermata la macchina oppure vuole sapere dove si mangia la migliore currywurst, può chiedere agli “aiutanti” un consiglio tramite l’app. In sostanza, i berlinesi che si registrano e che si trovano nelle tue vicinanze, vengono mostrati su una cartina. Un test effettuato dalla “Süddeutsche Zeitung” rivela che però le richieste sono abbastanza insoddisfacenti.

“Zurigo è una città amichevole”

Il problema delle città con persone poco simpatiche non si presenta a Zurigo. “Secondo diversi sondaggi, i turisti dicono che gli zurighesi sono simpatici e cordiali. Riceviamo di rado dei riscontri negativi, come per esempio un reclamo di un tassista antipatico”, racconta Ueli Heer, portavoce del turismo zurighese. Tuttavia, si potrebbe cercare un dialogo attivo tra gli zurighesi e i turisti. “Gli scambi ci sono già su Facebook, Twitter e Instagram sotto la parola chiave VisitZurich”.

Un’app per diventare degli esperti su Basilea

La città di Basilea è molto premurosa per quanto riguarda il benessere dei turisti. Sulla homepage dubistbasel.com i cittadini possono acquisire dal modulo di apprendimento una vasta gamma di informazioni su Basilea e diventare utenti attivi. Secondo Christine Waelti, dell’Ente turistico di Basilea, 1300 persone, dopo il lancio dell’app “Basel-Kennern”, si sono informate tramite questa app . Altre di questo tipo sono “Basel-Experte” o “Basel-Insider”. Tra gli altri progetti a favore del benessere dei turisti, c’è “Flying Concierges”, dice Waelti. Nell’ultimo anno, ci sono stati 100 volontari che si sono offerti per dare dei consigli utili ai turisti. Secondo un sondaggio del 2013, di Svizzera Turismo, il 78% dei visitatori è rimasto soddisfatto dell’ospitalità di Basilea.

Lucerna possiede dei “friendly Hosts”

Anche a Lucerna i visitatori sembrano soddisfatti dell’ospitalità. “Su una scala da 1 (per niente soddisfatto) a 7 (completamente soddisfatto) i turisti hanno detto che l’ospitalità delle persone vale 6,2 punti” rivela Marcel Perren, direttore dell’Ente turistico lucernese. La città di Lucerna non ha bisogno di una “Friendly-App”; dal 2012 c’è in compenso la “friendly Hosts”. “A Lucerna, tra maggio e ottobre ci sono 35 volontari” conclude Marcel Perren.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 09:01:15 | 91.208.130.87