TiPress - foto d'archivio
BELLINZONA
18.08.2019 - 11:220

Nuove mense gestite dall'associazione che ha già fatto parlare di sé

L'MPS interpella il Municipio sulla concessione della sorveglianza educativa delle Scuole Sud, Semine e Nord all'Associazione genitori scuole sud

BELLINZONA - Il Municipio di Bellinzona ha annunciato la creazione, a partire da settembre, di cinque nuove mense scolastiche a gestione comunale per Bellinzona Semine, Bellinzona scuole Sud, Bellinzona scuole Nord (nella casa anziani comunale), Preonzo e Gnosca. La sorveglianza educativa delle mense di Scuole Sud, Semine e Nord è stata attribuita «sulla base di un pubblico concorso che teneva in considerazione per lo più aspetti di natura qualitativa» all'Associazione genitori scuole sud. Una scelta che non piace al Movimento per il socialismo, che auspicava la gestione pubblica.

In particolare, però, l'MPS si dice stupita che la scelta sia ricaduta proprio sull'Associazione genitori scuole sud. La sua gestione - scrive in un'interpellanza il movimento - «è stata più volte agli onori della cronaca per le difficoltà palesate, per la scarsa qualità nel servizio offerta, per l’impiego di personale sottopagato e con condizioni di lavoro precarie» ed è stata al centro di molte interrogazioni «rimaste per lo più senza risposta in un gioco “di scaricabarile” tra Comune e Cantone». Pare inoltre che «dal questionario somministrato alle famiglie della città da parte del municipio risultava come le stesse fossero insoddisfatte della qualità del servizio offerto».

Alla luce di queste considerazioni, al Municipio vengono sottoposte sette domande:
1. Sulla base di quali valutazioni ha deciso di procedere all’appalto della gestione delle mense ad associazioni private invece di assumerne direttamente la gestione?
2. Quante e quali associazioni hanno partecipato al bando di concorso per la gestione delle mense?
3. Sulla base di quali criteri è avvenuta l’attribuzione degli appalti? È stata stilata una graduatoria? Se sì, è possibile avere la documentazione?
4. Esistono dei salari minimi vincolanti per il personale? Se sì a quanto ammontano? Se no, come mai? Il Municipio è comunque a conoscenza dei salari che verranno versati nelle diverse strutture?
5. A quanto ammonterà la retta per le famiglie? Saranno introdotte tariffe in base al reddito?
6. In che modo il Comune può assicurare che le mancanze e l’inadeguatezza dimostrate dell’Associazione genitori scuole SUD nella gestione del Polo SUD non si presenteranno anche in questa gestione?
7. Quali strumenti di controllo il comune ha intenzione di mettere in atto per garantire la qualità del servizio e delle condizioni di lavoro del personale in tutte le mense della città?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:48:25 | 91.208.130.89