Ti Press
LOSONE
14.10.2017 - 20:180

«Sull’ex caserma più dialogo tra legislativo ed esecutivo»

A chiederlo la Lista della Sinistra di Losone in merito al nuovo utilizzo degli spazi rimasti vuoti

LOSONE - Dopo la decisione da parte del gruppo Pro Art Park, creato dei leghisti di Losone, d’indire una raccolta firme per la creazione di un parco artistico sull’area dell’ex caserma, la Lista della Sinistra ha ritenuto opportuno esprimersi sul tema, anche perché la questione del nuovo utilizzo degli spazi della caserma di Losone «non è minimamente progredita, benché fino a qualche tempo fa sembrava trattarsi di un’impellenza assoluta».

La Sinistra non ritiene il progetto della Lega sbagliato ma, trattandosi di un progetto a loro dire «relativamente semplice e che non porterà un grande indotto, così come non utilizzerà che una minima parte dello stabile militare», il gruppo lo considera come un potenziale contorno a un progetto più grande.

«È importante però che il consenso venga ricercato all’interno del Consiglio comunale e quindi del Municipio, instaurando un modus operandi costruttivo, fondato sulla comunicazione, anziché direttamente fra la popolazione», si legge nel comunicato. A questo proposito la Sinistra di Losone suggerisce innanzitutto, rivolgendosi al Municipio, di includere direttamente il Consiglio comunale nella discussione sul tema, convocando per esempio i vari capigruppo; in secondo luogo ritiene che sia necessario sviluppare delle sinergie a livello regionale per trovare le risorse da investire in un progetto lungimirante.

Secondo la Sinistra di Losone, il rischio è che, «continuando ad affrontare il tema di striscio, con tutta questa parsimonia e soprattutto in maniera indipendente nei vari gruppi, non si arriverà mai a una soluzione che riscuota un consenso unanime e ci si ritroverà a dover sostenere dei costi non trascurabili per la manutenzione di un edificio vuoto».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 13:26:37 | 91.208.130.89