Cerca e trova immobili

CANTONE / CONFINE«Nulla da dichiarare», ma era appena stato in una casa d’aste

03.11.20 - 07:45
Sul treno diretto a Milano, il passeggero italiano trasportava monete d’oro e banconote da collezione
Guardia di Finanza Como
«Nulla da dichiarare», ma era appena stato in una casa d’aste
Sul treno diretto a Milano, il passeggero italiano trasportava monete d’oro e banconote da collezione

PONTE CHIASSO - Era appena stato presso una nota casa d’aste specializzata di Zurigo. Ma quando, sul treno diretto a Milano, i funzionari della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso gli hanno chiesto se fosse in possesso di merci da dichiarare, ha risposto “no”.

I militari hanno però deciso di controllare il bagaglio del cittadino italiano. E tra i suoi effetti personali vi hanno trovato cinque monete d’oro e 100 banconote da collezione, confezionate in 24 lotti distinti, accompagnate da certificati di autenticità e dalle relative fatture d’acquisto.

La merce - del valore di oltre 40mila euro - è stata trattenuta in custodia. All’uomo è stata contestata la violazione dell’obbligo di dichiarazione in dogana. 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE