Guardia di Finanza
+1
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
LOCARNO
1 ora
«Rilanciamo l'Astrovia con un'app»
Il percorso tra la foce della Maggia e Tegna è in stato d'abbandono. Ecco le idee per rinnovarlo
BELLINZONA
1 ora
Massaggi e minacce: mobbing in ufficio
L'azienda coinvolta sarebbe molto importante. Più dipendenti si sono rivolti ai sindacati.
LUGANO
12 ore
Il Covid colpisce anche via Nassa
Bucherer licenzia, ma tutto il settore orologiero in Ticino è in difficoltà. «Mancano i clienti arabi e americani»
CANTONE
13 ore
Gobbi sorpreso dalla decisione sugli eventi: «Si parlava di fine anno»
Secondo il Presidente del Governo cantonale, la decisione porrà molte competenze e costi sulle spalle dei cantoni
LUGANO
13 ore
Rivoluzione tecnologica nel calcio, un incontro con Massimo Busacca
L'evento con l'ex fischietto e oggi capo del Dipartimento arbitrale della Fifa è previsto stasera a Lugano
CANTONE
14 ore
Pornografia fra minorenni: «A chi sgarra confischiamo il telefono»
Il fenomeno dello scambio di materiale via chat o social è in aumento. Così come le segnalazioni alla magistratura.
LOCARNO
14 ore
I primi premi (tutti online) del Locarno Film Festival
Sono quelli delle iniziative dedicate al cinema del Sud-est asiatico "Open Doors Hub" e "Open Doors Lab"
LUGANO
15 ore
Riconoscimento per il restauro del portale
Sara Beretta Piccoli e Giovanni Albertini chiedono la posa di una targa commemorativa.
CONFINE
16 ore
Pregiudicato napoletano estradato a Ponte Chiasso
Gravi capi d'imputazione, da omicidio ad associazione mafiosa. Avrebbe dovuto trovarsi in custodia cautelare a Napoli
CONFINE
28.01.2020 - 07:550
Aggiornamento : 16:20

Un panetto di hashish in auto, ma 200 chili di droga a casa

È il risultato di una perquisizione in provincia di Como scattata a seguito di un controllo sul territorio

VALMOREA - È finito in un controllo della Guardia di Finanza in provincia di Como. E ha capito di non avere scampo: un cittadino italiano di 45 anni al volante di un fuoristrada ha allora consegnato ai militi un panetto di hashish del peso di circa cento grammi che teneva nascosto nei pantaloni.

Ma il rinvenimento, avvenuto lo scorso 25 gennaio, è poi sfociato in una perquisizione a casa del 45enne, a Valmorea. Il risultato? I militi hanno trovato droga e armi.

Nell'abitazione c'erano infatti 150 grammi di marijuana e una serra per la coltivazione indoor.

E non solo: all'interno di un box auto nelle vicinanze della casa sono stati trovati sei borsoni con 198 chilogrammi di hashish, sigillati sottovuoto e cosparsi di gasolio, così da passare inosservati a un eventuale controllo delle unità cinofile.

In un secondo box c'erano poi altri 16 chilogrammi di marijuana imbustati e pronti per essere consegnati, due bilance professionali e quattro armi da fuoco, di cui un fucile a pompa, due carabine dotate di binocolo di precisione e un'ultima carabina, modificata e dotata di silenziatori. E c'erano anche oltre cento proiettili, calibro 12, 22 e 44.

Da una prima stima, l’immissione sul mercato dell’imponente partita di hashish e marijuana sequestrata avrebbe fruttato oltre 2,5 milioni di euro. L'uomo è finito in manette.

Guardia di Finanza
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Alessandro Ale Marra 6 mesi fa su fb
la difesa: condanna solo per il panetto, in casa i ladri anziché rubare gli hanno lasciato per dispetto 200kg di droga, se serve un avvocato io esercito con la fantasia 🤣
Cris Bi 6 mesi fa su fb
sarà uno con i santi in paradiso che gli pagheranno un avvocato super che lo farà uscire presto un mafioso un narcotrafficante
Rocco Dimasi 6 mesi fa su fb
E ti fai beccare con un panetto in giro gran bel genio
don lurio 6 mesi fa su tio
I nostri politici sanno benissimo che la polizia, guardia di finanza , carabinieri esteri controllano in modo professionale bene il loro territorio , ,motivo di non controllare spendere in uomini e mezzi nostri.
Evry 6 mesi fa su tio
e con le frontiere SPAlancate CIRCOLANO TRANQUILLAMENTE dall'Italia alla Svizzera. A BERNA NON si DORME MA SI "RONFA" sulle STELLE.
anndo76 6 mesi fa su tio
@Evry dimentichi che qui fino a 15 anni fa' si vendeva in Italia ( e non solo ) droga con i canapai ? dai, non fare il sacciente per nulla...purtroppo la droga e' richiesta, per cui che circoli liberamente non e' una questione di dogane etc. ricordi a Zurigo un famoso parco tossici degli anni 90 ??? rifletti...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 07:57:28 | 91.208.130.87