Tipress
BELLINZONA
06.03.2018 - 16:500
Aggiornamento 20:35

Botti notturni nella capitale, in manette un 19enne

Nell'abitazione del giovane, cittadino svizzero residente nella regione, sono stati rinvenuti diversi petardi

BELLINZONA - C’è una svolta nella vicenda dei boati notturni che nelle ultime settimane hanno colpito la città di Bellinzona, l’ultimo dei quali risalente a domenica scorsa. Un 19enne svizzero, residente nella regione, è stato arrestato oggi.

Al giovane - comunicano le autorità - si è giunti anche grazie al ritrovamento di alcuni resti dei botti utilizzati. La successiva perquisizione nell’abitazione del ragazzo ha permesso di rinvenire diversi petardi.

Nei confronti del giovane si ipotizzano i reati di disturbo della quiete pubblica, di danneggiamento e di infrazione alla Legge federale sulle armi, gli accessori di armi e le munizioni. Ulteriori accertamenti riguardanti casi simili avvenuti negli scorsi mesi in altre regioni del Ticino sono attualmente in corso.

L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Moreno Capella.

6 mesi fa Boati notturni, rinvenuto un probabile ordigno casalingo
6 mesi fa Ancora boati nella notte: esplosivo in una benna
7 mesi fa La videosorveglianza risolve il mistero dei boati notturni?
7 mesi fa Boati notturni nella Capitale, è mistero
Tags
19enne
giovane
botti
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-26 17:28:53 | 91.208.130.86