Vigili del fuoco
CONFINE
07.02.2018 - 15:360
Aggiornamento 20:23

Esplosione con incendio nel Comasco: due feriti gravi

Quattro abitazioni sono state evacuate precauzionalmente nelle immediate vicinanze dello stabilimento. Il sindaco: «Nessuna sostanza tossica nell'aria»

COMO - Due lavoratori feriti in maniera grave, altri sette ricoverati in condizioni meno serie a causa di un'esplosione che si è verificata nel primo pomeriggio alla Ecosfera srl di Bulgarograsso, nel Comasco, azienda che si occupa della trasformazione di rifiuti.

L'esplosione si è verificata pochi prima delle 14.00 in uno dei dodici serbatoi esterni in cui vengono effettuate lavorazioni di solventi: per cause ancora da accertare, nel silos si è verificata una reazione anomala che ha provocato un violento incendio, con fiamme altissime che hanno intaccato anche i serbatoi adiacenti e un'alta colonna di fumo. «Sembrava il terremoto, tremavano non solo i vetri ma anche i muri», ha spiegato un residente che vive in paese, a parecchie centinaia di metri.

La violenza della deflagrazione è testimoniata dal fatto che i vetri hanno tremato anche a chilometri di distanza, mentre nel piazzale dell'azienda, in cui lavorano 33 dipendenti, le auto parcheggiate sono state danneggiate dallo spostamento d'aria.

Subito è scattata la macchina dei soccorsi, con dieci squadre dei vigili del fuoco inviate da Como e dai comandi vicini, che sono riusciti a contenere l'incendio, definitivamente spento dopo più di due ore di lavoro. Il servizio di emergenza del 118 ha dichiarato subito lo stato di «maxiemergenza», inviando a Bulgarograsso dodici ambulanze, l'elisoccorso e mettendo in preallarme gli ospedali. La gravità della situazione è emersa con il passare dei minuti quando il numero dei feriti, che inizialmente sembrava limitato, è poi salito. Un operaio di 47 anni è stato ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Varese ed è poi stato spostato nel reparto grandi ustionati del Niguarda di Milano, mentre un altro è stato portato sempre in codice rosso a Legnano.

Un terzo operaio ferito, partito in codice rosso, è stato poi ricoverato in codice giallo al Sant'Anna di Como: è un uomo di 42 anni di Rovellasca con ustioni di secondo e terzo grado a mani e dita, di secondo grado sul volto e sulle ginocchia, ed è ricoverato nel reparto di chirurgia plastica. Gli altri feriti trasportati a Como hanno riportato lesioni meno gravi come abrasioni e sintomi da intossicazione da gas tossici. Tra i medicati anche due persone che stavano facendo la spesa in un vicino supermercato, che hanno accusato eruzioni cutanee e pizzicori alla gola.

L'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu), nell'ambito del piano di emergenza, ha allertato l'Unità di decontaminazione per il rischio chimico, ma non sono stati emessi provvedimenti restrittivi per la popolazione, a parte l'evacuazione precauzionale di quattro abitazioni nelle immediate vicinanze dello stabilimento. Nell'aria infatti si sarebbero liberati vapori di acetato di etile, ritenuti non particolarmente tossici. «A seguito delle rilevazioni da parte dei Tecnici di Arpa Lombardia al momento non ci sono sostanze tossiche disperse in atmosfera» ha comunicato il sindaco di Bulgarograsso (Como) Giampaolo Cusini, aggiungendo che «non sussistono, al momento, rischi per la popolazione».

Sull'accaduto è stata aperta un'indagine della magistratura e sono partiti come da prassi gli accertamenti tecnico sanitari per valutare le cause dell'incidente e l'osservanza delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Commenti
 
madras 6 mesi fa su tio
E i nostri del dipartimento dell'aria e ambiente non ci informano di nulla .
Tags
azienda
esplosione
incendio
ecosfera
sindaco
seguito
lombardia
feriti
lavoratori
agenzia
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-17 19:02:54 | 91.208.130.87