Immobili
Veicoli

MENDRISIOAl via i lavori per la pista ciclo-pedonale della Campagna Adorna

19.04.22 - 10:21
Il cantiere è presente nel tratto tra il sottopasso autostradale Mendrisio – Genestrerio e l’incrocio con via Maspoli.
DT
Al via i lavori per la pista ciclo-pedonale della Campagna Adorna
Il cantiere è presente nel tratto tra il sottopasso autostradale Mendrisio – Genestrerio e l’incrocio con via Maspoli.
Il nuovo percorso avrà una lunghezza complessiva di circa mezzo chilometro. Il costo preventivato dell'opera è superiore al milione dei franchi, mentre i lavori dovrebbero concludersi entro l'estate 2023.

MENDRISIO - Sono iniziati i lavori di costruzione della pista ciclo-pedonale di via Campagna Adorna, nel tratto tra il sottopasso autostradale Mendrisio – Genestrerio e l’incrocio con via Maspoli. L'intervento rientra nel pacchetto di misure (mobilità ciclabile) del Programma d’agglomerato del Mendrisiotto e Basso Ceresio di seconda generazione (PAM2). «In concomitanza - precisa il Dipartimento del Territorio (DT) in una nota - è previsto un adeguamento migliorativo dell’accesso al posteggio esistente dell’Ospedale socio-psichiatrico cantonale a opera della Sezione della logistica del Dipartimento delle finanze e dell’economia.

La nuova infrastruttura ciclo-pedonale
La nuova tratta, parte del percorso ciclabile cantonale Stabio - Mendrisio – Chiasso e lunga circa 500 metri, rientra nell’ambito della realizzazione della prima fase della Rete dei percorsi ciclabili del Mendrisiotto e interessa il tratto lungo la strada cantonale tra via Campagna Adorna e via Agostino Maspoli, in territorio di Mendrisio. «Il progetto - rammenta il DT - contempla una pista ciclo-pedonale rialzata e separata a lato della carreggiata quale collegamento dell’abitato di Mendrisio con i percorsi già realizzati in zona Campagna Adorna verso Coldrerio, Novazzano e Genestrerio. La nuova pista consentirà il transito simultaneo di pedoni e ciclisti, al riparo dalla strada cantonale, garantendo loro una maggiore sicurezza di transito».

Più in generale, quest’opera - continua il DT -permetterà di garantire una coesistenza armoniosa del traffico motorizzato, ciclabile e pedonale. È infine previsto l’adeguamento delle due fermate autobus presenti su via Maspoli; per l’occasione, le nuove fermate verranno realizzate conformemente alla Legge federale sull’eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili (LDis), utilizzando delle bordure speciali rialzate. «Grazie a questi accorgimenti - sottolinea il Dipartimento - l’area d’attesa permetterà sia la salita dei passeggeri con disabilità (come pure degli utenti con passeggino), sia il transito dei pedoni».

Più di un milione
Il costo preventivato dell’opera, il cui finanziamento è suddiviso tra Cantone (65%) e Comuni coinvolti (35%) si attesta a circa 1'050'000 di franchi e la conclusione dei lavori è stimata per l’estate del 2023. «La realizzazione della nuova opera ciclo-pedonale - aggiunge il DT - diventa un’opportunità per intervenire sul filare di pioppi presenti sul bordo ovest del Parco di Casvegno, che risultano aver raggiunto il termine del proprio ciclo vitale, mediante l’integrazione di un progetto paesaggistico per la sistemazione e il rinnovamento del contesto ambientale dell’intera fascia verde che conduce all’entrata dell’Organizzazione socio-psichiatrica cantonale».

L’adeguamento migliorativo dell’accesso al posteggio OSC
Nell’ambito della realizzazione della nuova pista ciclo-pedonale lungo la strada cantonale, è prevista la chiusura dell’attuale uscita veicolare dal parcheggio OSC su via Campagna Adorna, in prossimità dell’adiacente rotonda stradale, l’adattamento della rampa d’ingresso, affinché la stessa sia percorribile in entrambi i sensi di marcia, con la conseguente regolarizzazione degli accessi pedonali in tale contesto, nonché il rifacimento della pavimentazione e relativa demarcazione dei posteggi. La durata dei lavori, il cui costo preventivato a carico del Cantone ammonta a circa trecentomila franchi, è stimata in circa tre mesi e avverrà in concomitanza con l’esecuzione della pista ciclo-pedonale.

Il DT conclude invitando gli utenti a voler seguire la segnaletica esposta e a prestare la massima attenzione e prudenza nel transitare nei pressi dell’area di cantiere per tutelare la sicurezza degli addetti ai lavori.

 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO