Consiglio di Stato
CANTONE
21.02.2020 - 13:260

Cyber Sicuro, ecco la piattaforma contro gli attacchi informatici

Il Cantone lancia una campagna di prevenzione contro le minacce sul web in tre ambiti: economia, scuola e istituzioni

BELLINZONA - Creare una piattaforma istituzionale che analizzi le minacce e i rischi legati al mondo informatico per la realtà ticinese, fungendo da «punto di contatto unico e autorevole per tutte le tematiche legate al mondo cibernetico, elaborando messaggi di prevenzione indirizzati ai cittadini, alle aziende e alle istituzioni presenti sul territorio». Questo è lo scopo della campagna di prevenzione Cyber Sicuro, presentata oggi nel corso di una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato anche Norman Gobbi, Christian Vitta e Manuele Bertoli. «La presenza di tre consiglieri di Stato - precisa il Governo - evidenzia l’impegno e il lavoro interdipartimentale che si intende portare avanti, tenuto conto di tutti gli ambiti interessati: dall’economia alla scuola, senza dimenticare i rischi che anche le istituzioni pubbliche e ogni cittadino possono correre utilizzando dispositivi informatici».

Nel corso della conferenza è stata presentata la “roadmap” che caratterizzerà gli interventi già durante il 2020-2021 e allo stesso tempo è stato illustrato il sito internet, realizzato quale piattaforma a cui tutti possono rivolgersi se vittime, per esempio, di attacchi informatici, oppure semplicemente per avere le informazioni sull’uso responsabile degli strumenti online che ormai fanno parte della nostra quotidianità.

Il Consigliere di Stato Norman Gobbi ha evidenziato gli scopi della nuova campagna di prevenzione, inserendola in un discorso di sicurezza a 360 grandi a favore del cittadino. Campagna che affiancherà le attività di sensibilizzazione che già vengono svolte con “Strade sicure”, “Acque sicure” e “Montagne sicure”. Inoltre ha evidenziato il carattere «interdipartimentale e interdisciplinare» alla base del Gruppo “Cyber sicuro”, per un «approccio comune, coordinato e condiviso.»  

Il Direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia Christian Vitta, da parte sua, ha sottolineato come sia «importante» nella sfida globale della digitalizzazione trasformare «in opportunità i rischi che la stessa presenta e in questo senso la sicurezza nel mondo informatico preserva e incentiva competitività e produttività. La messa in rete delle competenze permette inoltre di sviluppare nuove soluzioni verso questi pericoli».

Dal canto suo il Direttore del DECS Manuele Bertoli ha ricordato come nella scuola ticinese siano in atto diverse riforme che considerano la dimensione della sicurezza informatica.

I contenuti della campagna “Cyber sicuro” confluiranno in queste riforme. Il Gruppo di lavoro Cybersicuro, in collaborazione con il Centro di risorse didattiche e digitali (CERDD), preparerà della documentazione didattica sviluppata ad hoc da inserire nei processi di insegnamento/apprendimento.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 14:24:39 | 91.208.130.86