Depositphotos (archivio)
La tradizione indica solitamente quali giorni della merla il 29, 30 e 31 di gennaio.
CANTONE
24.01.2020 - 09:150

C’erano una volta i giorni della merla

Gennaio viaggia verso la sua conclusione su temperature superiori alla norma. E non si vedono precipitazioni all’orizzonte

LOCARNO - C’erano una volta i cosiddetti giorni della merla. Gli ultimi tre di gennaio; a detta della tradizione i più freddi dell’anno. Sbirciando le previsioni di MeteoSvizzera sembra però che, anche per quest’anno, la tradizione non sarà rispettata in Ticino. Gennaio promette infatti di concludere il suo percorso su temperature superiori alle medie stagionali.

A sud delle Alpi sono previste nei prossimi giorni massime che oscilleranno (in pianura) tra i 7 e i 9 gradi. Una situazione che sembra al momento destinata ad accompagnarci almeno fino alla fine del mese. La forbice delle minime - nelle ore notturne - sarà invece inclusa tra -1 e 2 gradi.

Un’altra costante confermata è l’assenza di precipitazioni, che oltre ad accentuare il pericolo di incendi - dallo scorso 20 gennaio è in vigore in Ticino il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto - si fa sentire anche con l’arrivo delle prime allergie. 

A spezzare temporaneamente l’equilibrio di queste giornate ci penserà lo sgonfiamento dell’anticiclone di oggi, che - come spiegato anche da un post di MeteoSvizzera - porterà in dote un fine settimana più nuvoloso. In particolare nella giornata di domani. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 02:00:53 | 91.208.130.89