Keystone - foto d'archivio
CANTONE
15.01.2020 - 22:000

Tutta la sostenibilità svizzera in 72 ore

Anche il Ticino partecipa ad Azione 72 ore. Da domani e fino a domenica i ragazzi metteranno l'immaginazione al servizio della comunità realizzando il loro progetto di volontariato

LUGANO - Ventimila ragazzi e 350 progetti di pubblica utilità, allo stesso tempo, in tutta la Svizzera. È questo “Azione 72 ore”, il più grande progetto di volontariato del Paese in programma da domani, giovedì 16, fino a domenica 19. Settantadue ore di mobilitazione ispirate quest’anno all’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Anche il Ticino partecipa con diversi progetti. Perché «fare volontariato fa stare bene, dà la soddisfazione di aver fatto qualcosa di buono senza essere ricompensati», come spiega Milena Fiscalini, responsabile regionale. Piccoli gesti dedicati agli altri con lo scopo di «sentirsi bene, non per mettersi in mostra».

E se nel nostro cantone la sensibilità nei confronti del volontariato è presente, si può fare di più. «Azione 72 ore può essere d’auspicio per lavorare sui giovani e formare adulti migliori del futuro».

Cosa succederà dunque in Ticino? «Durante le 72 ore sono previsti sette progetti. Due nel Luganese, due nel Mendrisiotto, due nel Locarnese e uno… non si sa». Il gruppo scout di Balerna ha accettato la sfida di mettersi in gioco al 100% e non saprà nulla sulla missione fino alle 18 di domani. «Giocheranno fuori casa e dovranno creare tutto dal nulla. Sicuramente per loro sarà una vera Azione 72 ore». Tra le altre cose, alcuni volontari puliranno il sentiero del percorso vita a Cassina d'Agno, a Tenero è prevista una cena al buio, verranno costruite casette per piccoli animali nel Gambarogno e a Mendrisio si penserà alla riparazione e al riutilizzo di giocattoli.

La popolazione è invitata a seguire i progetti, che potranno coinvolgerla personalmente. Inoltre il coordinamento ha deciso di istituire una raccolta fondi per la copertura delle spese. «Cerchiamo folletti della neve che donino 7.20 franchi (o 72 franchi se sono aziende) per aiutarci a finanziare il progetto». L’eventuale esubero verrà devoluto a un’associazione benefica a favore del clima.

A dare il via alla manifestazione, a Palazzo federale, sarà il presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 9 mesi fa su tio
nel nostro mondo folle queste iniziative fanno tanto bene. bravi!
bimbogimbo 9 mesi fa su tio
Ottima iniziativa ... bravi!!! Almeno fanno qualcosa di utile per la comunità indigena, invece di manifestare senza alcun valore aggiunto. Unica piccola critica... i soldi delle donazioni in esubero non dovrebbero essere dati ad un associazione non ben definita, ma tenuti su un conto vincolato e usati per la prossima 72 ore. Buon lavoro e continuate con queste iniziative.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 07:39:52 | 91.208.130.86