Tio.ch/20minuti - D. Giordano
+3
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
4 min
«Bene il Ticino, ora tocca alla Svizzera»
Il sindacato Unia Ticino e Moesa accoglie positivamente l'odierna risoluzione governativa ticinese
CANTONE
37 min
Un'autocertificazione? «Quest'opzione non esiste»
Il Governo smentisce l'odierna anticipazione del Caffé: le attività restano ferme
CANTONE
1 ora
Tutto chiuso fino al 5 aprile
Il presidente del Consiglio di Stato chiarisce l'ok arrivato da Berna allo stop delle attività commerciali e produttive.
TESSERETE
1 ora
Annullato anche lo Scenic Trail
La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere tra il 12 e il 14 giugno
BERNA
3 ore
Limitazioni o cessazione delle attività, arriva l'ok da Berna
L'autorizzazione può essere prorogata fino al 5 aprile
CANTONE
5 ore
La musica dell'OSI passa da Facebook
Un'iniziativa per portare un messaggio di speranza al pubblico dell'orchestra
CANTONE
5 ore
Pronzini: «Aziende che lavorano... grazie agli amici?»
Il deputato Mps solleva ulteriori interrogativi sui trasporti di ghiaia in Val Bavona
CANTONE
6 ore
I contagi aumentano ancora, ma un po' meno: altri 39 casi
Nelle ultime ventiquattro ore i malati sono arrivati a quota 1'727. E i morti complessivi legati al Covid-19 sono 87
CANTONE
7 ore
Colpo di coda dell'inverno
Sono stati giorni con temperature che normalmente si registrano a fine gennaio.
GRIGIONI
16 ore
Cantieri ancora aperti nel Moesano: «Ora basta, governo grigionese!»
Per Nicoletta Noi-Togni, è il «paradosso di essere praticamente ticinesi»: «Dovremo interrogarci e fare una scelta».
SONDAGGIO
CANTONE
18 ore
Quarantena: arriva il consultorio per la coppia ticinese che scoppia
Risponderà da Locarno e Mendrisio e promette un aiuto per affrontare la convivenza forzata.
ZURIGO / CANTONE
19 ore
Coronavirus: sempre più ticinesi si sentono minacciati dall'epidemia
Lo rivela un sondaggio nazionale. Che conferma: a sud delle Alpi la preoccupazione è nettamente maggiore.
CANTONE
20 ore
Quarantena australiana scampata per un soffio
L'odissea vissuta da una giovane ticinese per rientrare dall'Australia.
CANTONE
22 ore
«La passeggiata sotto casa va bene, le escursioni nel bosco no»
Il momento resta delicato e l'emergenza potrebbe durare ancora a lungo.
MANNO
22 ore
Cercasi nuove idee e soluzioni per affrontare il coronavirus
Dal 2 al 5 aprile al via una maratona di esperti informatici per lo sviluppo rapido di nuove soluzioni
CANTONE
22 ore
Radar ancora in quarantena
Le risorse della polizia devono essere impiegate altrove.
CANTONE
23 ore
Non vivremo in un Grande Fratello
La portavoce di Swisscom allontana i timori su un'eventuale violazione della sfera personale.
LUGANO
23 ore
Beltraminelli: «Finalmente a casa. Ho perso 6 chili»
È guarito dal coronavirus. Ora dovrà restare ancora in quarantena. «Grazie. Il vostro sostegno è stato fondamentale»
POSCHIAVO (GR)
1 gior
Si ribalta con il trattore, grave un 76enne
L'uomo stava eseguendo dei lavori nel bosco quando è precipitato in una scarpata
BELLINZONA
1 gior
Creato un fondo di un milione per aiutare le imprese
Verranno erogati prestiti fino a 10'000 franchi per richiedente, con una durata massima di 36 mesi a interessi zero.
CANTONE
1 gior
Diciassette mesi (sospesi) per spaccio
È la sentenza emessa oggi nei confronti di un uomo per infrazione aggravata alla Legge sugli stupefacenti
CANTONE
1 gior
Il virus lontano dal borsellino
La polizia lancia la campagna di prevenzione nell'ambito della lotta al coronavirus
BELLINZONA
1 gior
Identificati in Ticino anticorpi contro il Covid-19
La scoperta fatta nei laboratori della Humabs BioMed SA. Test clinici di fase 1 e 2 sono previsti per questa estate
CANTONE
1 gior
SES, misure immediate per i clienti più colpiti
La Società Elettrica Sopracenerina sta valutando ulteriori provvedimenti da implementare al termine della crisi
CANTONE
1 gior
La Posta: «Pochi casi in quarantena»
Sistema Yo-Yo, plexiglass e bande al suolo. Le misure adottate e le critiche su disinfettante e guanti
CANTONE
1 gior
Occhio alla portata del Ticino
Avviso di prudenza a causa di lavori di manutenzione all'impianto della Nuova Biaschina
MAGLIASO
1 gior
Covid-19: muore uno dei papà dei Cantiamo Sottovoce
Classe 1937, Enzo Lupi è deceduto alla clinica Moncucco. Nel giorno del suo 83esimo compleanno
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Alle frontiere arriva l'esercito
50 membri della polizia militare e un battaglione di milizia saranno impiegati lungo il confine.
CANTONE
1 gior
Ticino7 cambia programmi
Fino al termine dell'emergenza il settimanale uscirà in una forma inconsueta
CANTONE
1 gior
Ci sono altri 9 morti
Nelle ultime 24 ore i contagi sono aumentati di 287 unità, portando il totale a 1688.
CHIASSO
09.01.2020 - 07:170
Aggiornamento : 11:20

Due semafori, centinaia di auto ammucchiate: che caos in via Comacini

Conducenti, commercianti e residenti infuriati. Il Comune: «Siamo in fase sperimentale». E la situazione rischia di colare a picco dopo i lavori di pedonalizzazione in zona stazione

CHIASSO – Due semafori in 200 metri di strada. Spesso sono rossi. E generano code e intoppi. Accade a Chiasso, in via Comacini, col traffico che arriva dall'Italia, dalla dogana situata nelle immediate vicinanze. Conducenti, residenti e commercianti sono furiosi. «Questi semafori ci sono da circa un anno – dice Gianni Fontana, gestore del distributore ENI –. Il flusso del traffico non è più fluido. Viene continuamente bloccato. È pazzesco». 

Effetti collaterali – In particolare negli orari di punta, le auto dei pendolari frontalieri incolonnate a Ponte Chiasso e dirette verso l'autostrada si ingolfano quasi subito appena entrate su suolo svizzero. Il risultato? Centinaia di veicoli ammassati lungo via Comacini. L'intento, verosimilmente, era quello di diluire il flusso di macchine pronte a riversarsi in autostrada. L'effetto collaterale, tuttavia, pare essere lampante. 

A volte manca anche la sincronia – «Questi semafori sono sempre rossi, sovente non sono neanche sincronizzati tra loro», racconta una signora. «Ti bloccano sempre, anche se non c'è nessuno che deve passare da altre parti», aggiunge un'altra automobilista. 

Indietro di 15 anni – Gianni Fontana si fa portavoce di un malumore diffuso nella zona. «Questo è un progetto vecchio di 15 anni. Lo hanno portato avanti, considerando il traffico di 15 anni fa. Adesso il traffico non è più quello. Ci troviamo confrontati, di conseguenza, con questo disagio. Qui si fanno i lavori, senza controllare prima cosa succede». 

Sotto sorveglianza – Un attacco diretto alle autorità comunali. Rudy Cereghetti, responsabile dell'Ufficio tecnico, è consapevole della problematica. «Ci troviamo ancora in una fase sperimentale – ammette –. C'è sicuramente il potenziale di ottimizzazione. Cantone e Comune stanno sorvegliando quanto accade. Confido sul fatto che si possano trovare i dovuti correttivi». 

Paradossi – «L'unico giorno in cui tutto è funzionato bene – puntualizza con ironia un residente – è quando è saltato tutto per un guasto. Lì la gente si è arrangiata e regolata da sola». «Il traffico scorrerebbe benissimo senza questi semafori – sostiene Fontana –. Ci si trova di fronte al rosso per fare attraversare persone che non ci sono. Non ha senso». 

L'incognita – E attenzione. Dopo i lavori di pedonalizazzione in corso nella zona della stazione ferroviaria, la situazione potrebbe aggravarsi in via Comacini. «È così – conferma Cereghetti –. Ma l'ente pubblico deve guardare l'interesse generale. Si vuole fare in modo che il traffico circoli sull'asse periferico, dunque anche in via Comacini».  

Un'ulteriore bufera – E qui scoppia un'altra polemica. Perché i commercianti situati nella zona della stazione sembrano non essere affatto felici di questa scelta del Comune. «È una pura idiozia – tuona Luca Tarchini, gerente dell'omonima tabaccheria di fronte alla stazione –. Si vuole ammazzare del tutto il commercio a Chiasso. Si chiudono vie inutilmente per fare circolare bus vuoti. È uno spreco totale di soldi».

Tio.ch/20minuti - D. Giordano
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Francesco Pfahler 2 mesi fa su fb
Da valutare. Per rendere fluido il traffico sull'arteria principale, é sufficiente coordinare le richieste d'immissione sull'arteria principale da parte di pedoni/veicoli: entrambi i semafori diventano contemporaneamente rossi sull'arteria principale, 3/4 minuti dopo la prima richiesta d'immissione.
Grazia Drago 2 mesi fa su fb
Immaginate per chi abita in questa via, io non ho più pace 😥😥
Dioneus 2 mesi fa su tio
Gente competente in quel di Chiasso :)
anndo76 2 mesi fa su tio
@Dioneus non solo...direi in tutto il ticino, visto che hanno strade a modi anni 60 ma con traffico del 2020.... lungimiranti
Claude Fieni 2 mesi fa su fb
Quei semafori servono a dare la precedenza agli utenti dei vari puttanai della zona 😂😂😂.
york11 2 mesi fa su tio
Chi nel 2020 pensa e usa l'auto come nel 1990 deve mettere in conto tutta una serie di disagi, il privilegio di poter inquinare alla faccia di tutti solo per l'egoismo di voler posteggiare davanti alla porta dell'ufficio deve avere un costo molto alto, gli ignoranti vanno educati con il bastone.
Mattiatr 2 mesi fa su tio
@york11 Per te è ignoranza prendere il primo bus davanti a casa (Postale) alle 6:00 del mattino ed arrivare in ufficio pronto per lavorare alle 8:31? DUE ORE E MEZZA per fare lo stesso percorso che in macchina occupa 50 min. Senza contare le ore di lavoro in meno. Certo, essendo ignorante non ho pensato che mi basta lavorare in più la sera, che asino che sono. L'ultimo bus per tornare lo devo prendere alle 17:19 per arrivare a casa alle 19:17 (per grazia della coincidenza sono solo due ore). Dopodiché i postali forniti dalla confederazione come mezzo pubblico di trasposto terminano. Essendo ignorante mi spieghi come faccio a fare 9 ore di lavoro in 8:30, facendo pure la pausa pranzo obbligatoria ecc.? Vorrei capire visto che sono un ignorante egoista che sputa nella tua aria.
york11 2 mesi fa su tio
@Mattiatr Mi dispiace se ti senti offeso, sicuramente ho colpito nel segno, solo tu sei l'artefice delle tue disgrazie, questo è dovuto proprio all'ignoranza nel senso letterale del termine.
anndo76 2 mesi fa su tio
@Mattiatr allora lamentati con chi ha progettato strade, i non parcheggi etc nell'ultimo ventennio....la grande ( ? ) lugano in primis....2 strade, pochi parcheggi e votati all'internalizzazione della cita'..senza logistica,strade etc ?? un po' dura. pensa poi se arrivano anche turisti....vanno in tilt
Mattiatr 2 mesi fa su tio
@york11 Il fatto è proprio questo, momentaneamente non porto alcuna pena. Non sono nemmeno offeso dalle tue parole, alla fine è in linea con il pensiero comune del Sottoceneri, del Locarnese e del Bellinzonese. Sono semplicemente infastidito dal fatto che una persona spreca aria (inquina) con parole dovute alla cecità e all'incapacità di guardare oltre al confine del proprio comune per osservare problematiche dei loro stessi connazionali. Il Ticino non è costante, il cantone è servito in maniera non equa dallo stato che si pubblicizza uguale per tutti, te sei uno dei pochi che evidentemente crede alla favola. Ne consegue che io non ho la possibilità di usare mezzi pubblici che non ho, malgrado tu li abbia (Disservizio di quella piccola azienda 100% della confederazione), non posso lavorare da casa come potresti fare te, perché nessuna della aziende finanziate dallo stato (Swisscom) non rispetta il principio di equità dei cittadini fornendo un servizio degno degli anni '20. Quindi per favore, prima di ''cogliere nel segno'' assicurati che le tue parole abbiano senso per tutti. Buona giornata york.
anndo76 2 mesi fa su tio
@york11 pienamente concorde :-)
york11 2 mesi fa su tio
@Mattiatr Mi sembra che stai sprecando tempo che dovresti dedicare al tuo datore di lavoro al quale dovresti dare conto. Io non sono tuo connazionale, non m'interessano i tuoi problemi, non m'interessa del trasporto privato, non m'interessa di come sono servite le zone periferiche o urbane, non conosco il confine del mio comune, non credo nelle favole da tempo e non credo proprio che lo Stato sia equo, credo invece che chi sta al potere approfitti della propria posizione per fare i propri interessi, lo farei anch'io, l'etica esiste solo nelle prediche della messa domenicale. Infine l'unico che inquina è la tua sporca caffettiera che ti porta dalla valle al lavoro tenendo il motore acceso per 2 ore al giorno, che tristezza...
GI 2 mesi fa su tio
certo che siamo messi maluccio se consideriamo "caos" traffico su 200m di strada.....
tip75 2 mesi fa su tio
povero ticino...non ci sta più dentro...
don lurio 2 mesi fa su tio
Basta reclamare date retta alla Greta e ai giovani verdi non prendete l'aereo usate i mezzi pubblici che sono sovvenzionati da tutti noi…...
Lore62 2 mesi fa su tio
@don lurio Quando ci saranno Park&Ride (utili per car sharing) e pulmini "GRATUITI" che faranno da spola sia nel nostro territorio che oltre confine, allora magicamente molti problemi si risolvono, ma non la capiranno mai...
york11 2 mesi fa su tio
@Lore62 Praticamente i frontalieri vengono in Ticino sui loro suv uno per auto a rubarci i posti di lavoro, arroganti, maleducati, non rispettano i pedoni, sì sentono padroni della strada inoltre sono responsabili del dumping salariale e tu gli vuoi offrire posteggi e bus gratuiti?
Lore62 2 mesi fa su tio
@york11 Forse non hai capito...come già scritto parecchie volte e che ti sarai perso, bastava l'imposizione di tutte le aziende già insediate e quelle nuove con oltre 30% di frontalieri, di far organizzare (a loro spese come in passato) il trasporto dei pendolari prelevandoli direttamente OLTRE frontiera nei vari Park&Ride e riportarceli, in questo modo SPARIREBBE tutto il CAOS nel Sottoceneri senza penalizzare minimamente chi VIVE qui ! Chiaramente devono essere "GRATUITI" anche per i residenti nel nostro territorio! Ma lo sai quanti di noi utilizzerebbero i Park&Rail anche solo per fare il car sharing per andare in città o al posto di lavoro?...si potrebbe perfino avere in auto una bici elettrica o altro senza aspettare il pulmino "GRATUITO"... Ma quello che conta alla politica, NON è risolvere i problemi, ma incassare! Tanto per chiarire... i Frontalieri NON rubano il lavoro a nessuno! sono le nostre aziende che cercano di SFRUTTARE al massimo la possibilità di ANNIENTARE il costo del lavoro, cercando personale ultra qualificato che accetta un salario da fame...è sempre la politica attuale che lo premette, voluto e pianificato!!
anndo76 2 mesi fa su tio
@york11 si ma dimentichi anche di dire che in 70 mila, se non entrano a lavorare in ticino, collasssa....... zero servizi, imprese etc. io proporrei, giusto cosi', di evitare transito e non solo transito, anche a camion, furgoni etc. tempo 7 gg si torna nelle valli a pascolare :-) il progrsso etc ha sempre un costo....come la medaglia ha sempre 2 faccie...ma troppo spesso lo dimentichiamo
centauro 2 mesi fa su tio
@anndo76 Parole giuste!
anndo76 2 mesi fa su tio
@Lore62 il concetto non e' male, ma vedi, il ticinese e speculatore ( in primis i comuni ) anziche' dedicare grandi parcheggi pubblici a pagamento ( silos o meno o interrati ) hanno preferito prendersi le mazzette per dare concessioni edilizie ai soliti amichetti di turno del luganese, cosi mille palazzi, zero parcheggi e strade anni 60. Per cui , come in tutto il mondo, al politico di te, me etc NON frega, ...prima i nostri interessi personali ( e' il loro slogan, indipendentemente dal colore, idee etc )
york11 2 mesi fa su tio
@Lore62 Scusa Lore ho risposto d'impeto, hai perfettamente ragione, la tua è una soluzione sicuramente efficace ma funziona solo con una volontà politica. Saluti
centauro 2 mesi fa su tio
@Lore62 Ben detto!!!
ugobos 2 mesi fa su tio
ma dal ceneri in giu é italia quindi non ci vedo niente di strano. anzi sarebbe strano se qualcosa funzionasse. W gli svizzeri tedeschi
Tarok 2 mesi fa su tio
@ugobos mi hai rubato il pensiero, però guarda che il confine ormai è già arrivato a Bodio.
centauro 2 mesi fa su tio
@ugobos Io ero convinto dalla catena delle Alpi in giù!
sedelin 2 mesi fa su tio
quando la stupidità di certi politici e certi ingegneri supera di gran lunga il senno e il buon senso :-(
Um999 2 mesi fa su tio
@sedelin Diciamo che quando c’è il fine economico privato di buon senso, senno e giusta ingegneria non interessa quasi a nessuno.
Mattiatr 2 mesi fa su tio
@sedelin Ecco ricorreggo il messaggio di sotto con solo ''politici'' poi siamo d'accordo :-)
york11 2 mesi fa su tio
@sedelin Dal tuo ristretto punto di vista di automobilista chiuso nella scatoletta di latta in coda al semaforo chi ha deciso la posa dei semafori potrebbe apparire stupida, forse l'intenzione è proprio quella di rendere la vita difficile a chi continua ad usare i mezzi privati e inquinare in modo indiscriminato.
centauro 2 mesi fa su tio
@york11 Non sai considerare che tante persone si recano al lavoro in auto per vari motivi: orari, turni, luoghi non serviti da mezzi pubblici o altro...io sono convinto che molti di questi ne farebbero uso se convenisse ma non tutti lavorano comodamente in centro città.
Mattiatr 2 mesi fa su tio
@centauro Lasca stare va, ci ho già provato. Nel mondo non ci sono solo inquinatori e bus, ma persone che per necessità si spostano. Se lo stato da dei mezzi concorrenziali per evitare la macchina, essi verranno usati. Se è come da me che passa una Posta ogni due ore (quando va bene) e non c'è il cavo ADSL o Fibra ottica per lavorare da casa, forse la macchina rimane necessaria. Poi se in futuro ci saranno soluzioni migliori sarò il primo ad applicarle, mi sono già stufato di guidare ogni giorno.
centauro 2 mesi fa su tio
@Mattiatr Io ho la fortuna che lavoro a 2 km da casa e ci vado in bici ma se la distanza fosse maggiore, con mezzi pubblici efficienti, farei volentieri a meno di usare i miei personali.
Maurizio Roggero 2 mesi fa su fb
Avranno chiesto agli scienziati di Locarno come programmare i semafori... 🤭
Alessandro Milani 2 mesi fa su fb
Burundi!
Laura Bernasconi 2 mesi fa su fb
Ahhh ma busogna togliere le rotonde, perchè gli automobilisti non le sanno fare e rallentano il traffico. Pensate quando ne metteranno dappertutto .... Scenziati 🤭🤭🤭
Wanda Tettamanti-Travella 2 mesi fa su fb
Ah, se ne sono accorti?
sedelin 2 mesi fa su tio
Quando la stupidità di certi politici e certi ingegneri supera di gran lunga il senno e il buon senso.
Mattiatr 2 mesi fa su tio
@sedelin Diciamo che gli ingegneri ricevono un incarico dal municipio, poi procedono con i calcoli, che presentano nuovamente al municipio che vota. In seguito il credito passa in consiglio comunale. Ovviamente però gli ingegneri possono pure aver proposto una rotonda, un'autostrada o altro, è il MUNICIPIO che ha scelto la variante di progetto, ha dato le direttive eccetera.
roma 2 mesi fa su tio
...con 70000 frontalieri (uno per auto) in effetti qualche disagio potrebbe esserci. Pazienza...
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 16:12:04 | 91.208.130.86