tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
2 ore
Perde il controllo della moto e finisce nel vigneto
Il centauro, secondo le prime informazioni, avrebbe riportato ferite lievi
CANTONE
3 ore
Ecco le località in cui spunterà un radar
La polizia cantonale informa sui controlli di velocità previsti tra dal 17 al 23 agosto 2020
BIOGGIO
3 ore
Passeggiata con amara sorpresa
Non è il primo furto che avviene ai danni dei veicoli parcheggiati in zona Mulini
BREGGIA
3 ore
Acqua di nuovo potabile a Cabbio e Muggio
Si consiglia però di farla scorrere per cinque minuti in tutti i rubinetti.
CANTONE
4 ore
Lavori notturni (con deviazioni) allo svincolo di Bellinzona Sud
Inizieranno lunedì prossimo e dovrebbero terminare entro la metà di settembre.
ASCONA
5 ore
Soppressa la fermata Via Pancaldi Mola
Dal 17 agosto e fino a nuovo avviso
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
6 ore
Auto contro un muro: ferite serie per una 82enne
L'incidente ha avuto luogo oggi poco dopo mezzogiorno in via Ravecchia a Bellinzona
FOTOGALLERY
QUINTO
6 ore
La Nuova Valascia prende sempre più forma
Procedono spediti i lavori al cantiere della futura pista dell'Ambrì-Piotta.
CANTONE
8 ore
Vedeggio-Cassarate chiusa per 7 notti
Si tratta delle notti fra il 17 e 19 agosto e tra il 23 e il 28 agosto.
FOTO E VIDEO
CANTONE
9 ore
Otto modi per scoprire la biodiversità delle foreste ticinesi
Il DT lancia un video promozionale e otto percorsi didattici sulla scia dell’omonima campagna federale.
VIDEO
CANTONE
10 ore
«Meno fatica + attenzione»
È la nuova campagna di sensibilizzazione per chi si sposta in sella a un e-bike.
GAMBAROGNO
15.10.2019 - 06:060
Aggiornamento : 10:32

Fino all’altro ieri, qui si viveva “senza cellulare”

Mentre il mondo assapora il 5G, il villaggio di Indemini, 48 abitanti, può finalmente scoprire i piaceri della telefonia mobile. L’ex sindaco: «Aspettavamo questo momento da 20 anni»

GAMBAROGNO – Il mondo sta scoprendo il 5G, la telefonia di quinta generazione. Ma c’è chi, fino all’altro ieri, non poteva utilizzare il cellulare nel proprio luogo di residenza. E non occorre andare chissà dove per trovare un caso simile. A Indemini, nel Gambarogno, il cellulare lo si può usare solo da qualche settimana. «È da 20 anni che aspettavamo questo momento – sospira Fausto Domenighetti, ex sindaco –. Ora per noi parte una nuova vita».

Dentro la conca – Un villaggio di 48 abitanti, situato in una conca, dietro all’Alpe di Neggia e praticamente sotto il Monte Tamaro. «Il problema – spiega l’ex sindaco – era che dall’Alpe di Neggia in giù non c’era campo. E scattava così il roaming per la vicinanza con l’Italia. Non vi dico che fatture ci arrivavano. Pazzesche. Salatissime. Ora finalmente sono state piazzate due antenne 4G e anche noi possiamo usare il nostro cellulare facendo capo alle reti svizzere».

Si festeggia per il “vecchio” 4G – Il Comune, e questo va specificato, aveva cercato di venire incontro alla popolazione, partecipando alle spese dettate dal roaming. «Inoltre, negli ultimi anni, c’è stata una grande intensificazione degli sforzi per risolvere la problematica. Dapprima è arrivata la fibra ottica. Ora il 4G».

Le antenne della svolta – Un dettaglio che fa quasi tenerezza, considerando l’avanzata del 5G nel resto del pianeta. «Una cosa per volta – ironizza Domenighetti –. Ci hanno detto, comunque, che una volta piazzate le antenne, passare dal 4 al 5G non rappresenterà una particolare difficoltà. Bisognava arrivare ad averle, queste antenne. Ora ci sono. Ne beneficeranno gli abitanti di Indemini, ma anche tutti i turisti e le persone che hanno case di vacanza da queste parti».

Non c’è spazio per la nostalgia – Nessuno a Indemini sembra rimpiangere il passato. Niente nostalgia dei tempi senza connessione, insomma, secondo l’ex sindaco. «Se c’è una cosa su cui la gente qui è d’accordo è che avevamo bisogno di potere usare i nostri cellulari con i nostri operatori. Prima eravamo praticamente isolati. Capisco che ad alcuni possa sembrare idilliaca, ma una situazione del genere nel 2019 non andava più bene».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 10 mesi fa su tio
Anche se non avete il 5 G, non sembra sia un problema di vitale importanza. Molti hanno ancora a malapena il 3G. Fa piacere però che SWISSCOM abbia provveduto a servire anche questo paesello dietro le montagne. Risulterebbe che anche il comune abbia fatto la sua parte finanziaria nell'operazione. Che sia di esempio anche per altri comuni dove magari si investe in tante cose inutili e i cittadini non hanno accesso alla rete mobile.
Eliyo Thoma 10 mesi fa su fb
Juan Carlo Herrera
Michi Eclisse 10 mesi fa su fb
E intanto in Valle morobbia, a 5 minuti dalla capitale non c'è il segnale 4g praticamente da nessuna parte... e tutti sono obbligati ad avere il telefono fisso per poter ricevere/fare telefonate mentre si è in casa. 🤷‍♀️😬
Gabriele Laurianti 10 mesi fa su fb
Che tristezza
Rosy Bariffi 10 mesi fa su fb
L' inizio della fine 🤣🤣🤔🤔
Diablo 10 mesi fa su tio
peró...la fibra ottica anche li é arrivata....ad Oggio in Capriasca invece pippe
albertolupo 10 mesi fa su tio
Però gli abbonamenti roaming free è da un po’ che esistono...
Val Caste 10 mesi fa su fb
Bene al passo coi tempi 🌼🌼💐💐💐🍁🍁🍁🌿👍🌻🌻👍👍👍👍🐺
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 20:26:34 | 91.208.130.85