Marco Gianinazzi
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Il Tiro in Campagna ha fatto centro
CANTONE
2 ore
Nel tunnel Alptransit a 200 km/h: «È troppo!»
LUGANO
2 ore
StraLugano, un successo anche sul bagnato con 5’000 iscritti
MORBIO INFERIORE
3 ore
La solidarietà ha fatto gol
CANTONE
4 ore
«Mike Pompeo è persona sgradita in Ticino»
CANTONE
5 ore
Fontanieri sulla cresta dell’onda
LUGANO
6 ore
Con il cantiere è caccia al parcheggio
FAIDO
6 ore
Riaperta la Via storica della Gola del Piottino
CANTONE / BASILEA
7 ore
Pro Ticino in assemblea rinnova il Comitato centrale
MELIDE
7 ore
Violento battibecco tra allenatori, non si gioca il secondo tempo
LOCARNO
7 ore
Alla Notte Bianca anche con l'ombrello
ASTANO
10 ore
Moltiplicatore al 110%: «Accettarlo garantirà il 145%»
BELLINZONA
11 ore
Corsi di nuoto: c'è ancora tempo per iscriversi
CANTONE
1 gior
Nuovo corso alla Corsi
CANTONE
1 gior
Soccorritori e sub si esercitano in vista dell'estate
CANTONE
21.01.2019 - 14:240

Il premio Spitzer va alla Scuola Media di Chiasso

Le proposte pervenute coinvolgono nel corso dell’anno scolastico 2018/19 circa 650 allievi, una settantina di docenti di diverse discipline e almeno 250 genitori. Menzione speciale per Gravesano

LUGANO - Alla vigilia della Giornata della memoria, la Fondazione Federica Spitzer ha attribuito il premio Spitzer 2019 ai progetti presentati dalla Scuola Media di Chiasso.

Al concorso indetto dalla Fondazione hanno partecipato scuole medie dei distretti di Mendrisio, Lugano, Bellinzona, Locarno e Riviera. Le proposte pervenute coinvolgono nel corso dell’anno scolastico 2018/19 circa 650 allievi, una settantina di docenti di diverse discipline e almeno 250 genitori.

Menzione speciale per Gravesano - Una menzione speciale è stata assegnata anche al progetto intitolato “Incontriamo l’altro 2019” della Scuola media di Gravesano. Il Premio verrà consegnato all’istituto scolastico vincitore agli inizi di giugno

Il progetto premiato -  Il progetto chiassese è intitolato “Muri di coraggio, la resistenza e il coraggio civile dal Novecento ad oggi” . «Esso ha il pregio - sottolinea la Fondazione in una nota - di fondarsi su un concetto chiaro (“i muri concreti e i muri mentali”) che fa da chiave di lettura al tema della resistenza e del coraggio civile. Un concetto garante dell’unitarietà tematica e della coerenza che caratterizza le numerose attività che coinvolgono nell’arco dell’intero anno scolastico tutti gli allievi di ogni fascia di età e l’insieme dei docenti della sede scolastica di Chiasso».  Nel progetto premiato la forma della memoria non è focalizzata sul passato ma sul futuro, nella speranza di un mondo in cui resistenza e coraggio continuino a sussistere – tutto ciò in piena sintonia con lo spirito del Premio Federica Spitzer.

Il premio Federica Spitzer - La Fondazione Federica Spitzer sostiene ogni anno progetti promossi da istituti scolastici che rispondono ai suoi scopi. I progetti in particolare devono educare i giovani:

1. alla presa di coscienza dei genocidi, delle persecuzioni e dei totalitarismi valorizzando testimonianze di resistenza umana e l’impegno contro l’oppressione e/o la negazione della libertà

2. alla presa di coscienza delle radici dei conflitti culturali, politici, razziali o religiosi e al loro superamento valorizzando testimonianze d’impegno umano che rendono possibile questo superamento. Il Premio si rivolge agli istituti scolastici pubblici e privati del Canton Ticino e dei Grigioni italiani.

Gli istituti interessati a partecipare presentano progetti educativi in fase di elaborazione durante l’anno scolastico in corso che trattano il tema secondo modalità liberamente scelte: video, espressione visiva, scrittura, fotografia, nuove tecnologie, attività di ricerca, approfondimenti, conferenze, riflessioni sui rapporti fra comunità culturali e religiose, attività di scambio interculturale fra gruppi di alunni.

La Fondazione Federica Spitzer gode del sostegno di enti pubblici e privati. La realizzazione dei progetti premiati è stata resa possibile grazie ai contributi finanziari del Cantone Ticino (Programmi di integrazione PIC) e della Fondazione Pica Alfieri. 

Marco Gianinazzi
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Dioneus 4 mesi fa su tio
Complimenti agli allievi della scuola media di Chiasso e al suo direttore!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-26 21:41:14 | 91.208.130.86