CANTONE
08.10.2016 - 12:500
Aggiornamento : 09.10.2016 - 11:27

Sempre felici: il mito della felicità, anche prima della "mezzanotte"

«La felicità nella terza età»: è questo il tema scelto per la «Giornata cantonale della persona anziana», che si terrà martedì prossimo al Palazzo dei Congressi di Lugano

LUGANO - Martedì 11 ottobre, a partire dalle ore 9.30, si terrà al Palazzo dei Congressi di Lugano la «Giornata cantonale della persona anziana». 

La premiazione - La giornata sarà suddivisa in attività così descritte. Nella prima parte della mattinata verranno premiati il vincitore e i migliori lavori che hanno partecipato al concorso “Abitare bene a tutte le età”, promosso dalla Fondazione Federico Ghisletta in collaborazione con l’ATTE e l’associazione Generazioni & Sinergie. Il concorso è rivolto al mondo dei promotori immobiliari e degli architetti e vuole misurare la situazione, sul nostro territorio, relativamente alla tematica dell’abitare in rapporto al fenomeno dell’invecchiamento della popolazione.

Il tema della giornata - In seguito verrà dato ampio spazio al tema scelto per questa giornata, ovvero “La felicità nella terza età”, una tavola rotonda con relatori importanti e un dibattito trasmesso in diretta da Rete Uno in Millevoci. La felicità che può arricchire anche la terza e la quarta età non viene qui intesa come se fosse legata a fatti straordinari, eccezionali, come una vincita al lotto. È la felicità che ogni anziano può trovare e provare in ogni ambiente, nel proprio vivere quotidiano. Dopo tanti anni spesi in mille impegni e spesso condizionati dai ritmi del proprio lavoro, l’età del pensionamento apre prospettive completamente nuove.

Anziani utili per la società - Come riferisce l'ATTE nella sua nota «c’è più tempo per ciò che piace fare e che finalmente si può fare, più occasioni per sentirsi più partecipi coi figli e, soprattutto, coi nipoti, più disponibilità nel dare una mano a chi si trova in difficoltà o a un’associazione che ha bisogno di volontari. Sentirsi ancora utili, partecipi di un mondo che non dimentica e non esclude i senior, in quanto sempre capaci di fare dei programmi e di organizzare delle attività ricreative in compagnia, magari proprio grazie alle proposte dell’ATTE, sono indubbiamente fra gli ingredienti principali per dare dignità e qualità alla propria vita».

La visita al LAC - Nel pomeriggio, dopo il pranzo, la sezione ATTE del Luganese proporrà dei momenti ricreativi a tutti i partecipanti, mentre gli interessati potranno fare una visita guidata al LAC, Lugano arte e cultura.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-19 11:05:10 | 91.208.130.86