Keystone
BERNA
16.09.2020 - 14:430

A Moutier «nessun turismo elettorale»

Le verifiche effettuate dal municipale responsabile degli affari giurassiani hanno escluso la problematica.

BERNA - Non vi sono problemi nella gestione del registro elettorale: è la risposta trasmessa oggi dal municipio di Moutier (BE) alla Cancelleria di Stato bernese, la quale chiedeva verifiche su «decine di casi» prima della ripetizione del voto sull'appartenenza cantonale della città.

«Non sussiste alcun turismo elettorale a Moutier e parlare di turismo elettorale oggi è infondato», afferma il municipale autonomista e presidente della delegazione comunale per gli affari giurassiani Valentin Zuber.

Sui 151 casi per i quali la Cancelleria di Stato chiedeva chiarimenti, oltre la metà (82) ha a che fare con un problema informatico nella piattaforma cantonale. Si aggiungono 28 soggiorni di studenti la cui situazione è conforme e 13 casi verificati nelle case di cura medicalizzate.

Dopo l'analisi dei 151 casi, il municipio constata che a sua avviso ne rimangono soltanto sei da risolvere. Gli interessati sono stati convocati e dovranno giustificare rapidamente che il centro della loro vita è a Moutier. In caso contrario sarà aperta una procedura di radiazione dal registro elettorale, viene precisato.

La Cancelleria di Stato bernese aveva chiesto entro la fine dell'estate al Comune di Moutier un esame della situazione di tali persone per determinare dove si trovi il loro domicilio politico e se dunque esercitino in maniera legittima il loro diritto di voto comunale. Le autorità della città giungono alla conclusione che il registro elettorale è gestito in maniera perfetta.

La votazione del 18 giugno 2017 per il passaggio di Moutier dal Canton Berna al Giura - vinta di misura dagli autonomisti giurassiani - era stata annullata a causa d'irregolarità, riguardanti in particolare presunti domicili fittizi. La data per la ripetizione del voto deve ancora essere fissata nell'ambito della Conferenza tripartita, che riunisce il Comune e i Cantoni di Berna e Giura, sotto l'egida della Confederazione. «Salvo una situazione sanitaria grave la votazione potrà tenersi nel primo semestre 2021», ritiene Zuber.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 16:56:28 | 91.208.130.89