Keystone (archivio)
La nazionalità di autori e vittime di reati potrebbe presto tornare sui comunicati di polizia.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
URI
1 ora
Sulle piste di Andermatt con una funivia da Göschenen
Il comprensorio vuole raddoppiare i visitatori. Il progetto prevede anche un collegamento diretto per il Gütsch
NEUCHÂTEL
2 ore
Scontri fra tifosi alla stazione
I fatti si sono verificati sabato sera. Protagonisti alcuni supporters di Aarau e Servette
SVIZZERA
2 ore
«Il coronavirus va preso sul serio»
Parla il professore di infettivologia: «Forse le cifre dei contagi sono molto più alte»
SVIZZERA
3 ore
Ultra 55enni raramente convocati ai colloqui d'assunzione
Non solo, gli ultra 60enni trovano raramente un impiego
ZURIGO
4 ore
Da 24mila a 39mila franchi, i deputati si aumentano il salario
L'UDC, contrario all'aumento, ha chiesto invano di sottoporre la modifica al voto popolare
SVIZZERA
4 ore
Turismo nella morsa del coronavirus
La Cina blocca la vendita di viaggi di gruppo. Preoccupato il settore elvetico. Meno il Ticino. Da noi solo l’1,4% dei pernottamenti sono cinesi
SVIZZERA
4 ore
«Coraggio civile è dire "no" quando l'ingiustizia diventa dottrina di Stato»
Simonetta Sommaruga ad Auschwitz nella Giornata della memoria. «È un impegno per un futuro degno di essere vissuto»
SVIZZERA
5 ore
Centrali nucleari: 30 eventi segnalati, uno "anomalo"
La lista dell'autorità federale di vigilanza sugli eventi del 2019 è stata resa nota quest'oggi
ZURIGO
5 ore
Casi sospetti in Svizzera, si saprà domani se è coronavirus
Dall'ospedale Triemli di Zurigo arrivano però notizie rassicuranti: «Stanno bene. Il sospetto d'infezione è molto debole»
SVIZZERA
6 ore
Philip Morris taglierà fino a 256 posti di lavoro in Svizzera
Le misure interesseranno perlopiù le sedi di Losanna e Neuchâtel
LUCERNA
8 ore
Approvato il compromesso sull'apertura dei negozi
La nuova legge prevede un'estensione degli orari ma una sola vendita serale alla settimana
ZURIGO
13.01.2020 - 12:050

La polizia potrà di nuovo specificare la nazionalità di chi delinque?

Il Gran Consiglio zurighese ha deciso oggi di sostenere il controprogetto del governo a un'iniziativa dell'UDC in tal senso

di Redazione
ats

ZURIGO - In futuro nel canton Zurigo la polizia potrebbe nuovamente citare la nazionalità di presunti autori e vittime di reati. Il Gran Consiglio ha deciso oggi di sostenere il controprogetto del governo a un'iniziativa in tal senso dell'UDC.

Se i democentristi decidessero di ritirare il testo, il popolo non si pronuncerebbe più sull'iniziativa e il controprogetto diventerebbe automaticamente una legge.

L'UDC ha dal canto suo dichiarato che preferisce attendere l'esame in seconda lettura del testo tra quattro settimane, prima di prendere una decisione definitiva. Se i democentristi dovessero mantenere l'iniziativa, i cittadini zurighesi dovranno esprimersi su testo e controprogetto governativo.

Quest'ultimo prevede che la polizia precisi l'età, il sesso e la nazionalità dei presunti autori di reati e delle vittime, se nessun motivo legato alla protezione della personalità vi si oppone e se non esiste alcun rischio che le persone in questione possano essere identificate. Rispetto all'iniziativa dell'UDC, la controproposta del governo non prevede che, su richiesta, debbano essere annunciate anche le persone con un passato migratorio.

L'iniziativa, corredata di circa 9'500 firme, era stata consegnata lo scorso 23 maggio, sette settimane prima della scadenza. Per la riuscita ne erano necessarie 6'000.

Commenti
 
klich69 2 sett fa su tio
Tanto si sa benissimo chi vincerà il premio primato criminalità, i tricolori.
anndo76 2 sett fa su tio
@klich69 mentre per frode, riiclaggio etc i bancari svizzeriii...con a fianco avvocatucoli e fiduciari ( sempre toblers )
Tato50 2 sett fa su tio
@klich69 Mah, son ben messi anche quelli del'est (parlo per esperienza ) ;-))
Tato50 2 sett fa su tio
@anndo76 E i nomi dei tuoi ex connazionali che portano il malloppo. Ti va bene ?
El Jardinero 2 sett fa su tio
Basta che non ne abusi! Conta il delinquente non la nazionalità del delinquente.
MIM 2 sett fa su tio
@El Jardinero Giusto, speriamo che i delinquenti non abusino, perché non vedo che abuso possa esserci nell'indicare una nazionalità di un delinquente. Forse per paura della verità?
El Jardinero 2 sett fa su tio
@MIM Assolutamente no, È chiaro quel che scrivo. Non ci dev'essere un abuso nel voler sottolineare nazionalità a vanvera per etichettarle alla delinquenza con xenofobie e razzismi da 4 soldi ( che poi vengono sempre negati ). La verità dev'essere completa non parziale e ripeto per un reato conta solo il colpevole non la nazionalità di chi lo commette, dato che tutto il mondo È paese. ;)
Tato50 2 sett fa su tio
@El Jardinero Perché no ! Mettano anche la nazionalità dei nostri e così i "sondaggi" li faremo noi ;-))
Mattiatr 2 sett fa su tio
@El Jardinero Cosa c'è di razzista nel dire un dato di un criminale? Per quanto mi riguarda andrebbero censurati solo nome e cognome per evitare che degli eventuali parenti paghino per i peccati del padre/fratello/zio ecc.
El Jardinero 2 sett fa su tio
@Tato50 Ma Tato, sarebbe più divertente indicare l'orientamento sessuale e fare "sondaggi" su quello per scoprire dove pende il crimine. ;))))
Tato50 2 sett fa su tio
@El Jardinero Ahahaha, un sondaggio sessuale ti direbbe cosa "pende" nel vero senso della parola-;)))))
Bayron 2 sett fa su tio
Speriamo!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 19:17:43 | 91.208.130.85