Keystone
SVIZZERA
11.09.2019 - 19:230

«Niente canone per le imprese»

Il Consiglio nazionale ha accolto oggi un'iniziativa parlamentare di Gregor Rutz contro la doppia imposizione: «I proprietari e i dipendenti delle aziende pagano già come persone fisiche.

BERNA - Le aziende non dovrebbero pagare la tassa di ricezione, e ciò per evitare una doppia imposizione. È quanto chiede un'iniziativa parlamentare di Gregor Rutz (UDC/ZH), accolta oggi dal Consiglio nazionale per 106 voti a 68. Sul tema dovrà ancora esprimersi il Consiglio degli Stati.

I proprietari e i dipendenti delle aziende pagano già il canone come persone fisiche, ciò che costituisce una doppia imposizione, ha sottolineato Rutz.

La popolazione si è già espressa due volte sull'argomento, ha risposto Matthias Aebischer (PS/BE), denunciando un atto di forza da parte della maggioranza "borghese". Tre quarti delle imprese sono già esentate dal canone, quindi l'iniziativa andrebbe solo a vantaggio delle grandi società, ha argomentato Aebischer.

Tuttavia, la questione del canone per le aziende era già emersa durante il dibattito sull'iniziativa popolare "No billag", ha rammentato Frédéric Borloz (PLR/VD) a nome della commissione. Da qui il bisogno di riprendere in mano il problema per evitare fastidiosi doppioni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 11 mesi fa su tio
La ditta dove lavoro io lo paga e non è una grande impresa... ma poi cosa c’entra? Se tutti i dipendenti già lo pagano per conto loro il canone, la doppia imposizione c’è ...e non è che si stia poi tutti in ufficio a guardare la tele o ad ascoltare la radio...
Bayron 11 mesi fa su tio
I frontalieri non la pagano!!!
pontsort 11 mesi fa su tio
Sarebbe così semplice integrarlo nel budget della confederazione. Forse troppo per quello che non lo vogliono fare
MrBlack 11 mesi fa su tio
Quindi o il canone rimane comunque a 365.— annui come detto durante la votazione (e la SSR risparmia di più) o si rivoterà sul canone avendo dato informazioni di voto false. Oppure tanto per cambiare ci hanno fregati? Affaire à suivre...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 03:10:50 | 91.208.130.86