Keystone (archivio)
Parmelin: «Sono convinto che l'Ue ratificherà il suo accordo con il Mercosur. Se da parte nostra noi non facessimo altrettanto non cambierebbe nulla della situazione catastrofica in Amazzonia».
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO
1 ora
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
2 ore
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
SONDAGGIO
SVIZZERA
5 ore
Berna in cerca di vaccini (che non ci sono)
Anche l'influenza normale dà da pensare all'Ufficio federale di sanità. Le case farmaceutiche hanno il fiato corto
BERNA
6 ore
Non si è placata la voglia di manifestare per il clima
Sulla Helvetiaplatz di Berna oggi si sono riunite oltre 2'000 persone.
SVIZZERA
6 ore
Il presidente del PS si mette in quarantena
Christian Levrat ha precauzionalmente annullato tutti i suoi impegni in attesa del risultato del test.
SVIZZERA
7 ore
Sarebbe stata la figlia a sparare e uccidere il padre
Ricostruita la dinamica della violenta lite di ieri: la ragazza è stata arrestata
SVIZZERA
7 ore
Clorato nel filetto di pangasio vietnamita surgelato, richiami in tutta la Svizzera
Il provvedimento riguarda anche un punto vendita ticinese
SVIZZERA
7 ore
PostFinance divide destra e sinistra
Solo l'ala destra del PS, la Piattaforma riformista, si allinea in toto con il progetto del Consiglio federale
SVIZZERA
8 ore
Nuove raccomandazioni per i bambini sotto i 12 anni
L'UFSP ha pubblicato nuove direttive. In caso di positività al test, la procedura sarà la stessa usata per gli adulti
SVIZZERA
8 ore
Anche Sommaruga all'ultimo saluto a Helmut Hubacher
Si è svolta oggi la cerimonia d'addio all'ex presidente del PS.
SVIZZERA
28.08.2019 - 21:220

«Pericoloso rifiutare l'accordo con il Mercosur»

Lo afferma il Consigliere federale Parmelin, che bacchetta gli oppositori che parlano di referendum senza aver visionato il testo dell'intesa

BERNA - Per la Svizzera sarebbe pericoloso rifiutare l'accordo raggiunto con il Mercosur: lo sostiene il consigliere federale Guy Parmelin, deplorando che gli oppositori parlino di referendum ancora prima di aver potuto visionare il testo dell'intesa.

L'accordo raggiunto fra il Mercato comune dell'America meridionale (Mercosur, comprendente Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay) e l'Associazione europea di libero scambio (AELS), di cui fa parte anche la Svizzera, «è molto buono», ha affermato il capo del Dipartimento federale dell'economia. Il politico UDC ha parlato a un incontro a Losanna nell'ambito del cosiddetto Club dei 100, evento nel quale il consigliere di stato vodese Pascal Broulis ringrazia a scadenza annuale le 100 aziende che pagano più imposte nel cantone lemanico.

Il testo dell'accordo non è nemmeno ancora stato totalmente scritto, sono stati solo tracciati gli assi principali, ha osservato Parmelin. A suo avviso minacciare a gran voce il referendum - come nel frattempo fatto da Verdi e socialisti - non ha quindi senso.

Secondo il 59enne il risultato raggiunto dall'AELS va oltre ciò che l'Unione europea ha potuto ottenere in analoghe trattative. «So che siamo in campagna elettorale e che alcuni lo sono in modo permanente: ma vorrei che, sulla base di documenti, fossero riconosciuti gli sforzi dei nostri negoziatori». Per la prima volta in ambito agricolo sono state ottenute concessioni incrociate: ad esempio il formaggio svizzero godrà di un contingente esente da dazi doganali, ha spiegato il consigliere federale vodese.

«Sono convinto che l'Ue ratificherà il suo accordo con il Mercosur. Se da parte nostra noi non facessimo altrettanto non cambierebbe nulla della situazione catastrofica in Amazzonia», alle prese con gli incendi, ma la Confederazione sarebbe penalizzata, ha sostenuto il politico entrato in governo battendo fra l'altro nell'elezione il ticinese Norman Gobbi. Parmelin ha parlato di un possibile «handicap compreso fra il 7 e il 35%» nei confronti dei paesi Ue, con una situazione che sarebbe «rapidamente drammatica» per gli impieghi nella repubblica dei 26 cantoni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
tazmaniac 1 anno fa su tio
peraltro questo è quello che sosteneva il fatto che la libera circolazione aveva più vantaggi che svantaggi... sto ancora aspettando i vantaggi...
tazmaniac 1 anno fa su tio
drammatica la situazione in amazzonia, rapidamente drammatica la situazione impieghi nella repubblica dei 26 cantoni... un inno all'ottimismo questo GUY.
MrBlack 1 anno fa su tio
"...situazione che sarebbe «rapidamente drammatica» per gli impieghi nella repubblica dei 26 cantoni". Con affermazioni del genere ha superato abbondantemente i limiti del ridicolo
sedelin 1 anno fa su tio
non ho letto l'articolo, mi basta il titolo e dico che il parmelin merita di fare la guardia carceraria a vita.
miba 1 anno fa su tio
Oltre a chi mi ha preceduto questo avrà indubbiamente anche il suo tornaconto personale (si chiama anche pro sacocia)
marco17 1 anno fa su tio
Un giudice UDC che dà ragione a una "potenza estera", un consigliere federale sempre UDC che firma un accordo coloniale a nome della Svizzera. Entrambi svendono la sovranità elvetica. La mela UDC è piena di vermi ma non se ne accorgono.
Evry 1 anno fa su tio
Questo ex-CF di disastri ne ha già combinato a iosa, che stia zittto
marco17 1 anno fa su tio
@Evry Purtroppo non è ancora ex.
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Un ottimo accordo... ??
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 00:51:38 | 91.208.130.89