Tipress
BERNA
04.07.2018 - 13:460

Infermieri con maggiori responsabilità

Il Consiglio federale ha approvato oggi una modifica dell'ordinanza sulle prestazioni che prevede maggiori competenze nell'ambito della valutazione e dell'identificazione dei bisogni dei paziente

BERNA - Agli infermieri, sia indipendenti sia che esercitino in case di cura o in organizzazioni di cure e d'aiuto a domicilio, vanno affidate più competenze nell'ambito della valutazione e dell'identificazione dei bisogni dei pazienti. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale che ha approvato una modifica in tal senso dell'ordinanza sulle prestazioni (OPre).

Parallelamente, le modifiche prevedono requisiti minimi per la valutazione dei bisogni nelle case di cura. Gli strumenti di accertamento e la valutazione di situazioni di cura identiche sono stati armonizzati allo scopo di garantire la parità di trattamento degli assicurati in tutti i Cantoni, precisa una nota odierna dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Il Consiglio federale ha anche deciso di porre in vigore a inizio gennaio 2019 una modifica della legge federale sull'assicurazione malattie (LAMal) che chiarisce la questione su quale Cantone debba assumersi il finanziamento residuo delle cure prestate fuori dal Cantone di domicilio.

Concretamente, il Cantone di domicilio si assume il finanziamento residuo secondo le regole di quello di ubicazione del fornitore di prestazioni se, al momento dell'ammissione, non è stato in grado di mettere a disposizione dell'assicurato un posto in una casa di cura situata nel Cantone e nelle vicinanze della sua abitazione. Questo finanziamento e il diritto del paziente alla degenza nell'istituto in questione sono garantiti per una durata indeterminata.

Il Governo ha anche approvato un rapporto secondo cui gli obiettivi del nuovo ordinamento del finanziamento delle cure sono stati sostanzialmente raggiunti.

Positivo è soprattutto il fatto che le uscite dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie nel settore delle cure si sono stabilizzate e che la quota dei costi delle cure finanziata dai premi non è aumentata. Il Consiglio federale non giudica necessario procedere attualmente a modifiche di legge.

Si rileva tuttavia la necessità d'intervenire nel quadro dell'attuazione del finanziamento residuo delle cure assunto dai Cantoni. È inoltre richiesta maggiore trasparenza nella fatturazione e nella remunerazione del materiale di cura.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-22 08:54:35 | 91.208.130.86