Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
1 ora
Il bagno notturno nella Glatt finisce in tragedia
Un 48enne è deceduto dopo aver tentato di soccorrere un altro natante sorpreso dalle correnti
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera 152 nuovi contagi
In calo rispetto a ieri i nuovi positivi, ma il Covid continua a diffondersi
SVIZZERA
3 ore
Exit non assisterà più gli svizzeri residenti all'estero
Lo ha confermato la stessa organizzazione in una lettera ai suoi soci, le motivazioni sono di carattere pratico
BERNA
3 ore
Schianto dello Ju-52: Berna vuole vederci chiaro
L'autorità per l'aviazione olandese è stata incaricata d'indagare sull'incidente e su eventuali manchevolezze dell'UFAC.
GRIGIONI
4 ore
A 143 km/h sugli 80, e dice ciao alla sua Mini (e alla patente)
Un sabato di controlli di velocità in Val Müstair con diversi “flash” e ben 9 patenti ritirate
SVIZZERA
4 ore
«Il riscaldamento climatico sta bruciando le nostre Alpi»
Fra ghiacciai in fusione, siccità e frane l'allarme dell'Iniziativa delle Alpi: «Non si può più tergiversare»
SVIZZERA
5 ore
«La pandemia ha logorato i nervi degli svizzeri»
Che sono più stanchi e facili alla rabbia (anche sui social), ne è convinto Alain Berset: «Anche per noi è difficile»
SVIZZERA
6 ore
Hai cibo in valigia? Potresti rischiare una multa
Per importare vegetali, frutta, verdura, fiori recisi, sementi e altri prodotti freschi serve un certificato.
FRIBURGO
15 ore
Tre feriti in uno scontro frontale
Il conducente ha perso il controllo del veicolo, trovandosi di fronte l'auto che procedeva in senso contrario
AIROLO
19 ore
«Non ci toglierete il nostro hobby»
Ecco perché oggi 250 motociclisti hanno "occupato" il passo del Gottardo
GINEVRA
15.04.2018 - 10:320

Un rinnovo di governo e parlamento da numeri record

Sono 31 gli aspiranti per i sette seggi del Consiglio di Stato e 623 quelli per le 100 poltrone del Gran Consiglio

GINEVRA - Nel canton Ginevra si elegge oggi il nuovo parlamento e si tiene anche il primo turno per il rinnovo del governo.

Per entrambi gli organi è stato registrato un numero di aspiranti mai raggiunto finora: 31 per i sette seggi del Consiglio di Stato e 623 (tra cui 230 donne) su 13 liste elettorali per le 100 poltrone del Gran Consiglio. Per conoscere la composizione del nuovo governo bisognerà tuttavia aspettare il secondo turno in programma il 6 maggio.

Il Consiglio di Stato - Per il Consiglio di Stato sono in lizza tutti i "ministri" del governo attuale - composto di due PLR, due PPD, un esponente del Mouvement Citoyens Genevois (MCG), un PS e un Verde - ad eccezione del presidente dell'esecutivo cantonale François Longchamp (PLR).

Stando ad un recente sondaggio della RTS, la riconferma si prospetta difficile per la socialista Anne Emery-Torracinta e non del tutto certa per il cristiano-democratico Luc Barthassat, che dirigono rispettivamente il dipartimento della pubblica educazione e il dipartimento dell'ambiente, dei trasporti e dell'agricoltura.

La prima è stata criticata in marzo per il modo con cui ha gestito il caso di Tariq Ramadan, l'islamologo svizzero di origini egiziane accusato di stupro in Francia e - la notizia è di venerdì - ora anche nella stessa Ginevra. A Luc Barthassat sono rimproverati risultati insufficienti nel settore dei trasporti.

Stando ai pronostici, il primo della futura classifica - e forse il solo candidato eletto già oggi con il sistema maggioritario - dovrebbe essere il "ministro" uscente del PLR Pierre Maudet, capo del dipartimento della sicurezza e dell'economia, la cui notorietà ha ampiamente superato i confini del cantone con la sua recente candidatura in Consiglio federale.

Dovrebbero pure essere riconfermati il direttore delle finanze cantonali Serge Dal Busco (PPD), il Verde Antonio Hodgers, capo del dicastero dell'urbanistica, dell'alloggio e dell'energia, nonché il MCG Mauro Poggia, direttore del dipartimento dell'impiego, degli affari sociali e della salute.

Per subentrare a Longchamp, il PLR propone la deputata e capo gruppo Nathalie Fontanet, mentre in casa socialista i più temibili avversari della Emery-Torracinta potrebbero essere la municipale di Ginevra Sandrine Salerno e il municipale di Vernier Thierry Apothéloz.

Stando agli osservatori, l'"Intesa" PLR-PPD dovrebbe conservare la maggioranza in seno al governo cantonale, ma la totalità dei seggi sarà comunque attribuita soltanto al termine del secondo turno, il 6 maggio.

Il Gran Consiglio - Per quanto riguarda il Gran Consiglio - la cui composizione attuale è di 24 PLR, 15 PS, 15 MCG, 11 PPD, 10 UDC, 10 Verdi, 8 fuori partito e 8 Ensemble à gauche - il partito che potrebbe trovarsi maggiormente in difficoltà è l'MCG, a causa della concorrenza di "Genève en Marche", la nuova formazione politica diretta da Eric Stauffer, all'origine dello stesso Mouvement Citoyens.

Potrebbero anche mancare il quorum del 7% per entrare nel legislativo i movimenti dell'estrema sinistra, riuniti finora in seno alla coalizione "Ensemble à Gauche". Due deputati di quest'ultima hanno deciso di lanciare una lista indipendente, che potrebbe condurre all'estromissione dal parlamento della sinistra alternativa.

I risultati del primo turno per il Consiglio di Stato saranno resi noti a partire dalle 12.45, quelli dell'elezione per il Gran Consiglio dalle 15.00 secondo i piani della Cancelleria. Un secondo spoglio, una particolarità ginevrina, dovrebbe dare i risultati definitivi dopo le 18.00.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 14:21:19 | 91.208.130.87