Tipress
BERNA
05.03.2018 - 18:540

Internet: «La velocità minima ad almeno 10 megabit al secondo»

È l'opinione del Consiglio degli Stati che ha approvato una mozione del consigliere nazionale Martin Candinas

BERNA - Per evitare che il fossato digitale tra zone centrali e regioni periferiche si allarghi ancora di più, è necessario aumentare la velocità minima d'accesso ad internet per il servizio universale ad almeno 10 megabit per secondo (Mbps). È l'opinione del Consiglio degli Stati che ha approvato - con 22 voti contro 9 e 5 astenuti - una mozione del consigliere nazionale Martin Candinas (PPD/GR).

Una buona copertura con servizi a banda larga contribuisce in modo determinante all'attrattiva delle località periferiche, ha sottolineato oggi Stefan Engler (PPD/GR) a nome della commissione. La domanda da porci, ha aggiunto il grigionese, è: "vogliamo dare alla popolazione la possibilità di consultare solo le proprie e-mail o vogliamo garantire anche servizi supplementari come la televisione tramite internet?".

La consigliera federale Doris Leuthard ha chiesto la bocciatura della mozione principalmente per motivi finanziari: il solo passaggio da 2 a 3 Mbps, previsto in una recente revisione d'ordinanza, implica già costi enormi. La ministra delle comunicazioni ha anche ricordato, invano, che secondo statistiche di Swisscom per 90% del tempo trascorso in internet la velocità di 3 Mbps è sufficiente.

Commenti
 
Cash596 9 mesi fa su tio
Il mio è di 5 Mbit/s e pensare che è da tre anni che aspetto la fibra ottica che mi avevano promesso.
Tags
internet
velocità
mozione
megabit
mbps
velocità minima
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 05:10:15 | 91.208.130.87