ULTIME NOTIZIE Svizzera
LUCERNA
17 min
Terapia stazionaria per omicida con grave schizofrenia
Nell'aprile del 2017 uccise il suo compagno di stanza alla clinica psichiatrica di St. Urban. Ma per il giudice non è responsabile delle sue azioni
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
1 ora
A nord delle Alpi infuria Lolita
La tempesta invernale ha portato sul nostro Paese violente piogge e venti fino a 150 km/h
VAUD
1 ora
Slogan pro-Serbia sulla fattura di cittadini albanesi
Romande Energie ha definito il gesto «inaccettabile» e presentato «sentite scuse» ai clienti interessati
SAN GALLO
1 ora
Sfruttava donne dall'Est, pena ridotta da 12 anni a 26 mesi
Venivano minacciate di essere rispedite in patria e a volte il loro stipendio veniva trattenuto
ZUGO
2 ore
Paga il conto con 12 banconote da 50 euro false
È successo nel weekend in un locale di Zugo. Nell'abitazione del 27enne, posto in stato di fermo, ne è stata trovata una tredicesima
SVIZZERA
2 ore
Consumatori contro VW-Amag, si va al Tribunale federale
Presentato ricorso contro una decisione del tribunale commerciale di Zurigo ritenuta «incomprensibile e inaccettabile»
SVIZZERA
3 ore
660'000 svizzeri sono poveri
Il tasso di povertà nel nostro Paese rimane costante attorno all'8%
SVIZZERA/CINA
3 ore
Uno svizzero a Wuhan: «Portatemi via da qui!»
Vuole rientrare, ma è bloccato in Cina. Preoccupato il genero: «È anziano, il virus può essere letale» 
SVIZZERA
3 ore
Fibra ottica, noti i nomi delle imprese sotto inchiesta
La Comco sospetta l'esistenza di un cartello nel settore delle reti in fibra ottica
SVIZZERA
3 ore
Gafurr Adili non può soggiornare in Svizzera
L'ex capo politico e militare di Armata Kombëtare Shqiptare aveva creato un centro di sostegno logistico per la propaganda e la raccolta di denaro
SVIZZERA
3 ore
Le esportazioni orologiere sono andate bene nel 2019
Il settore ha tuttavia sofferto la delicata situazione di Hong Kong
ZURIGO
5 ore
Coronavirus, negativi i due casi sospetti a Zurigo
Lo ha confermato questa mattina il Triemli-Spital, dove i due pazienti erano stati messi in quarantena
SVIZZERA
5 ore
Digitec Galaxus introduce la consegna lampo
La fase pilota parte da Zurigo: i clienti che ordinano la merce entro le 13, la ricevono ancora in serata
SVIZZERA
6 ore
2019 positivo per SGS
Il giro d'affari è calato dell'1,6% a 6,60 miliardi di franchi, ma in termini organici si è assistito a una crescita del 2,6%
BERNA
7 ore
Il vento ferma la ferrovia della Jungfrau
Non è attualmente nota la durata dell'interruzione
SVIZZERA
29.11.2017 - 11:560

Foie gras, casse malati e analisi: il Consiglio degli Stati in breve

Il riassunto di tutte le decisioni prese oggi dai senatori

Nella sua seduta odierna, il Consiglio degli Stati ha:

- SPRECO ALIMENTARE: tacitamente bocciato una mozione della Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Nazionale (CSEC-N) che chiedeva di semplificare le basi legali allo scopo di diminuire le perdite di derrate alimentari registrate nell'industria alimentare. Per i "senatori" gli scopi dell'atto parlamentare sono già in via di realizzazione nel quadro dell'Agenda 2030, alla quale la Confederazione ha aderito;

- FOIE GRAS E COSCE DI RANA: bocciato, con 37 voti contro 4 e un'astensione, una mozione del consigliere nazionale Matthias Aebischer (PS/BE) che chiedeva il divieto dell'import di prodotti ottenuti infliggendo sofferenze agli animali. A essere presi di mira erano le importazioni di foie gras, cosce di rana e pellicce. Gli Stati hanno invece tacitamente adottato un postulato della sua Commissione della scienza e dell'educazione del (CSEC-S) che chiede al governo di presentare un rapporto che illustri come poter rafforzare la dichiarazione obbligatoria dei metodi di produzione delle derrate alimentari che non corrispondono alle norme svizzere;

- SANGUE: bocciato, con 22 voti contro 17 e un'astensione, una mozione del gruppo PBD, e approvata dal Nazionale, che chiedeva di levare le restrizioni in materia di donazioni di sangue da parte degli omosessuali. Constatando che dallo scorso luglio anche i gay, a determinate condizioni, possono donare il sangue, la maggioranza ha ritenuto l'atto parlamentare superfluo;

- ASSEGNI FAMILIARI: rinviato in commissione, con l'incarico di studiare la questione, una mozione di Isidor Baumann (PPD/UR) che chiede la completa e obbligatoria perequazione degli oneri tra le casse di compensazione per assegni familiari;

- DISABILI: approvato un postulato della sua Commissione della sicurezza sociale e della sanità (CSSS-S) che incarica il governo di esaminare i provvedimenti atti a rimuovere gli ostacoli che rendono difficile la partecipazione delle persone disabili alla politica. Al riguardo si interesserà in particolare delle barriere architettoniche, tecniche, linguistiche e comunicative;

- LPP: sospeso l'esame di una mozione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N) che chiede una modifica della legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità che permetta di depoliticizzare l'aliquota minima di conversione e il saggio minimo d'interesse. I "senatori" prima di occuparsi dell'atto parlamentare vogliono aspettare il progetto governativo che sostituirà la Previdenza 2020, bocciata dalle urne il 24 settembre;

- LAMAL 1: approvato, con 24 voti contro 18, una mozione della CSSS-S che chiede di modificare l'articolo 52 della legge federale sull'assicurazione malattie (LAMal) in modo tale che in futuro, analogamente a quanto già avviene per TARMED e DRG, le tariffe delle analisi effettuate dai laboratori medici siano negoziate tra i partner tariffali. Il Nazionale deve ancora esprimersi;

- LAMAL 2: bocciato, 25 voti a 14 e 2 astenuti, una mozione di Erich Ettlin (PPD/OW) che chiedeva che venissero introdotte misure obbligatorie di contenimento dei costi non appena la media annua dei costi per assicurato dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) aumenta più dell'evoluzione dei salari nominali moltiplicata per il fattore 1,1;

- LAMAL 3: bocciato, con 25 voti a 16 e 2 astensioni, una mozione di Erich Ettlin che chiedeva il rimborso da parte dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) delle visite mediche e ricoveri ospedalieri all'estero su base volontaria, nonché l'acquisto di medicamenti, purché vi sia una prescrizione medica al riguardo e i prezzi siano inferiori a quelli svizzeri. Prima di introdurre eventuali nuove soluzioni, ha spiegato il consigliere federale Alain Berset, è opportuno attendere la conclusione dei lavori già in corso in materia;

- LAMAL 4: rinviato in commissione, con l'incarico di studiare la questione, una mozione di Pascale Bruderer (PS/AG) che vuole dare facoltà al governo di disciplinare l'indennizzo dell'attività degli intermediari nel settore dell'AOMS, attualmente troppo elevati. L'autoregolamentazione del settore viene ritenuta dall'argoviese tutt'altro che efficace;

- LAMAL 5: tacitamente approvato un postulato di Olivier Français (PLR/VD) che chiede al governo di presentare un rapporto sulle esigenze poste agli assicuratori malattie e ai fornitori di prestazioni. Il documento tratterà in particolare della retribuzione (obbligo di pubblicare il sistema remunerativo e l'importo percepito dai membri degli organi di direzione), dell'obbligo di trasmettere dati e dell'obbligo di disporre di una buona governance e di un organo di conformità.

Ordine del giorno di domani, giovedì 30 novembre (08.15-13.00):

- Obiettivi annuali 2018 del Consiglio federale;

- Legge federale sulla trasformazione e l'ampliamento delle reti elettriche (disegno 1, divergenze);

- Iniziativa popolare «Per la promozione delle vie ciclabili e dei sentieri e percorsi pedonali (Iniziativa per la bici)» e relativo controprogetto diretto;

- diversi atti parlamentari e iniziative cantonali sul mandato della Posta;

- Sprechi alimentari e Agenda 2030 (postulato CSEC-S e iniziativa cantonale Soletta).
 

Commenti
 
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-28 14:10:00 | 91.208.130.87