SVIZZERA
04.03.2015 - 16:470
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

"Ci vuole una nuova soglia minima di cambio"

I ministri Widmer-Schlumpf e Schneider-Ammann hanno sollevato l'argomento in seno al Consiglio federale

BERNA - Una nuova soglia minima di cambio tra euro e franco "dovrebbe essere presa in considerazione". I ministri Eveline Widmer-Schlumpf e Johann Schneider-Ammann hanno sollevato l'argomento in seno al Consiglio federale.

Il governo dovrebbe essere consultato in maniera più regolare in merito alle decisioni della Banca nazionale svizzera, riferisce l'Handelszeitung che cita un documento riservato sul quale si è discusso nella scorsa settimana.

Il Consiglio federale starebbe per elaborare un documento in cui verrebbero delineate le strategie di una politica economica che possa convincere l'opinione pubblica che le autorità siano in grado di gestire questa fase delicata dopo la decisione della Banca Nazionale Svizzera di sganciare il franco svizzero al cambio fisso di 1,20 con l'euro. Una scelta della BNS che è stata accolta con preoccupazione nei piani alti della politica federale.

Dall'analisi di Widmer-Schlumpf e di Johann Schneider-Ammann emerge che né la politica economica né la politica finanziaria sono idonee per affrontare la situazione. Il fattore principale che può permettere lo sviluppo dell'economia svizzera è e resta la politica monetaria della BNS.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-25 05:26:52 | 91.208.130.86