keystone-sda.ch (MELANIE DUCHENE)
Vendite in aumento del 4% per il Gruppo Migros nel 2020.
SVIZZERA
19.01.2021 - 09:160
Aggiornamento : 10:33

Vendite in aumento del 4% per il Gruppo Migros lo scorso anno

Vendite online e commercio al dettaglio hanno compensato le perdite nei settori penalizzati dalla pandemia

ZURIGO - Dopo il record di fatturato raggiunto nel 2019, l'anno scorso il Gruppo Migros è cresciuto ulteriormente: i ricavi sono saliti del 4% a 29,8 miliardi di franchi.

Il boom delle vendite online (+31% a tre miliardi di franchi) e il commercio al dettaglio hanno più che compensato i forti cali ad esempio nel settore dei viaggi, della ristorazione, delle palestre e del tempo libero, scrive il gigante arancione in un comunicato diffuso oggi.

Secondo quest'ultimo la ristrutturazione del portafoglio lanciata negli anni scorsi, la focalizzazione sugli affari centrali e l'ampliamento dell'offerta sul web si sono rivelati strategicamente determinanti. Le vendite online hanno rappresentato per la prima volta oltre il 10% al giro d'affari del Gruppo. Alla progressione ha contribuito soprattutto Digitec Galaxus, con un +56,4% a 1,7 miliardi di franchi.

Il fatturato generato dal commercio al dettaglio è salito complessivamente del 2,6% a 24,4 miliardi (+7,2% a 24,2 miliardi al netto delle cessioni di Globus e Depot). Le dieci cooperative hanno generato un giro d'affari di 14,9 miliardi (+3%), di cui 12,5 miliardi (+7,4%) nei supermercati.

I negozi specializzati Micasa, SportXX, melectronics, Do it + Garden ed OBI hanno accresciuto le vendite del 5,6% a 1,7 miliardi. La chiusura delle succursali imposta in primavera è stata compensata dalla crescita del canale online (+138,8%): il numero delle ordinazioni effettuate in internet è più che raddoppiata nel corso dell'anno e a tratti durante il lockdown è perfino decuplicata. La gastronomia (-41,7% a 390 milioni) ha invece sofferto per le restrizioni legate all'epidemia.

Quest'ultima ha anche modificato le abitudini dei consumatori, che trascorrendo più tempo a casa si sono recati più spesso nelle filiali di quartiere. I carrelli della spesa sono diventati più pieni, ma in compenso gli acquisti sono stati compiuti più raramente. Di conseguenza la frequenza della clientela è scesa dell'8,9%.

Da parte sua Hotelplan ha conseguito il risultato peggiore della sua storia: il giro d'affari netto dell'operatore di viaggi è calato del 38,4% a 732 milioni di franchi. Su basi comparabili la flessione è addirittura del 57%.

Da rilevare infine che Migros Industria ha aumentato il fatturato dell'1,8% a 6 miliardi, nonostante la minore domanda di terzi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-08 05:06:13 | 91.208.130.87