BERNA
25.05.2012 - 14:340
Aggiornamento : 01.11.2014 - 22:03

Circa 10'000 rifugiati percepiscono un aiuto sociale in Svizzera

BERNA - Nel 2010 hanno beneficiato dell'aiuto sociale in Svizzera 9712 rifugiati, indica l'Ufficio federale di statistica (UST) in un rapporto pubblicato per la prima volta oggi, precisando che ciò rappresenta l'89% di questa categoria.

La maggior parte dei beneficiari (33,5%) aveva tra i 26 e i 35 anni, mentre il 31,2% erano minorenni. Gli uomini rappresentavano il 60,4% delle persone assistite, le donne il 39,6%.

Gli adulti che godevano dell'aiuto sociale erano prevalentemente celibi (55,3%). Le coppie con bambini costituivano solo il 17,6% degli assistiti e le famiglie monoparentali l'11,7%.

Il 47% dei beneficiari non erano professionalmente attivi e non cercavano impiego, il 37,3% erano disoccupati. Il 74% non aveva alcuna formazione professionale, mentre coloro che svolgevano un'attività costituivano solo il 15,1% del totale degli assistiti.

I dati raccolti riguardano rifugiati che vivevano in Svizzera da non più di cinque anni (permesso B) - pari al 75% dei beneficiari - come anche rifugiati ammessi provvisoriamente (permesso F) che soggiornavano in Svizzera da non più di sette anni, precisa l'UST.

Per l'UFM, interrogato dall'ats, la grande proporzione di rifugiati che gode dell'aiuto sociale è da considerare con prudenza in quanto si tratta di rifugiati con permesso B che non arrivano in Svizzera per lavorare ma perché minacciati nel loro Paese. Inoltre la statistica tiene anche conto dei rifugiati che hanno ricorso all'assistenza solo una volta, aggiunge.



ATS
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-23 20:17:34 | 91.208.130.86