Cerca e trova immobili

ZURIGOLa replica della Città di Zurigo agli studenti sfrattati: «Non c'era un contratto d'affitto»

03.03.23 - 12:09
In uno di quei 12 appartamenti, liberati per i rifugiati ucraini, abitava anche uno studente ticinese: «Erano tutti in subaffitto»
Deposit
Fonte Ats
La replica della Città di Zurigo agli studenti sfrattati: «Non c'era un contratto d'affitto»
In uno di quei 12 appartamenti, liberati per i rifugiati ucraini, abitava anche uno studente ticinese: «Erano tutti in subaffitto»

ZURIGO - Non c'era nessun contratto diretto con gli studenti universitari - tra i quali c'era anche un ticinese - sfrattati da una palazzina zurighese per ospitare rifugiati ucraini. I giovani erano tutti in subaffitto.

Prende posizione in maniera netta, la Città di Zurigo, sulla questione dei 12 appartamenti ceduti a un'organizzazione zurighese che gestisce alloggi per richiedenti asilo. La città ci tiene a precisare che non aveva alcun contratto d'affitto con gli studenti.

La città di Zurigo ha rilevato l'immobile, situato nel quartiere di Hirslanden, nel Kreis 7, alla fine del 2021 nell'ambito di un accordo di permuta, ha ribadito oggi a Keystone-ATS le portavoce del Dicastero delle finanze Catharina Fingerhuth. L'immobile, in ogni caso, necessita di una ristrutturazione.

«I 12 appartamenti venivano subaffittati da una terza persona agli studenti», ha spiegato Fingerhut ha inoltre affermato che «i contratti di subaffitto non erano conformi alle linee guida della città in materia di affitti». In altre parole: le pigioni erano ben più alte di quanto avrebbero dovuto.

Lo scorso autunno, la città di Zurigo ha deciso di dare in affitto la palazzina alla Asylorganisation Zürich (AOZ) in considerazione della necessità di ospitare i rifugiati. Si tratterà di un utilizzo provvisorio fino al completamento della ristrutturazione.

«Se necessario, esamineremo possibili soluzioni per gli studenti», ha concluso la portavoce. Lo studente ticinese intanto avrebbe già trovato una nuova sistemazione, secondo quanto confermato sempre a tio.ch.

«La delusione però rimane. E mi pongo anche domande sulle modalità con cui ci è stata fatta la comunicazione. Eravamo in quell'appartamento da poche settimane. All’improvviso arriva una decisione del genere e non hai possibilità di replica, te ne devi andare. Possibile che non ci fossero altre soluzioni?», aveva commentato.

La questione degli sfratti di inquilini svizzeri per motivi di ospitalità ha fatto parecchio discutere negli scorsi giorni, con i casi di Windisch (AG) e Seegräben (ZH).
 

COMMENTI
 

Heinz 11 mesi fa su tio
Subaffitti per i meridionali, robe da Torino anni 50 🤣🤣🤣🤣

Scigu 11 mesi fa su tio
Per essere in subaffitto qualcuno avrà pur affittato… e il risultato NON cambia: ponti d’oro a chi non è né Svizzero né residente e a questi ultimi… 🤢🤮

RV50 11 mesi fa su tio
e se non erano in regola come mai non siete mai intervenuti? ora é facile scaricarsi le responsabilità che non siete stati in grado gestire e pensare che sono i vostri cittadini a pagarvi a scaldare sedie é veramente nauseante avere una classe politica del genere .... povera Svizzera dove sta andando a finire con l'operato di parte dei suoi politici

vulpus 11 mesi fa su tio
Sicuramente la Asylorganisation riceverà dei begli affitti dalla confederazione . Come molte altre situazioni dove c'è stato lo sfratto , la speculazione gira alla grande. Gli ucraini centrano poco. Quì sono soltanto case oramai decrepite, dove il rispetto per gli inquilini imporrebbe delle ristrutturazioni, sicuramente costose. E allora perchè no, non farne una speculazione : si affitta alla confederazione a prezzi elevati, gli inquilini se ne guarderanno bene dal voler rivendicare e via ancora una volta a fare la cresta, mettendo beninteso in cattiva luce gli ucraini , che tanto tutto quello che va male è colpa loro.

Tracy 11 mesi fa su tio
Chiaro che non la contano giusta e quindi la delusione rimane. E mi pongo anche domande sulle modalità con cui ci è stata fatta la comunicazione è scritto!! ma se non ce stata una comunicazione e sicuramente appositamente per creare confusione? Secondo alcuni intervistati hanno detto che erano li da poche settimane e all’improvviso arriva una decisione del genere e non hanno neanche avuto la possibilità di replicare, te ne devi andare punto.... VERGOGNA, VEROGNA e spero che la gente vada in piazza a gridare allo scandalo

OrsoTI 11 mesi fa su tio
O forse siete fissati :) oggi ho comprato l’hemmetal al suoermercato ed è aumentato a 18 franchi al kilo. Mannaggia e adesso di chi è la colpa? Della UE? Dei frontalieri? Degli stranieri? Della ucraina? Ahahha. Tanto qua dentro la Metà di voi non dice altro 😂😂

saijon 11 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Il margine va in tasca agli intermediari, come si è sempre fatto!

Ape67 11 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Per fortuna che per l’appunto non tutti la pensano alla stessa maniera

Ruse 11 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Che cos'è l'hemmental? hun hformaggio hsvizzero? 😂😂😂

Swissabroad 11 mesi fa su tio
Risposta a OrsoTI
Grande Orsolini

Ape67 11 mesi fa su tio
Purtroppo se gia il nostro rappresentante a Berna abbassa i pantaloni ….

Ascot 11 mesi fa su tio
Sarà quel che sarà… ma questi ucraini iniziano ad essere scomodi…
NOTIZIE PIÙ LETTE