Immobili
Veicoli
Depositphotos (NeydtStock)
SVIZZERA
22.03.2022 - 18:300
Aggiornamento : 23.03.2022 - 08:31

Anonymous afferma di aver violato il database di Nestlé

Gli hacker affermano di aver trafugato 10 gigabyte di dati al colosso alimentare, reo di non aver lasciato la Russia

VEVEY - Il collettivo di hacker Anonymous afferma di aver violato il database di Nestlé, estraendo 10 gigabyte di dati. In loro possesso, secondo la rivendicazione, ci sarebbero indirizzi e-mail, password, dati dei clienti commerciali e così via. «Questa è la rappresaglia del collettivo per aver continuato l'attività dell'azienda in Russia», affermano.

Anonymous è entrata in azione dopo la scadenza dell'ultimatum di 48 ore, entro le quali il colosso elvetico dell'alimentazione avrebbe dovuto lasciare la Russia. Nestlé era stata duramente criticata per la sua decisione, ma aveva precisato di aver «significativamente ridotto le nostre attività in Russia: abbiamo fermato tutto l'import e l'export dalla Russia, ad eccezione dei prodotti essenziali. Non facciamo più investimenti né pubblicizziamo i nostri prodotti. Non facciamo profitti dalle nostre restanti attività. Il fatto che, come altre società alimentari, riforniamo la popolazione con importanti alimenti non significa che continuiamo come prima».

Ancora nessun commento è giunto dalla sede centrale di Vevey in merito al presunto hackeraggio, rivendicato con l'hashtag #BoycottNestle. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-26 13:34:43 | 91.208.130.85