Foto lettore 20 Minuten
+2
BERNA
15.02.2020 - 18:040
Aggiornamento : 21:02

A6, deceduto l'uomo che guidava in contromano. «Spesso sono persone anziane e confuse»

L'82enne ha provocato in totale tre diversi incidenti che hanno coinvolto otto automobili fra Thun e Berna

BERNA - Questa mattina si è verificato un grave incidente sulla A6, in territorio di Rubigen (BE). A causare il sinistro è stato un veicolo che viaggiava in contromano (video). L'automobilista che procedeva in senso contrario è deceduto. Si tratta di un 82enne svizzero domiciliato nel canton Berna.

Fra le altre persone coinvolte, due feriti sono stati portati all'ospedale in ambulanza, mentre nove malcapitati non hanno subito conseguenze.

Secondo quanto comunicato nel pomeriggio dalla polizia cantonale, il veicolo si è immesso sull'autostrada in contromano, provocando in totale tre diversi incidenti che hanno coinvolto otto automobili fra Thun (BE) e Berna. La tratta della A6 interessata dall'incidente è rimasta chiusa per diverse ore. Il fatto ha portato a importanti disagi per il traffico.

È stata aperta un'indagine per chiarire la dinamica dei fatti.

«Spesso sono persone anziane e confuse» - Urs Gerhard, psicologo del traffico e docente all'Università di Basilea, ha parlato del fatto, interpellato da 20 Minuten. «Spesso sono le persone più anziane e confuse che hanno difficoltà ad avere una visione chiara del traffico. Ciò porta spesso a uno stile di guida non sicuro. Se non stai attento, può succedere rapidamente di finire sulla strada sbagliata».

Alla disattenzione può unirsi anche una visibilità ridotta, ad esempio di notte. «In questo caso la situazione era di sole e di traffico intenso, non riesco a spiegarmi perché il conducente sia salito sulla corsia sbagliata».

Come agire - Gerhard suggerisce a chi si trova nella situazione di vedere una macchina procedere in senso contrario di ridurre la velocità, si usare i fari e di suonare il clacson per attirare l'attenzione del conducente. «Si può anche abbassare il finestrino e agitare le mani».

Chi, al contrario, si rende conto di aver imboccato una strada in modo errato è invitato a fermarsi immediatamente, a mettere le quattro frecce e a cercare di invertire la marcia il prima possibile. «A questi può essere ritirata la patente e commissionata una multa. Vengono effettuati anche controlli psicologici».

Foto lettore 20 Minuten
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 10:47:08 | 91.208.130.85