keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
Attivisti per il clima in azione in una filiale dell'UBS
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Stop alle telefonate delle assicurazioni
È stato raggiunto un accordo riguardo al telemarketing come pure per il pagamento di provvigioni agli intermediari
GRIGIONI
1 ora
È stato un WEF «pacifico»
Dal punsto di vista della sicurezza, le autorità forniscono un bilancio positivo del cinquanesimo Forum
VAUD
3 ore
«C'è una bomba», falso allarme all'ospedale di Payerne
Un uomo non identificato ha fatto scattare un importante dispositivo di sicurezza. La polizia: «Nessuno è stato in pericolo»
GRIGIONI
4 ore
Più di mille ospiti a Casa Svizzera a Davos
L'edificio, situato in posizione centrale presso lo stadio del ghiaccio, è diventato la piattaforma di comunicazione della Svizzera al WEF
SVIZZERA
5 ore
«Occorre preparare il terreno per la crescita»
Il compito assegnato alla Banca centrale europea è «garantire la stabilità finanziaria e dei prezzi nell'economia», spiega Christine Lagarde
FOTO
GRIGIONI
6 ore
In pochi in piazza insieme a Greta a Davos
Solo alcune dozzine di attivisti hanno preso parte al flash mob organizzato nella località che ospita il Forum economico mondiale
BERNA / UNIONE EUROPEA
7 ore
Keller-Sutter: disponibili ad accogliere rifugiati minorenni dalla Grecia
All'incontro con i ministri dell'Interno Ue a Zagabria, la consigliera federale ha sottolineato la precaria situazione umanitaria nel Paese
FOTO
SAN GALLO
7 ore
Fece esplodere una drogheria a Freiburg, lo cercano anche in Svizzera
L'uomo è latitante da mesi, per il suo misterioso attentato dinamitardo potrebbe aver indossato un travestimento
SVIZZERA
7 ore
Circo Royal in bancarotta: è la seconda volta in due anni
Quello che un tempo era il secondo circo elvetico ha conosciuto una spirale di problemi nelle ultime settimane
VAUD
14.01.2020 - 16:010
Aggiornamento : 19:09

Attivisti per il clima in azione in una filiale dell'UBS

L'azione è stata voluta per denunciare gli investimenti dell'istituto nei combustibili fossili

di Redazione
Ats

LOSANNA - Galvanizzati dalla vittoria giudiziaria di ieri, attivisti per il clima hanno organizzato un'altra azione di protesta contro una banca a Losanna. Stavolta sono entrati in una filiale dell'UBS per denunciare gli investimenti dell'istituto nei combustibili fossili.

L'azione si è svolta nell'ambito della campagna per le elezioni suppletive al Consiglio di Stato vodese del 9 febbraio, hanno indicato i responsabili dello Sciopero per il clima di Vaud. Essi hanno sottolineato che l'operazione era stata stabilita prima della decisione di ieri del Tribunale distrettuale di Renens (VD) di assolvere dodici attivisti per un'azione condotta nel novembre 2018 nei locali di Credit Suisse a Losanna.

Il movimento ha presentato una candidata - Juliette Vernier - scelta a sorteggio. Vernier era presente all'azione - non annunciata - che si è svolta alla filiale di UBS in piazza St-François a partire dalle 14.30.

«Si tratta di un'azione collettiva e non unicamente a mio nome», ha brevemente spiegato a Keystone-ATS Vernier. Quest'ultima non ha voluto dire se altre azioni di questo tipo siano previste nell'ambito della sua candidatura al governo vodese.

Una ventina di militanti vestiti in giacca e cravatta - gli uomini - e in tailleur - le donne - hanno sparso carbone nell'atrio dell'edificio, agitato striscioni, cantato canzoni e inneggiato slogan.

«Vi restituiamo il vostro carbone», «Usciremo quando uscirete dal fossile», «Il mio conto bancario inquina più di me», «Le banche distruggono la vita sulla Terra! la nostra vita!», si poteva leggere sugli striscioni. I partecipanti hanno chiesto a UBS «la fine immediata degli investimenti nei combustibili fossili", secondo la lettura ad alta voce di un comunicato ufficiale.

La protesta si è svolta in maniera pacifica, in forma umoristica e teatrale. Responsabili della banca, di cui due portavoce, sono andati rapidamente incontro ai manifestanti: tra loro è nata una discussione su clima, inquinamento, riscaldamento, responsabilità delle banche e delle imprese, ognuno avanzando le sue argomentazioni.

Nessun fermo

La vivace discussione ha preso anche un aspetto scientifico quando il filosofo e professore dell'istituto di geografia e sostenibilità dell'università di Losanna, Dominique Bourg, si è intrattenuto con uno dei rappresentanti della banca.

La polizia è arrivata sul posto dopo una quindicina di minuti con tre o quattro veicoli e una ventina di agenti. Una decina di attivisti - due dei quali con la testa in un sacco di tessuto e in piedi su del carbone con dei cartelli - erano presenti anche davanti alla banca.

Poco prima delle 17.00 gli attivisti sono usciti dall'istituto in corteo, dopo che la polizia aveva rilevato la loro identità. Nessuno è stato fermato.

La banca ha reagito con un comunicato: «UBS si è impegnata in un dibattito con i manifestanti. I responsabili hanno dialogato con loro per oltre un'ora e mezzo e poi li ha invitati a lasciare l'edificio: i manifestanti si sono dapprima rifiutati ma successivamente hanno cambiato idea».

UBS sottolinea che «è una delle banche leader nel mondo in materia di investimenti sostenibili. Si è impegnata ad allineare la sua strategia di affari agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Onu e all'Accordo di Parigi sul cambiamento climatico». UBS non ha ancora deciso se sporgerà denuncia.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-24 19:03:47 | 91.208.130.86