Immobili
Veicoli
Depositphotos
BASILEA CITTÀ
18.02.2019 - 12:120

Sedotta e truffata sul web

Una donna ha sporto denuncia contro un uomo che le ha sottratto centinaia di migliaia di franchi. Il Ministero pubblico mette in guardia sulle "truffe amorose"

BASILEA - Il Ministero pubblico di Basilea città ha messo oggi in guardia dalle cosiddette "love scam" o "romance scam", ossia "truffe amorose" o "romantiche" a mezzo internet. Una donna ha infatti sporto denuncia dopo essersi fatta sedurre e imbrogliare sul web da un uomo che le ha poi spillato centinaia di migliaia di franchi.

Il truffatore - indica oggi un portavoce della procura basilese - è entrato in contatto con la vittima tramite siti di incontri online o reti sociali e ha presto dichiarato di aver trovato in lei il vero amore. Nel corso della loro relazione virtuale, durata diversi mesi, l'uomo è così riuscito a farsi trasferire a più riprese dei soldi su un conto offshore in Inghilterra.

Stando al portavoce del Ministero pubblico, queste vicende non sono così frequenti, ma possono avere conseguenze finanziarie e psicologiche deleterie per le vittime. Grazie alle loro dichiarazioni d'amore e presentando storie credibili, gli impostori riescono a convincere le vittime a versare loro molto denaro (in questo caso centinaia di migliaia di franchi) e a farle diventare dipendenti dal punto di vista emotivo. Fanno poi perdere le loro tracce.

Alla fine la donna basilese ha deciso di presentare una denuncia, ma quando oramai era troppo tardi e aveva già perso tutto il suo patrimonio. La procura non ha voluto precisare la somma esatta che le è stata sottratta dal presunto ammiratore, che è tuttora uccel di bosco. Il Ministero pubblico ha tuttavia indicato che la donna, di cui per motivi di protezione della personalità non è stata diramata l'età, non sta bene.

La procura ha aggiunto alcuni consigli pratici per non cadere in simili tranelli. Innanzitutto esorta alla diffidenza se una persona che non si conosce si mette presto a parlare di vero amore, o se chiede denaro, per quanto sia toccante la storia raccontata. Inoltre, raccomanda di non inviare mai soldi a sconosciuti e in nessun caso tramite una piattaforma di trasferimento di denaro.

Per verificare con chi si ha a che fare - stando alla procura - è utile per esempio inserire in un motore di ricerca il nome indicato dalla persona conosciuta su internet con l'aggiunta "scammer" ("truffatore"): "nella maggior parte dei casi", si ottiene conferma dei propri sospetti. I truffatori più agguerriti si trovano spesso in Africa o nell'Europa dell'Est.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TI.CH 3 anni fa su tio
Con tutte la volte che vengono diramati comunicati di fare attenzione alle truffe ci sei cascata, lasciamelo dire " quando c'è di mezzo l'amore anche la donna più intelligente diventa scena"
Maxy70 3 anni fa su tio
È accaduto anche a me, che una "amica" conosciuta sui social, dopo paginate di storie lacrimevoli e invio di ammiccanti immagini in intimo, ha iniziato a chiedere soldi in "prestito". Ho inviato una foto della mia mano sinistra, con il dito medio alzato. Sparita! Consiglio il metodo, diciamo pure un pò primitivo, ma funziona.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-29 10:12:39 | 91.208.130.89