ZURIGO
13.03.2018 - 18:230
Aggiornamento 18:38

In carcere il neonazista che sputò contro un ebreo ortodosso

Il tribunale distrettuale di Zurigo lo ha condannato a una pena di 24 mesi per discriminazione razziale e vie di fatto

ZURIGO - Un neonazista dell'Oberland zurighese con diversi precedenti giudiziari dovrà andare in prigione perché ha sputato addosso a un ebreo ortodosso. Il tribunale distrettuale di Zurigo lo ha condannato a una pena di 24 mesi per discriminazione razziale e vie di fatto.

Secondo la corte, in occasione di un addio al celibato, il macellaio 30enne incontrando per strada l'ebreo gli ha sputato addosso, l'ha insultato e gli ha fatto il saluto hitleriano. I fatti sono capitati il 4 luglio del 2015, giorno del shabbat, nel quartiere di Wiedikon, dove vivono molti ebrei ortodossi.

Il giovane neonazista dovrà anche pagare una multa di 1000 franchi, versare un indennizzo per torto morale di 3000 franchi nonché accollarsi le spese processuali.

Tags
ebreo
neonazista
zurigo
ebreo ortodosso
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-08-15 01:51:28 | 91.208.130.87