SVIZZERAGenitori incollati allo smartphone: «I figli soffrono e si stancano»

22.01.23 - 18:32
In Svizzera è in corso uno studio sull’impatto dei dispositivi digitali nei bambini piccoli. Il comportamento dei genitori è cruciale.
Getty image
Genitori incollati allo smartphone: «I figli soffrono e si stancano»
In Svizzera è in corso uno studio sull’impatto dei dispositivi digitali nei bambini piccoli. Il comportamento dei genitori è cruciale.

BASILEA - Dannosi e nocivi, aumentano stress e ansia, abbassano l’autostima e creano dipendenze. Molti studi hanno lanciato un campanello di allarme sulle conseguenze negative di un utilizzo eccessivo e maniacale degli smartphone. I bambini li bramano, i genitori li vietano. Eppure sempre più spesso assistiamo a un capovolgimento di ruoli. Madri e padri incollati ai dispositivi digitali e bambini impazienti che richiamano la loro attenzione. Ma chi ha il consumo più problematico, i genitori o i figli?

Adulti dipendenti da uno schermo - In Svizzera è in corso uno studio per decifrare gli effetti degli schermi e degli smartphone sui bambini di un’età compresa tra i 0 e i 5 anni. «Spesso osserviamo che alcune persone sono così impegnate con il telefono che non si accorgono nemmeno quando il loro bambino chiede qualcosa», ha spiegato alla SonntagsZeitung Eva Unternährer, psicologa dell'Università di Basilea coinvolta nello studio.

L’aspetto più dannoso di un uso eccessivo da parte dei genitori è la sistematica riproduzione da parte dei figli della dipendenza. «L'uso da parte dei genitori ha un impatto importante sul modo in cui i bambini interagiscono con i media digitali», sostiene la psicologa. «Dopotutto, i genitori sono i primi modelli di comportamento. Se riescono a malapena a mettere giù lo smartphone, non ci si può aspettare che i bambini facciano diversamente». Gli effetti negativi però non sono finiti, specie nell'interazione fra genitore e figlio.

Un utilizzo maniacale - «I genitori ossessionati dallo smartphone guardano meno i propri figli, parlano meno con loro e reagiscono meno ai loro segnali. I genitori mostrano che il dispositivo è più importante del bambino». Una comunicazione che potrebbe rivelarsi molto dannosa.

Ma quali sono le conseguenze? «Parliamo del fenomeno del “volto fermo”. Cioè quando una persone non mostra alcuna emozione sul viso». Una sensazione che, secondo gli studi, i bimbi non sopportano. «Quando le persone sono completamente assorbite dagli smartphone, mostrano anche meno emozioni sui loro volti». 

I bambini si stancano - La psicologa allarma inoltre su un altro rischio che potrebbe comportare un uso eccessivo. «Il bisogno di attenzione alla fine può diminuire, ad esempio perché i bambini si arrendono. I risultati dell'Asia mettono in risalto come questi bambini mostrino loro stessi un maggiore consumo problematico dei media digitali e abbiano anche una minore autostima, maggiori difficoltà emotive e rapporti più poveri con i loro genitori».

COMMENTI
 
FritzPopCip 1 sett fa su tio
Io so solo che per far venire a tavola i miei figli devo spegnere il Wi-Fi
Nola 1 sett fa su tio
Ben venga questo ulteriore studio e spero vada ad avvalorare i discorsi di molti altri specialisti dell'infanzia, come pedagogisti e educatori.
Bionda 1 sett fa su tio
dicon sempre si si ma alla find non hanno capito una mazza di quello che hai detto
Bionda 1 sett fa su tio
io direi al.contrario. quando parli tu ai figli son loro a non ascoltarti perche atttaccati al smartphone.
NOTIZIE PIÙ LETTE