Immobili
Veicoli

SVIZZERALa Russia bacchetta Cassis: «Errori storici e neutralità violata»

12.04.22 - 15:18
Le dichiarazioni del presidente della Confederazione non sono piaciute al Cremlino.
Keystone
Fonte ats
La Russia bacchetta Cassis: «Errori storici e neutralità violata»
Le dichiarazioni del presidente della Confederazione non sono piaciute al Cremlino.
La portavoce del Ministero degli esteri Maria Zakharova chiede a Berna «di trattare obiettivamente e fedelmente i fatti» accusando Cassis di «smemoratezza e interpretazione arbitraria di fatti storici per opportunità».

BERNA - Le dichiarazioni del presidente della Confederazione Ignazio Cassis sul conflitto in Ucraina hanno suscitato dure reazioni in Russia. La portavoce del ministero degli esteri Maria Zakharova ha criticato aspramente Cassis per le sue nozioni storiche e il Consiglio federale in relazione alla neutralità svizzera. L'ambasciata russa a Berna ha diffuso oggi una presa di posizione della Zakharova su Twitter. In essa si legge che, in un'intervista al giornale lussemburghese "Le Quotidien", il responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha «annunciato» il 7 aprile la fine «dell'era in cui, dalla conclusione della seconda guerra mondiale, nessun paese sovrano e democratico del continente è stato aggredito»: ciò non è corretto, sostiene la portavoce della diplomazia russa.

«La Nato nell'Ex Jugoslavia»
Quest'ultima vuole ricordare a Cassis che «l'erosione delle fondamenta dell'era post-bellica e la distruzione del sistema del diritto internazionale risultano dai bombardamenti e attacchi missilistici della Nato sulle pacifiche città della Jugoslavia nel 1999». «La smemoratezza e l'interpretazione arbitraria di fatti storici per ragioni di opportunità politica - aggiunge - è assolutamente inaccettabile». Secondo quel che racconta la storia ufficiale, il 24 marzo 1999 l'Alleanza atlantica aveva attaccato la Serbia per costringere Belgrado a porre fine alle violenze contro la popolazione dell'allora provincia serba del Kosovo. Dopo 78 giorni di attacchi aerei l'esercito serbo si ritirò dal Kosovo; in seguito vennero alla luce gravi crimini di guerra e violazioni dei diritti umani.

«Ignorati dal DFAE»
Stando alla Zakharova, «dopo altri crimini barbarici del regime ucraino a Butcha e Kramatorsk», per cui Berna ha pure convocato l'ambasciatore russo, l'8 aprile il DFAE «ha ignorato le nostre ampie dichiarazioni e addossato ciecamente tutta la responsabilità alla Russia». «Condanniamo aspramente simili dichiarazioni» e «chiediamo a Berna, che cerca insistentemente di posizionarsi quale "intermediario onesto" e neutrale, di trattare obiettivamente e fedelmente i fatti».

«Giudicheremo le "belle parole" svizzere»
Mosca spera inoltre che il governo svizzero non consideri «solo belle parole» le assicurazioni sull'inviolabilità della neutralità, scrive la portavoce. «I passi concreti di Berna dimostreranno quanto sono oneste queste parole. Su questa base giudicheremo la vera "qualità" dello status neutrale della Confederazione svizzera», conclude con tono lievemente minaccioso. Il Cremlino ripete da settimane che la responsabilità dei massacri ricade sull'Ucraina.

COMMENTI
 
emib53 4 mesi fa su tio
Dovremmo prendere lezioni da chi dai tempi di Stalin, "costruisce" la storia a seconda delle scelte politiche del momento e con un numero di morti enorme nei gulag?
F/A-19 4 mesi fa su tio
Ai tempi di Stalin mi sa che nessuno poteva calare sentenze visto che anche i tuoi avi imbracciavano il fucile.
emib53 4 mesi fa su tio
Che c'entrano i miei avi ticinesi con un commento contro la Russia, ex unione sovietica?
F/A-19 4 mesi fa su tio
Nel senso che con una guerra mondiale in corso sparavano ed uccidevano un po’ tutti.
volabas56 4 mesi fa su tio
Visto che al magnaccia Putin, non gli si è ammosciato solo il cervello.
volabas56 4 mesi fa su tio
Gentile signora Zakharova, mi è giunta voce che i gorilla in Uganda non trovino piu' femmine per accoppiarsi; ci faccia un pensierino, sara' la benvenuta in Africa.
Aargauer 4 mesi fa su tio
Per fortuna non deve rendere conto di niente al Cremlino! Anzi…magari che siano loro a doversi rendere conto di quello che stanno facendo? O no?
vulpus 4 mesi fa su tio
Ma chi se ne frega cosa dice questa signora. Ma per favore. Dovrebbe lasciare la Svizzera di sua spontanea volontà, dalla vergogna che dovrebbe provare sapendo cosa stanno facendo i suoi compatrioti in Ucraina. Stanno massacrando donne e bambini, radendo alla base città inermi e indifese. Stanno interpretando la teoria dei nazisti nella seconda guerra mondiale,: l'annientamento per sopravvivere . E lasciamo lavorare Cassis che è confrontato con una situazione molto difficile, sicuramente non invidiabile. E a chi tanto critica il ticinese, dimostra ancora una volta la memoria corta. Abbiamo già dimenticato cosa hanno fatto per esempio una Calmy-Rey o una Schlimpf, confrontate con situazione molto meno complicate, ma che hanno saputo incasinare la Svizzera??
seo56 4 mesi fa su tio
Detto dai russi ci fa a onore! Zakharova sotto non è che la 🤐🤐 di Putin!!
Uluru 4 mesi fa su tio
Em metüü sü un badola e dès a pagom i conseguenz
Fkevin 4 mesi fa su tio
Finita l'era della neutralità. Che schifo. Ci vuole un bel cambio a livello politico per rivedere cosa faceva la svizzera. Sicuramente non tutto questo che stanno facendo nel 21 esimo secolo. Che schifo
Dalu 4 mesi fa su tio
Maledetto presidente Cassis! Spero sia milionario e che debba spendere ogni centesimo per curarsi! Svenditore delle patria
Fkevin 4 mesi fa su tio
👍👍👍👍
seo56 4 mesi fa su tio
Commento segnalato a chi di dovere!! É da a denuncia penale…. Vergognoso
M70 4 mesi fa su tio
la vergogna più assoluta questo ticinese!
Max1964 4 mesi fa su tio
A dire il vero al posto di avere un “Ticinese” Presidente della Confederazione era meglio che veniva eletto uno/una persona Romanda o Svizzera Tedesca, avremmo evitato di fare figure sia con l’Europa (vedi trattati sospesi) e pagliacciate in Piazza Federale, purtroppo a forza di “calare le braghe” faremo una brutta fine La Svizzera è sempre stata neutrale e doveva rimanere tale. Basta vedere i risultati dell’elezione dove il Vicepresidente Alain Berset ha ricevuto più voti del Presidente Ignazio Cassis!!!!
marco17 4 mesi fa su tio
Mi vien voglia di dire a te e a tutti i "figli di Put...in, ciò che in passato si diceva ai comunisti nostrani ammiratori dell'Unione sovietica. Se ti piace così tanto la Russia di Putin, perché non fai i bagagli e te ne vai a Mosca ad assaporare la democrazia putiniana.
JoZ 4 mesi fa su tio
Pienamente concorde...
TiaTi 4 mesi fa su tio
Ma cosa che ogni volta che c'è un Ticinese come capo di stato, ne combinano sempre una. Max ha solo che ragione. Poi spiegami cosa c'entrano i comunisti ammiratori dell'unione sovietica con questo discorso grazie 😂
Mr.Dave 4 mesi fa su tio
Non mi sembra che Max1964 abbia preso posizione pro Russia, ma solo criticato l'operato di Cassis. La sua risposta mi pare quindi fuori contesto
seo56 4 mesi fa su tio
marco17 condivido
Sara788 4 mesi fa su tio
Risposta di un tarato pro c@zziss!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA