Immobili
Veicoli
Keystone
ARGOVIA
09.09.2021 - 15:410

Andreas Glarner sanzionato per diffamazione

Il consigliere nazionale dell'UDC è al centro di un contenzioso con un musicista che si trascina da anni.

AARAU - In un contenzioso che si trascina da anni con una controparte, il Ministero pubblico ha sanzionato, tramite un decreto di accusa, il consigliere nazionale e presidente dell'UDC argoviese, Andreas Glarner, a una multa e a una pena pecuniaria con la condizionale. Il politico democentrista Glarner si è reso colpevole di diffamazione. La decisione non è ancora passata in giudicato.

Il parlamentare argoviese non ha ancora deciso se presenterà ricorso e andrà avanti con il caso, ha dichiarato lui stesso all'agenzia Keystone-ATS, confermando una notizia pubblicata dall'"Aargauer Zeitung".

Il decreto d'accusa concerne una denuncia sporta quattro anni or sono da Glarner contro un musicista di Wettingen (AG). Il democentrista ha successivamente pubblicato su Internet l'ingiunzione di condanna contro il suo oppositore. Quest'ultimo è stato «condannato in primo grado», aveva scritto Glarner. Tuttavia il decreto d'accusa non era ancora definitivo.

Il musicista aveva allora interposto ricorso contro il decreto d'accusa ed era stato assolto dal tribunale distrettuale di Baden (AG). Glarner, però, non aveva accettato la decisione della giustizia e aveva portato il caso davanti al tribunale d'appello, il quale aveva confermato l'assoluzione.

Tre anni or sono il musicista aveva sporto denuncia contro il consigliere nazionale a causa della pubblicazione dell'ingiunzione di condanna da parte di Glarner. Ora il ministero pubblico di Muri-Bremgarten ha condannato l'esponente dell'UDC a una multa di 3'000 franchi e a una pena pecuniaria con la condizionale di 30 aliquote giornaliere da 400 franchi (per complessivi 12'000 franchi).

Glarner ha ora tempo dieci giorni per fare opposizione contro questa decisione, che risale allo scorso 2 settembre,

A rendere la cosa ancor più piccante, è che il decreto di accusa contro Glarner - che non è ancora passato in giudicato - sia stato dapprima pubblicato su Facebook, e poi più tardi cancellato, dallo stesso musicista.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-18 08:46:41 | 91.208.130.89