Cerca e trova immobili

SVIZZERALa Svizzera ha il maggior tasso di pazienti Covid-19 in terapia intensiva d'Europa

04.09.21 - 15:09
Il tasso di occupazione raggiunge il 34,8 per milione d'abitanti. Nessuno (male) come noi nell'Europa occidentale.
Ufsp
La Svizzera ha il maggior tasso di pazienti Covid-19 in terapia intensiva d'Europa
Il tasso di occupazione raggiunge il 34,8 per milione d'abitanti. Nessuno (male) come noi nell'Europa occidentale.
Tra i Paesi confinanti solo la Francia è su un livello simile al nostro (ma comunque più basso). Impietoso il confronto con l'Austria (12,5), la Germania (11,5) e l'Italia (8,5).

BERNA - Il sistema sanitario svizzero è (nuovamente) sotto pressione: le unità di terapia intensiva si stanno riempiendo di pazienti che soffrono di sintomi gravi provocati da un'infezione da Covid-19 e le operazioni devono essere nuovamente annullate.

Ospedali allo stremo - Una situazione che ha costretto diversi ospedali - l'ultimo è l'Inselspital di Berna - a lanciare un grido d'allarme e a spostare i pazienti in altri cantoni. Ma il problema delle terapie intensive occupate presto potrebbe diventare a carattere nazionale. Attualmente infatti - secondo ai dati riportati oggi dal Tages-Anzeiger - l'81 percento dei letti di terapia intensiva è occupato. E quasi la metà da pazienti affetti da Covid.19.

Confronto impietoso con l'Europa - Il confronto con altre nazioni europee - fatto dal quotidiano svizzero-tedesco - è poi impietoso. La Svizzera è infatti la triste capolista per quanto riguarda il tasso di ospedalizzazione di pazienti Covid-19 in Europa (Balcani esclusi). Il nostro Paese - con 284 degenti nei reparti di terapia intensiva - raggiunge infatti il tasso di 34.8 persone in cure intense per milione di abitanti. Solo la Francia (33,7) e la Spagna (31,9) hanno un valore altrettanto alto (ma comunque inferiore), mentre Belgio, Gran Bretagna o Portogallo non raggiungono nemmeno la metà del tasso elvetico di occupazione. In Austria - nazione simile alla nostra come grandezza e popolazione - i casi ogni milione di abitanti raggiungono il 12,5. In Germania sono l'11,5, mentre in Italia appena l'8,5.

Due principali cause - Il Tages-Anzeiger vede in una «copertura vaccinale relativamente modesta» e nelle «misure blande» le cause principali di questo problema. La quota di vaccinati elvetici - 58.28% con almeno una dose - è infatti di gran lunga inferiore alla media europea (64.7%). Il confronto con i paesi confinanti, poi, è ancora più impietoso. L'Italia vanta infatti un 72,4%, la Francia è al 72%, la Germania al 64.9% e l'Austria al 61%.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Toti 2 anni fa su tio
Quindi secondo il Tages-Anzeiger una differenza del meno del 2% di vaccinati tra Svizzera e Austria spiegherebbe una differenza tra ricoverati in terapia intensiva di un tasso più che triplo ... complimenti, ottima analisi.

nisba 2 anni fa su tio
per colpa di una minoranza scriteriata di non vaccinati siamo costretti a morire perché non possiamo farci operare a causa di reparti di terapia intensiva occupati da non vaccinati stessi: una deriva della democrazia. Penso a quei confederati che si ritengono in tutto i migliori del mondo e a quei ticinesi per i quali tutto ciò che viene dall’Italia non funziona: siamo invece i peggiori del centro Europa e pure ben peggio della criticata Italia.

Giorgio1 2 anni fa su tio
Siamo Messi peggio a causa delle persone provenienti dai balcani che non vogliono farsi vaccinare

seo56 2 anni fa su tio
E cosa si aspetta a prendere drastici provvedimenti?? Politici senza 🏐

Brontolo pensionato 2 anni fa su tio
Qualcuno spieghi il fatto che la Germania abbia il tasso di occupazione ogni milione di abitanti al 12,5, con il 64.9% di vaccinati. Mentre noi il tasso di occupazione raggiunge il 34,8 per milione d'abitanti con il 58.28% di vaccinati? Come fa una differenza di vaccinati così esigua, dare una percentuale di occupazione così grande?

tuli 2 anni fa su tio
Nel resto dell’Europa sì sono svegliati prima con le restrizioni e il covit pass, in Austria per esempio, già in luglio era obbligatorio presentare il covit pass per sedere al ristorante, anche all’esterno, noi invece siamo governati da degli incapaci a prendere decisioni, chi comanda in Svizzera sono le lobby (ristoratori, ecc)

Gus 2 anni fa su tio
La Svizzera fa sempre più pena.

Aargauer 2 anni fa su tio
Bene! Avanti così 😡

Giorgio1 2 anni fa su tio
Siamo I peggiori in Europa a causa delle etnie balcaniche

Princi 2 anni fa su tio
ma c'é ancora qualcuno che ci crede ???

fama 2 anni fa su tio
Vogliamo essere sempre i primi della classe anche a costo di esser presi per gli ultimi ... co .... ni rimasti!

P63 2 anni fa su tio
Ottimo👍siamo solo a inizio di settembre e siamo già messi bene.. Avanti cosi

Meck1970 2 anni fa su tio
Troppa gente che se ne frega. Gente che non rispetta le regole.

egi47 2 anni fa su tio
E sembra che i nostri responsabili se ne fregano altamente, tutto libero, l'importante é l'economia. Pagheremo molto caro questo menefreghismo, prendiamo 100 e pagheremo mille e forse più, speriamo che si sveglino e prendano provvedimenti severi altrimenti si chiuderà di nuovo tutto e saranno guai seri per tutti. SVEGLIA.

Liberatecidalpotere 2 anni fa su tio
Guarda a caso, proprio questa settimana che devono decidere di introdurre il Green Pass. Cosi adesso passerà come una supposta alla glicerina...

Tato50 2 anni fa su tio
Si parla di dare la "precedenza" ai vaccinati per quanto concerne le cure intense e, logicamente, qualcuno non accetta questa proposta che discrimina. Però i "no-vax" sono quelli che occupano le cure intense e magari due settimane fa manifestavano contro il vaccino ;-((

Trasp 2 anni fa su tio
E poi ci sono ancora quelli che protestano per strada per le misure prese, ridicolo. Alcuni hanno scambiato democrazia con anarchia.

Veveve 2 anni fa su tio
In Ticino ci sono 6 posti di TInt. occupati quando lo scorso anno a novembre dicevano che avevano fino 110 posti quindi di cosa stiamo parlando?Ah si Ticino…tanto nessuno lo considera…!

Nano10 2 anni fa su tio
Il governo cosa sta aspettando per mettere l’obbligo del certificato Covid in qualsiasi situazione e frangente. In questo modo chi non vuole vaccinarsi per motivi futili devono rimanere a casa e di conseguenza il numero di infettati e ricoverati diminuirà notevolmente 🤔

Fkevin 2 anni fa su tio
E così togliere 600 posti letto 😄😄😄 lamentarsi ci riescono tutti. Io per il covidiot senza senso voi per il resto 😁😁😁😁

lollo68 2 anni fa su tio
Chi è stato in vacanza ha potuto notare come le regole di prudenza fossero dimenticate inoltre le quarantene per chi rientrava dall'estero dal 4.8.21 sono state eliminate per tutti i paesi!

Valem74 2 anni fa su tio
La Germania 29 posti letto in terapia intensiva ogni 100'000 abitanti, in Svizzera posti totali 850 pari a 1 ogni 100'000 abitanti. Di cosa stiamo parlando?
NOTIZIE PIÙ LETTE