Immobili
Veicoli

SVIZZERAI grandi eventi possibili... per vaccinati e negativi al test

28.03.21 - 08:58
I primi progetti pilota potrebbero essere avviati alla fine di aprile, quando le categorie a rischio saranno vaccinate
Tipress (archivio)
Fonte ATS
I grandi eventi possibili... per vaccinati e negativi al test
I primi progetti pilota potrebbero essere avviati alla fine di aprile, quando le categorie a rischio saranno vaccinate
Lo sostiene Lukas Engelberger, presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità.

BERNA - Nonostante l'aumento dei casi di Covid-19, il presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS) Lukas Engelberger ritiene che grandi eventi possano essere organizzati in Svizzera nel quadro di progetti pilota. L'accesso sarebbe consentito unicamente alle persone vaccinate o il cui tampone è risultato negativo.

Tali progetti pilota dovrebbero poter essere organizzati da fine aprile, quando tutti i gruppi a rischio saranno vaccinati, afferma Engelberger sulle colonne della SonntagsZeitung. Il presidente della CDS sottolinea inoltre che la campagna di test sta dando i suoi frutti e che i tamponi fai-da-te potranno presto essere utilizzati.

La prospettiva di poter assistere a uno spettacolo teatrale o di poter nuovamente andare al cinema potrebbe incoraggiare gli svizzeri a farsi testate. Gli ambienti culturali della città di Basilea - dove Engelberger è consigliere di Stato - stanno già lavorando a tali soluzioni. Il presidente della CDS raccomanda pertanto a cantoni e comuni di mettere a disposizione più luoghi dove è possibile farsi testare.

I test fai-da-te: un "game changer"
Per Engelberger, il test fai-da-te ha il potenziale per cambiare radicalmente la situazione. Se tutti possono fare un tampone alla mattina in bagno in modo rapido e regolare, il carico di lavoro nelle farmacie e nei centri di depistaggio potrebbe diminuire.

Il consigliere di Stato basilese ritiene che da aprile i tamponi preventivi saranno così diffusi da poter parlare di una vera e propria offensiva di test. In questo modo, afferma, si potrà contenere la terza ondata.

Il presidente della CDS chiede inoltre di rivedere i valori soglia in base ai quali è possibile alleggerire le misure restrittive. Engelberger fa riferimento in particolare al numero di casi positivi: con l'aumento delle persone testate anche il numero di contagiati depistati è destinato a crescere.

COMMENTI
 
ciapp 1 anno fa su tio
evviva la discriminazione
pillola rossa 1 anno fa su tio
Il vaccino imperfetto rinforza il virus e indebolisce il sistema immunitario.
Veveve 1 anno fa su tio
Parole parole parole...i fatti li fanno gli altri...L‘unica soluzione purtroppo e’ vaccinare...ma avete speculato sul prezzo 😤e ora dovete aspettare i comodi di Pfizer e Moderna che vi diano le dosi quando vorranno loro! E pensare che potevamo già tutti essere vaccinati e essere quasi a una vita normale...Israele docet!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA