Archivio Keystone (immagine illustrativa)
GRIGIONI
23.10.2020 - 12:070

I Grigioni sono pronti per la seconda ondata

È stato riattivato lo Stato maggiore di condotta cantonale. Viene ricordata l'importanza del contact tracing

COIRA - Oggi il Cantone dei Grigioni ha annunciato il potenziamento dell'organizzazione per la gestione della seconda crisi da Covid-19. Lo Stato maggiore di condotta è guidato dalla polizia cantonale, dal militare e dalla protezione civile.

Dopo il forte aumento del numero dei casi rilevato nel Cantone dei Grigioni, è stato riattivato lo Stato maggiore di condotta cantonale (SMCC). Intanto il carico per gli ospedali è ancora basso e lo SMCC resta a disposizione dell'Ufficio dell'igiene pubblica con funzione di supporto.

La direzione dell'SMCC è affidata al comandante della Polizia cantonale Walter Schlegel e a Martin Bühler, capo dell'Ufficio del militare e della protezione civile. Grazie alle esperienze raccolte in primavera, le strutture ospedaliere sono pronte a un aumento del numero di ricoveri.

L'Ufficio dell'igiene pubblica comunica che il numero di persone in quarantena o in isolamento è in forte aumento. Nei Grigioni il 30% delle persone messe in isolamento provengono dalla quarantena. Ciò dimostra l'importanza del tracciamento dei contatti, curato dall'amministrazione cantonale con l'aiuto del militare e della protezione civile.

Le nuove direttive emanate dalla Confederazione hanno inoltre costretto l'Ufficio cantonale dell'igiene pubblica a potenziare la comunicazione nei confronti della popolazione, delle aziende e dei comuni. Le informazioni dettagliate sono fruibili sul sito web www.gr.ch/coronavirus.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-29 10:58:59 | 91.208.130.87