keystone
Coda all'aereoporto di Pyongyang
SVIZZERA-COREA DEL NORD
10.03.2020 - 18:170

Due svizzeri rimpatriati da Pyongyang

Si tratta di collaboratori del Dipartimento degli affari esteri. Sono atterrati oggi a Berna

BERNA - Due collaboratori svizzeri della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) in Corea del Nord hanno lasciato il Paese con le loro famiglie. Sono atterrati nella Confederazione oggi, ha annunciato il Dipartimento degli affari esteri (DFAE).

Il Ministero degli esteri nordcoreano ha organizzato lunedì un volo per Vladivostok, in Russia, per tutti gli stranieri intenzionati a lasciare il Paese, ha annunciato la DSC su Twitter. Da lì, i collaboratori svizzeri dell'Ufficio di cooperazione umanitaria della DSC sono partiti per la Svizzera, passando per Mosca.

Per prevenire il diffondersi del coronavirus, la Corea del Nord ha messo tutti i visitatori stranieri in quarantena per diverse settimane e il governo ha chiuso le frontiere.

La DSC ha aperto un ufficio nella capitale nordcoreana Pyongyang nel 1997. La Svizzera sostiene progetti di sviluppo in settori come l'agricoltura e l'approvvigionamento di acqua potabile.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 01:48:20 | 91.208.130.89