Tipress (archivio)
Il pesticida viene utilizzato nelle colture di cereali, delle verdure e della vite.
SVIZZERA
08.11.2019 - 14:140

Clorotalonil, i contadini: «Rinunciate ad utilizzarlo»

Il pesticida dovrebbe essere vietato in Svizzera entro la fine dell'anno

BERNA - In attesa di saperne di più sugli effetti del pesticida clorotalonil sull'acqua potabile, l'Unione svizzera dei contadini (USC) raccomanda agli agricoltori di rinunciare ai prodotti fitosanitari che lo contengono. A livello federale, le autorità stanno pensando di proibirlo.

Questo fungicida viene utilizzato nelle colture di cereali, delle verdure e della vite da una cinquantina di anni, ricorda l'USC in una nota odierna. Protegge per esempio la vigna dalla peronospora.

Il mancato trattamento con questo pesticida può condurre alla perdita totale della vendemmia. Il clorotalonil serve anche a proteggere il manto erboso dei campi sportivi, i fiori, i cespugli e le piante ornamentali.

Dovrebbe essere vietato in Svizzera entro la fine dell'anno, come è già il caso nell'Unione europea. L'attuale situazione suscita infatti l'inquietudine dei distributori d'acqua e della società, rileva l'USC, ricordando che ci sono diverse alternative a un suo impiego.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-27 18:46:09 | 91.208.130.86