20 minutes
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Code a mai finire e trasporti al collasso, la Confederazione è preoccupata
Per Michael Töngi, consigliere nazionale dei Verdi, la soluzione è il mobility pricing, anche in favore
SVIZZERA
6 ore
Le donne del PPD hanno una nuova Presidente
Si tratta dell'argoviese Christina Bachmann-Roth
SAN GALLO
7 ore
Cervelat con un chiodo: «I bambini potevano farsi male»
Un'esca crudele per animali è stata trovata in un parco giochi. La polizia: «Non è la prima volta»
BASILEA CAMPAGNA
7 ore
Perde il controllo del veicolo e finisce contro un lampione
Il 59enne alla guida, le cui condizioni non sono state rese note, è stato trasportato in ospedale
SVIZZERA
7 ore
Accudimento dei bambini: un servizio pubblico accessibile a tutti
«Per molte famiglie, specialmente per i genitori single, la cura dei bambini da parte di terzi è una necessità»
SVIZZERA
9 ore
Il capo dell'esercito ammette alcuni errori nei costi per l'informatica
Il budget è stato fissato a 100 milioni in meno di quanto poi risultato in un secondo tempo
BERNA
10 ore
I "no pass" riempiono la Bundesplatz
Migliaia di manifestanti si sono rinuniti oggi pomeriggio davanti a Palazzo Federale
VAUD
11 ore
UDC in assemblea: tre "no" e una risoluzione contro le città di sinistra
Marco Chiesa ha poi scoccato alcune critiche al Consiglio federale, sulle restrizioni e sull'energia
ZURIGO
12 ore
Investito sulle strisce, non ce l'ha fatta
Un 77enne ha perso la vita in seguito alla collisione con una vettura
SAN GALLO
15 ore
Un gatto fa schiantare la Maserati
Sfortunato incidente questa notte nel canton San Gallo
FOTO
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
«Si faccia di più per il clima»
Le manifestazioni si sono svolte in tutta la Svizzera. Gli attivisti hanno fatto sentire la loro voce anche a Bellinzona
NEUCHÂTEL
1 gior
Brucia una storica falegnameria neocastellana
L'incendio è divampato oggi pomeriggio in una struttura di Chézard-Saint-Martin, nella Val-de-Ruz.
NEUCHÂTEL
1 gior
Pugnalò due volte la ex, condannato a quattro anni e mezzo di prigione
L'imputato è stato ritenuto colpevole di tentato omicidio. Il giudice: «Il rischio di conseguenze mortali era elevato».
GINEVRA
23.01.2019 - 10:510
Aggiornamento : 12:44

Lascia il cartone fuori dal cassonetto ostruito: 200 franchi di multa

La donna ha spiegato che qualcuno lo aveva bloccato con una grande scatola e lei non aveva la forza di spingerla all’interno. Ma per il Municipio «le regole parlano chiaro»

BELLEVUE - «Forse un semplice ammonimento sarebbe stato sufficiente. Così, sembra proprio un furto autorizzato». È con queste parole che Antonella racconta a 20 minutes di avere ricevuto una multa di 200 franchi per avere lasciato due cartoni (il più grande di 50x60 centimetri), debitamente piegati, appoggiati al container anziché all’interno, nella zona di raccolta differenziata.

«Non potevo fare altrimenti - spiega -. Era bloccato da una grande scatola che qualcuno aveva gettato prima di me. Non riuscivo a spingerla all’interno, non ne avevo la forza».

Ricevuta la multa, la donna ha chiamato il Municipio, che però le ha spiegato di non poter fare nulla, considerato che il container non era pieno. «Vado sempre lì a buttare tutti i tipi di rifiuti. Non l’ho fatto per violare le regole, non mi sarebbe costato nulla metterli all’interno se avessi potuto».

Il regolamento di Bellevue è però chiaro sul divieto di depositare rifiuti all’esterno dei cassonetti. C’è anche un cartello che lo ricorda. Le multe per inadempienze vanno da un minimo di 200 franchi a un massimo di addirittura 400’000 franchi.

Il sindaco Jean-Daniel Viret (PLR) chiarisce la situazione: «I cittadini sono adeguatamente informati. La gestione dei rifiuti è una questione spinosa per i Comuni. I residenti non vogliono avere "discariche" nei pressi delle loro abitazioni e se vedono i rifiuti per strada non sono di certo felici. 200 franchi possono sembrare molti, ma costituiscono un insegnamento».

Lo scorso maggio aveva fatto discutere la multa di 200 franchi inflitta a Neuchâtel a un 45enne che aveva gettato un pacco postale di cartone in un container della differenziata della carta. Vista l’insolvenza, la multa era aumentata a 260 franchi, con il rischio di 2 giorni di prigione se non fosse stata pagata. La notizia aveva generato molta solidarietà. Tanto che un lettore di tio.ch/20 minuti si era offerto di saldare il suo debito. «Grazie infinitamente del tuo sostegno e della tua generosità», gli aveva scritto per ringraziarlo il 45enne.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lilla71 2 anni fa su tio
Ma multare chi prima di lei ha ostruito no??? Si vede che faceva più comodo così...????
pinkyglasses 2 anni fa su tio
Un po' di buon senso da parte delle autorità sarebbe cosa gradita. Oppure che si prendano l'impegno di controllare che sia tutto SEMPRE in regola e debitamente funzionante, per poter poi infliggere le multe dicendo "le regole parlano chiaro". Posso confermare che il buon senso in materia manca anche in Ticino, dal momento che ne ho pagati 150 di CHF ed ovviamente con un ricorso che, nemmeno a dirlo, non è stato accettato.
pinkyglasses 2 anni fa su tio
@pinkyglasses *buonsenso.
limortaccituoi 2 anni fa su tio
Mi è successa la stessa cosa a LUGANO. Quando ho chiamato per reclamare la gentile signorina al telefono mi ha detto che non avrebbe potuto fare niente...dopo aver controllato il mio dossier con tanto di foto del sacco di carta incriminata. Capito? 200 franchi più un dossier perchè ho appoggiato un sacco della carta fuori da un cassonetto della carta.
vulpus 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Si ricordi il mese di aprile del 2020 !
bluwind 2 anni fa su tio
container pieno ? o ne cercava un altro o ripassava qualche giorno dopo ! Cara signora se una 20na di persone avessero fatto la stessa cosa davanti casa sua, non credo che fosse stata felice di ritrocarsi un cumulo di rifiuti davanti la casa !
Asdo 2 anni fa su tio
@bluwind Facile a dirsi. L'unico giorno in cui non è strapieno è quando la ritirano, gli altri giorni non ci sta nulla in quelli fino a 1km da casa mia nel mio comune. Non conosco la città dove abita la signora, ma se è simile, non c'è molto altro da fare
KilBill65 2 anni fa su tio
Bisogna essere giusti a far rispettare le regole come in questo caso, l'importante e' non esagerare a essere zelanti!!!....
Um999 2 anni fa su tio
@KilBill65 Il problema non è far rispettare le regole il problema è non capire se c’è la volontà di infrangere le regole o se si è in questo caso impossibilitati nel rispettarli pur avendoci provato. Questa è stupidità e accanimento non far rispettare le regole.
seo56 2 anni fa su tio
Peggio che in Corea del Nord!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-24 01:53:02 | 91.208.130.86