TiPress / Keystone
SVIZZERA
02.12.2018 - 14:040
Aggiornamento 19:58

Cassa malati massima al 10% del reddito: lanciata l'iniziativa

I costi supplementari del sistema sarebbero tra i 3,2 e i 4 miliardi di franchi. Soldi che secondo Marina Carobbio potrebbero provenire dal budget della Confederazione

BERNA - Il PS ha lanciato oggi, nel corso della seconda giornata del suo congresso a Windisch (AG), la propria iniziativa per limitare l'onere dei premi di cassa malattia, già presentata in settembre. I delegati socialisti si sono inoltre espressi in favore dell'iniziativa dei Verdi contro la dispersione degli insediamenti, in votazione il prossimo 10 febbraio.

L'obiettivo del testo del PS, adottato all'unanimità, è di fissare i premi dell'assicurazione malattia obbligatoria a massimo il 10% del reddito a disposizione delle famiglie. Inoltre, esso punta ad armonizzare il sistema di riduzione a livello nazionale e a stabilire una ripartizione equa del finanziamento di tali sussidi tra la Confederazione (due terzi) e i Cantoni. La scadenza per l'eventuale applicazione è di tre anni, mentre l'avvio della raccolta firme è previsto in primavera.

Per reddito disponibile si intende quello imponibile. Il PS propone di sottrarre le deduzioni sociali per figli e genitori, così come di aggiungere una parte del patrimonio netto (un quinto).

Il partito raccomanda anche di fissare un tetto oltre il quale non si ha più diritto alle prestazioni. A questo proposito, suggerisce di basarsi sull'importo massimo del salario previsto dall'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni, che è di 148'200 franchi all'anno. Superata tale soglia, la famiglia non potrà beneficiare di alcuna riduzione, anche se il suo onere è maggiore del 10%.

«I premi esplodono, ma per i salari non è lo stesso», ha dichiarato la vicepresidente socialista Barbara Gysi. La consigliera nazionale sangallese ha criticato le promesse non mantenute dal Consiglio federale sul tema. Il modello s'ispira a quello del canton Vaud, dove da settembre i premi non possono superare il 12% del reddito delle economie domestiche: dal 2019 questo tasso scenderà al 10%.

Il PS stima i costi supplementari del sistema tra i 3,2 e i 4 miliardi di franchi. Berna dovrà infatti farsi carico di un ammontare tra i 5 e i 5,5 miliardi (contro i 2,5 attuali) e i Cantoni di uno fra i 2,5 e i 2,8 miliardi (1,8). Una degli altri vicepresidenti del partito, la ticinese Marina Carobbio, ha indicato a Keystone-ATS che questi soldi potrebbero provenire dal budget della Confederazione.

"Sì" a iniziativa dei Giovani Verdi

I delegati hanno anche trattato l'iniziativa popolare "Fermare la dispersione degli insediamenti - per uno sviluppo insediativo sostenibile", unico oggetto sottoposto a votazione il 10 febbraio 2019. Il testo dei Giovani Verdi è stato accettato per 245 voti a 10 e 9 astenuti.

Esso mira a promuovere la costruzione di quartieri che consentano alla popolazione di abitare e lavorare nello stesso posto. Intende anche vietare la creazione di nuove zone edificabili, eccetto nel caso in cui venga messa a disposizione una nuova superficie di dimensioni almeno equivalenti. Consiglio federale e Parlamento ne raccomandano la bocciatura, giudicandola troppo ambiziosa.

«Oltre 23 milioni di metri quadri di spazio verde sono stati coperti di cemento in Svizzera dal 1° gennaio 2018», ha affermato il consigliere nazionale Thomas Hardegger. La legge in materia non è sufficientemente restrittiva, ha aggiunto.

Commenti
 
streciadalbüter 3 gior fa su tio
Pier,perfetto.
Robby Bilbo 3 gior fa su fb
Sinistri incapaci di proporre soluzioni che arrestino il lievitare della spesa sanitaria. Pur essendo Radical Chic, non sono dei grandi manager ...
Mary Toschi 4 gior fa su fb
Il 10 % e comunque tanto per il ceto medio
nordico 1 sett fa su tio
Fin'ora ogni proposta di correzione della LaMal ha cercato e cerca tuttora il modo di abbassare i premi per gli assicurati, spostando i contributi da un'altra parte (altri assicurati benestanti oppure lo Stato). Invece il problema è a monte. Infatti sono i continui aumenti delle spese di tutto l'apparato medico che provocano gli aumenti dei premi. È dell'altro giorno la pubblicazione della statistica sui guadagni dei medici, Mister prezzi non ha potere (salvo consigli) sui prezzi dei medicinali anche se appena oltre confine questi costano una frazione dei nostri, la proliferazione di apparecchiature costose, la libertà per le CM di giocare con le riserve, la mancanza di una tessera sanitaria, l'assenza di incentivi al risparmio e alla prevenzione primaria. Sono tutti fattori inseriti appositamente nelle regole della LaMal per permettere lauti guadagni a tutti gli attori della salute. Il nostro sistema sanitario funziona bene (e a questo prezzo ci mancherebbe altro) ma il rapporto costo/prestazioni si è deterioratro in modo da essere divenuto insostenibile. Riuscendo ad abbassare i costi si potrebbero abbassare i premi, ma ci vuole qualcuno che lo sappia fare. E andare contro l'establishment medico-farmaceutico non è facile. Un politico non può farcela, ci vuole un dittatore oppure una rivoluzione.
Mattiatr 1 sett fa su tio
Non ho capito una cosa, il 10% del reddito di una famiglia in genere è di circa 700 franchi. Quindi l'intero nucleo familiare paga questa cifra creando una cassa per la famiglia? Oppure il 10% dei singoli individui? Perché se fosse il secondo caso i figli che non guadagnano riceveranno comunque le prestazioni CM oppure saranno soggetti a una cifra fuori dal 10 dei genitori? Invece nel primo caso cosa succede in caso di divorzio? L'idea funzionerebbe se tutte le coppie fossero solide, ma una volta che due sono divorziati che succede? Boh mi pare che le casse malati obbligatorie siano divenute antiquate, qualcuno che si mette dietro a pensare qualcosa di serio visto che molti vengono votati e pagati per quello?
sedelin 1 sett fa su tio
"molti milionari non hanno reddito": non ho capito!
Mattiatr 1 sett fa su tio
@sedelin Se io vinco 10 milioni e smetto di lavorare il mio stipendio di riduce a 0. Il 10% di 0 è 0. Penso intenda questo.
Zico 1 sett fa su tio
@sedelin sedein e Mattiatr, se guardate bene l'iniziativa parla di aggiungere un quinto del patrimonio netto .. ergo se ho 10 mio mi si aggiungono 2 mio. quindi nessun 10% come max cassa malati. io così l'ho capita.
GI 1 sett fa su tio
mi ripeto per l'ennesima volta: E' L'OBBLIGATORIETA' che rende il sistema perverso....imporre in base al reddito disponibile.....molti milionari non hanno reddito o quasi.....ergo pagheremmo anche per loro...
sedelin 1 sett fa su tio
é la proposta più intelligente, più giusta e più realistica! se proveniene da destra o da sinistra poco importa, l'essenziale è che finalmente ci sia un po' di respiro per il ceto medio e basso!
Meck1970 1 sett fa su tio
Per le famiglie forse può portare qualcosa. Ma per chi è solo, pagherebbe molto di più come le tasse.
Marisa Schmid 1 sett fa su fb
Chissà forse basterebbe mettere a carico dei pazienti le prestazioni in codice bianco al P.S. per risparmiare tanti soldini. In questo modo ci sarebbero tanti pazienti che non avrebbero bisogno del P.S.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
ma vi è cosi difficile da capire che non è cosi. la gente non va per niente al PS anche perchè se uno ha una franchigia di 2500 o anche solo di 1500 chf la prestazione di PS la paga comunque di tasca propria! secondo, come ho già detto prima sono i dottori che fuori dall'orario d'ufficio standard non rispondono ai pazienti o ti fatturano 17 chf se chiami in studio parli con la segretaria e dici "scusi mio figlio ha da due giorni 38.5 di febbre posso dargli ...." La maggior parte degli studi medici alle 16 non prende piu' appuntamente e diversi al venerdi fanno la mezza giornata e tante tante altre assurdità.
Laura Cambi 1 sett fa su fb
Raffaella Norsa mia figlia lavora in ospedale e SI la gente va per un un non niente in PS!! 17 fr per la chiamata o per la ricetta fa parte della fatturazione standard (spetta poi al medico stesso se dare ordine di non fatturare)e sono davvero pochi gli studi che chiudono dopo le 16 o chiudono al venerdì e se lo fanno è solo perché vanno a fare visite a domicilio(!!) Si informi bene e se non è contenta del suo medico può cambiarlo. Le garantisco che ci sono medici in Ticino che lavorano decisamente anche fuori orario.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Cambi non mi faccia ridere, conosco perfettamente come funzionano le cose e non ho parlato del mio medico. Secondo non ho detto che i 17 chf sono per la ricetta mi sembra d’essere stata ben chiara. Sua figlia lavorerà in ospedale io sono invece a stretto contatto con medici che lavorano anche al PS e nessuno ha mai detto che le persone vanno per delle cretinate in Ps. Quarto, non esiste un medico in tutto il Canton Ticino che fa visite a domicilio.
Isa Dondon 1 sett fa su fb
Per fortuna non ho ancora questo problema, il premio della mia cassa malati annuo non supera il 3,7% del mio reddito annuale, molte persone pagano troppo perché hanno avuto consulenti incompetenti, personalmente pago 159 fr al mese ( naturalmente senza sussidi) percui non capisco questo 10% da Dove salta fuori.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
si certo lei paga 159 chf al mese in primo luogo perchè sarà solo senza una famiglia e stia pur certo che con 159 chf al mese la prima volta che dovrà andare in ospedale o ha bisogno di qualcosa sono cavoli amari!
Isa Dondon 1 sett fa su fb
Raffaella Norsa sono già stato dal medico e ho pagato io, mi assumo le conseguenze della franchigia minima 2500. Però se volete la franchigia minima a 300 non dovete lamentarvi di pagare tanto.
Agnese Sista Gamma 1 sett fa su fb
Cara Isa, intanto che lei è in salute va benissimo la franchigia alta. Mi dirà quando ha qualche problema di salute. Mi auguro che abbia sempre una salute di ferro. Per chi è ammalato le consiglierebbe una franchigia alta, considerando i mediamenti tanto costosi?
Isa Dondon 1 sett fa su fb
Agnese Sista Gamma Ciao Agnese è proprio quello che vorrei fare capire alle persone, se qualcuno sta male e va spesso dal medico e normale che paghi tanto di cassa malati, dopotutto loro non sono la per farci un favore, mio padre che ha problemi di cuore e oltre 58 anni paga 500 fr al mese, però e anche giusto, solo di medicine e visite abbiamo già superato i 500 fr, a me da solo fastidio sentirmi dire paghiamo troppo quando si va spesso dal medico, ti auguro di stare meglio!
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Isa Dondon date delle risposte che non sono assolutamente inerenti al discorso che stiamo facendo...
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Isa Dondon forse non le è chiaro che la sanità è un diritto di ogni cittadino, ricco o povero. Secondo lei se una persona è ammalata deve essere anche penalizzata pagando di piu'? ma che discorsi sta facendo???
Luca Mer 1 sett fa su fb
Grazie Isa per l’importante testimonianza di assoluto buon senso. Come al solito, i socialisti promuovono soluzioni populiste che non agiscono sui costi ma solo sui modi di finanziamento. Le obiezioni che le vengono mosse sono esagerazioni e manipolazioni del suo pensiero. Chi vuole capire i suoi concetti li capisce molto bene. Gli altri facciano pure propaganda.
Luca Mer 1 sett fa su fb
Alla larga dalle proposte populiste socialiste che ci porterebbero al disastro! Prioritariamente si deve intervenire sui costi (guadagni spropositati di taluni operatori del settore, tendenza agli sprechi sia degli operatori che dei pazienti). Ma i geni socialisti come al solito sono capaci solo di spremere sempre di più quelli che devono pagare. E alla fine ci smenerebbero tutti, comprensi che quelli che crederebbero di guadagnarci in un primo tempo.
Luca Mer 1 sett fa su fb
Eccoli i sinistri che cominciano la campagna elettorale con le solite proposte populiste e semplicistiche! Tutta propaganda per mobilitare le proprie truppe e raccattare qualche voto dei poveri creduloni che abboccheranno.
Patrizia Reali 1 sett fa su fb
Infatti poi dal 10 passano al 12 al 20 e....
siska 1 sett fa su tio
Per me i boccaloni consenzienti sono ben altri soggetti poi ognuno abbia la sua croce o vittoria.
Bia Rebu 1 sett fa su fb
E saranno sempre i soliti a dovere pagare
Kim Fornasier 1 sett fa su fb
Tutti a lavorare al 20% così la cassa malati non la paga più nessuno 🙄
streciadalbüter 1 sett fa su tio
L`appoggio del PS a questa proposta é una ragione in piu`per bocciarla.
limortaccituoi 1 sett fa su tio
@streciadalbüter Se uno non pensa con la propria testa, sì, come darti torto?
Pier 1 sett fa su tio
Invece di "elargire" miliardi allUE, usiamoli per le CM! Semplice no?
Ingrid Vescio-Scolari 1 sett fa su fb
Le cm lotteranno perché ciò non avvenga, loro fanno utili su di noi sono disgustosi, sarebbe ora di finirla con ste prese per i fondelli noi paganti
Franca Rinaldi 1 sett fa su fb
E fatela pubblica per tutti, basta levare il 10\15% dallo stipendio chi vuole di più pagamento a parte.
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Veramente il popolo ha votato no ad una cassa malati unica e pubblica, perché i politici pagati dalle lobby hanno sparato vagonate di balle.
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
I costi supplementari sono causati per la maggior parte da prestazioni complementari, sarebbe piu giusto aumentare i premi di coloro che ne usufruiscono, mentre chi predilige la base e non e interessato ad agopuntura cure dimagranti ecc abbia a pagare il giusto. Perche devo essere io a pagare per gli altri quando per me sarebbe sufficente sborsare un quarto del premio ????
Beatrice Bindella 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi la naturopatia che la complementare copre non è stravaganza ma prevenzione! Se certi medici la smettessero di dare farmaci come caramelle o di prescrivere esami doppi allora si che i costi potrebbero abbassarsi. D'altro canto se la gente curasse un po' di più il proprio corpo e il proprio spirito andrebbe sicuramente meno dal medico abbattendo ancora di più i costi.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi io le complementari le pago profumatamente per cui se voglio fare l’agopuntura o della fisioterapia in più o voglio mettere l’apparecchio a mio figlio o voglio un contributo per gli occhiali da vista non vedo cosa interessi a lei! Il problema è la base non le complementari
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Vosa c entra adesso la fisioterapia, gli occhiali e l' apparecchio ??? Cose necessarie tutto il resto e zavorra, poi vorrei sapere cosa intendete per pagare profumatamente, quanto profumatamente rispetto al resto del premio ?????
Amy Blanchett 1 sett fa su fb
Stravaganze?!?! cime dice Beatrice Bindella se tutti iniziassero a prediligere i metodi naturali ci sarebbero solo vantaggi! No test sugli animali, no contro indicazioni sul e nel corpo a causa di farmaci, meno costi...e? Persone sane nello spirito e nel corpo. La natura ci dona tutto quello che abbiamo bisogno. E le conoscenze orientali, l'omeopatia, l'osteopatia ci aiutano! Imbottirci di schifezze no!
Manuela Decarli 1 sett fa su fb
i premi non aumentano per colpa delle complementari che sono a parte, ma smettetela di accusare a vanvera
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Manuela decarli chi VB paga allora per le cure complementari ??? Un altra cassa malati ???? Ma li guardate i contratti prima di firmarli ?????
Beatrice Bindella 1 sett fa su fb
Amy Blanchett giusto, ma è un messaggio molto difficile da far passare alle nostre latitudini che in questo campo siamo molto indietro e leggendo certi commenti capisco il perché. Anche i medici dovrebbero parlare di prevenzione e perché no, di cominciare a collaborare con terapisti naturali come fanno nelle altre nazioni con risultati molto positivi!!
Manuela Decarli 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi - secondo te è scritto sul contratto??? 😻
Amy Blanchett 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi signora, li pago io ma decido sempre io cosa avere e non avere nelle complementari. Se lei non le vuole basta non averle...no? Non si capisce dove vuole arrivare...mi/ci scuserà se non si capisce cosa intende.
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Amy blanchett eppure e facile da capire arrivo semplicemene al punto che in relazione al premio, pagate troppo poco, inoltre, si voi decidete se aggiungerle o no ma poi pagano tutti per voi !!! A questo punto nella lamal dovrebbe esserci solo la base. Volete le cure complementari ? Stipulate delle polizze a parte, privatamente, senza caricare i vostri capricci sulle spalle di tutti.
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Manuela decarli certo che c e scritto sul contratto non leggi prima di firmare ??? Non ti chiedono quali extra ( complementari) vuoi aggiungere ????
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi signora lei non ha le idee molto chiare, le complementari sono già a parte non sono certo incluse nella base. Ma dove vive?
Manuela Decarli 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi - ma è una polizza a parte quella delle cure complementari, almeno per me è così, non credo che me le paghi tu le mie cure, vuoi una copia della mia polizza
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Raffaella norsa, manuela decarli. ok ma le vostre cure complementari chi le paga ??? Non la tassa LE CURE !!!!! Ma ci siete o ci fate???
Patrick Leisi 1 sett fa su fb
Con quello che pago le complementari ci mancherebbe che non la uso.... ma che ragionare è???? Io pago 670.- una semi privata.... e lei mi dice che non devo usufruire di complementare..... mi verrebbe da risponderle diversamente!! Ma sono educato!!!
Manuela Decarli 1 sett fa su fb
Patrick Leisi - io credo che la signora Laura, non sappia nemmeno che cure si possono fare con la complementare, avrei voluto anche chiederlo avendo letto le risposte ho pensato era meglio rinunciare 🤩
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi ma lei ci è o ci fa. Le complementari sono un'assicurazione privata a parte esattamente con quella che ho sulla casa. Oltretutto non è che sono pagate nella loro totalità perchè le complementari partecipano in parte, secondo se voglio la stipulo se non voglio non la stipulo. Non è che ogni giorno vado a farmi gli occhiali o vado a fare l'agopuntura. Io ho le complementari che pago da 17 anni (da quando sono entrata in Svizzera) e ho iniziato ad usarle da circa un anno per cui stia tranquilla che non me le paga lei!
Tiffany Ty 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi ciò che aumenta i premi sono le visite inutili al PS , c'é chi va direttamente lì anziché passare dal medico, le visite costanti dal medico, anche per bazzecole, l'uso smodato di antibiotici e medicinali. Le complementari non alzano i costi anche perché la stragrande maggioranza di medicinali naturali, come pure di cure, ce li paghiamo di tasca nostra.
Mårcô Cöz Mînücêllî 1 sett fa su fb
massimo 10% è una bella presa per il culo... 🤔
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Non mi sembra, chi ha redditi bassi puo tirare un sospiro di sollievo.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi redito basso qui sono già considerato 4000 chf perché una famiglia non ci vive il 10% sono 400 che è secondo lei tira un sospiro di sollievo???
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
E chi ne prende 2800.- invece di 560.- e passa ne paghera 280.-....o no ??? E in caso che comunque riceva un aiuto dallo stato, pesera di meno sugli aiuti statali, o no ????
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi no
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Laura Bernasconi chi ne prende 2800 è in assistenza per cui la cassa malati non la paga e ha risolto il problema.
seo56 1 sett fa su tio
Bello schifo... iniziativa dannosa per l’economia..... vergogna PS!!! Chissà quanto boccaloni.....
Giovanni Albertini 1 sett fa su fb
Un esempio concreto?
Marco Edoardo Dozio 1 sett fa su fb
Non ho letto nulla come considerano il numero di persone in una famiglia.... e poi si parla della lamal.... chi guadagna 4000 franchi al mese... riceve gia oggi i sussidi e paga pochissimo.. Aspetto a vedere qualcosa di concreto per valutare e giudicare
Laila Berger 1 sett fa su fb
Marco Edoardo Dozio balle. Io prendo meno di 4’000 e non ho nessun sussidio.
Marco Edoardo Dozio 1 sett fa su fb
Laila Berger ??????? Mi fa strano.se penso ad altri casi che conosco.... ma spiasss
Mariagrazia Borrelli Jaria 1 sett fa su fb
Mio marito prende meno di 4000, lavora solo lui e non ha sussidi, confermo.
Mariagrazia Borrelli Jaria 1 sett fa su fb
Con la cassa malattia ce la siamo sbrigata cercando quella meno costosa e pagando solo la base. Solo tra affitto e quella se ne vanno sui 1600 CHF. Facciamo spesa settimanale in Italia, la bimba ancora non va all'asilo, e forse è così che ce la caviamo.
Laila Berger 1 sett fa su fb
Se avessi un figlio me lo darebbero, cosi mi hanno detto. Ma non ne ho dunque... È una vergogna. Dicono che per vivere in Ticino devi avere un salario di almeno 4’000.. Ma ci sono moltissime persone che vivono con molto meno! Anzi, sopravvivono 😞 È davvero schifoso questo Cantone.
Marco Edoardo Dozio 1 sett fa su fb
Laila Berger sono.dispiaciuto... io sostengo che i nostri figli dovranno cercare il loro futuro oltre gottardo... se vorranno averr un futuro.sereno e prosperoso...
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Mariagrazia Borrelli Jaria esatto
Iryna Parisi 1 sett fa su fb
Pochissimo? Non firei
Iryna Parisi 1 sett fa su fb
Pochissimo? Non direi..
Iryna Parisi 1 sett fa su fb
Laila Berger ma anche con i figli il sussidio non è grande.
Isa Dondon 1 sett fa su fb
A titolo informativo: per avere il sussidio bisogna farne domanda, non viene magicamente concesso, poi sarà l'ufficio a vedere in base alle tabelle quanto ne hai diritto in base alla situazione finanziaria.
Marco Edoardo Dozio 1 sett fa su fb
http://pre3.ti.ch/DSS/ias/Approfondimenti_AM_simulatore.php?anno=2019
Elena Maretti 1 sett fa su fb
La svizzera vuole diventare un paese comunista?
Cristian Pasotti 1 sett fa su fb
Elena: limitando il costo della cassa malati? Un po’ eccessivo, non trovi??
Alex Cava 1 sett fa su fb
"Comunista"??? Il PS segue le stesse scellerate politiche liberali del PLR, certo con un pò di teatro intorno... Aumento dell'età pensionabile per le donne.... Sgravi fiscali per i milionari...
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Cristian Pasotti assolutamente dovrebbe essere limitato per tutti. La sanità è una delle cose che dovrebbero essere accessibile a tutti allo stesso modo!
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti esatto! La cassa malati di base dovrebbe essere pagata in base al reddito senza nessuna franchigia. Se poi uno vuole le complementari potendosele permettere, buon x lui Le cure di base devono essere accessibili e fornite a tutti allo stesso modo
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Paolo Mac per me allo stesso modo significa indipendentemente dal reddito. E la sanità non dovrebbe mai essere in mano a privati. Questa la mia opinione.
Amy Blanchett 1 sett fa su fb
Elena Maretti le sembra giusto che uno che prende 9000.- paga 460.- di CM e la stessa somma la paga pure una persona che prende la metà della paga? Non mi sembra proprio! Per quanto riguarda il privato condivido.
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Amy Blanchett appunto. Dovrebbe essere “statale” per tutti, parere personalissimo....
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Certo statale, ma se la quota da pagare ad esempio è del 5% , chiaro che cambia se prendi 4000 o 7000 fr. La cassa malati è di per se una tassa, e come una tassa andrebbe pagata in base a ciò che guadagni
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Paolo Mac non è una tassa. È una assicurazione privata obbligatoria.
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti questo non sarebbe equo. Anche perché i soldi non si trovano sugli alberi ed i costi sanitari sono importanti. Come una parte delle tasse viene messa a disposizione come aiuto a chi è in difficoltà, pagando la cassa malati in base al reddito permetterebbe di compensare gli importi tra chi guadagna bene e chi meno bene, permettendo a tutti di avere una copertura di base
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti si ma è come fosse una tassa proprio perché è obbligatoria, come è giusto che sia. Se venisse detratta dalla busta paga, come in Italia come la chiameresti?
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Paolo Mac ma è privata!!!! In italia viva dio c’è l’assistenza nazionale gratuita, finanziata anche con tasse, ticket (esclusi gli aventi diritto all’esenzione) ecc. E se sei malato e senza soldi sei curato senza aver speso le cifre che devi spendere qui solo per avere la base.
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti è privata perché quella pubblica non esiste! Appunto in Italia è finanziata con le tasse, quindi non è affatto gratuita, solo che i soldi te li levano subito, come per le tasse!
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Paolo Mac abbia pazienza, sono domiciliata da 12 anni, ho iniziato a pagare sui 200 chf per la base per arrivare ora a non meno di 400, le sembra normale in un paese con inflazione pari a zero? C’è qualcosa che non va nel sistema........
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti per quanto riguarda l’essere curato, non vorrei esprimermi! Vero che ci sono medici ed infermieri assolutamente capaci, spesso molto più che qui, ma il sistema sanitario non è proprio il massimo. Qui comunque nessuno ti lascia morire, neanche se non paghi la cassa malati. La tempestività delle cure poi non si può paragonare.
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Paolo Mac lasciamo perdere va......
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Certo, gli aumenti sono ormai annuali e non potranno andare avanti così x molto, ma certi servizi comunque si pagano. Qui se devi essere operato non aspetti che la malattia ti abbia già ucciso. Se vai dal medico e devi fare gli esami di base, li fai subito, non devi girare mezzo mondo Resta chiaro il fatto che gli sprechi sono all’ordine del giorno.
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti come vuole!
Paolo Mac 1 sett fa su fb
Elena Maretti mi chiedo comunque se per lei queste cose sono insostenibili ed assurde, perché non torna in Italia? Anche la Svizzera ha le sue pecche, ma sentire sempre chi si lamenta arrivando da un paese in sfacelo, mi fa sempre un po’ sorridere Lo dico da italiano che vive qui da 30 anni e lavora nella sanità!
Elena Maretti 1 sett fa su fb
La informo che fare una critica (io non sono una che si lamenta sempre) può anche essere una cosa costruttiva. Questa cosa che se uno “straniero” (benché domiciliato da decenni, persona per bene, cittadino modello ecc ecc) viene invitato a tornare “a casa sua” se si permette di esprimere un parere mi sta un po’ stancando ad essere sincera. Le auguro buona serata 😊
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Meno.male che hai fatto l'università.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Elena Maretti ma certo perchè essendo in mano a privati (che oltretutto possono farsi giustizia da soli) diventano associazioni unicamente a scopo di lucro andando contro a quella che è la prima regola delle casse malati
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Elena Maretti signora non ha le idee molto chiare su questo punto (preciso altrimenti...), in Italia non è che la sanità è gratuita e finanziata dai ticket la sanità in Italia è statale e l'importo viene dedotto dalla busta paga in base al reddito se sei dipendente e la paghi direttamente all'INPS se sei un libero professionista sempre in base al reddito!
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Paolo Mac ma per cortesia, il problema è anche questo, io pago 600 chf al mese e sono in cura a mie spese al Niguarda di Milano perchè qui dopo tre anni non sono ancora riusciti a farmi una diagnosi e non avrei ancora una cura che, per la mia malattia è basilare. Si informi meglio perchè i medici italiani sono tra i migliori al mondo. In Nord Italia non ci sono problemi di sanità, se poi parliamo del Sud il discorso è diverso ma non certamente perchè i medici non sono preparati.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Paolo Mac ma è proprio fuori strada, a mia mamma (a Milano) è stata diagnosticata una malattia grave al giovedi, al lunedi pomeriggio era già stata operata, mio papà ha fatto un'ecografia dove non si capiva bene se avesse qualcosa di grave (in questo caso a Como) e dopo due giorni gli hanno fatto la TAC, non diciamo eresie perchè se sentite solo quello che dicono a Striscia facendo vedere gli ospedali del meridione siamo a posto. Quello è un mondo a parte e li la sanità non funziona perchè ci mangiano è diverso da quello che sta dicendo lei. Al Nord funziona benissimo infatti, basta andare in un qualsiasi ospedale del Nord che lo trovi invaso da persone del sud che vengono solo per farsi operare.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Paolo Mac non è stata la signora a fare paragoni è stato lei a dire che la sanità in Italia fa schifo per cui anche pagando queste cifre è meglio qui che in Italia. La signora giustamente paga una sanità obbligatoria qui in Svizzera perchè ci vive (esattamente come faccio io) e visto che nonostante siamo obbligate a pagarla non possiamo esprimere un voto quando è necessario almeno possiamo dire quello che pensiamo durante le discussioni in facebook anche perchè la maggior parte delle persone che contesta questo sistema è di qui
Simona Tdb 1 sett fa su fb
Ma scusate, mi permetto di fare un esempio. Io faccio un intervento di appendicite e supponiamo che ho un reddito di 100'000 e un altro fa lo stesso intervento ma ha un reddito di 50'000 e pagando il 10% perché io devo pagarlo di più? I costi della sanità dovrebbero essere uguali.
Simona Tdb 1 sett fa su fb
Amy Blanchett ma perché uno che prende uno stipendio più alto deve pagare di più? La sanità è uguale x tutti.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Simona Tdb perchè in tutto il mondo è cosi ed è anche logico. Perchè chi prende 10000 fr. cena al Principe Leopoldo e chi ne prende 5000 cena alla pizzeria da Franco?
Elena Maretti 1 sett fa su fb
Raffaella Norsa lo so benissimo come viene sovvenzionata 😊, ho riassunto per brevità. Il punto focale e che non è privata. È quantomeno singolare far pagare una assicurazione PRIVATA ma OBBLIGATORIA in base al reddito. Una cosa sono le tasse, una cosa è una assicurazione privata, a scopo di lucro ecc. Per quanto riguarda la sanità è enormemente migliore in italia, se non altro per la casistica e la competenza e la professionalità dei medici, in Ticino c’è un bellissimo sistema alberghiero nulla di più (ho sentito delle cose che neanche a Napoli, per dire....), il non avere una diagnosi dopo anni è il caso classico, non mi stupisco. Quanto ai commenti ulteriori del signore, peraltro italiano, si commentano da sé......
Simona Tdb 1 sett fa su fb
Raffaella Norsa si ma scelgo io di andare al principe Leopoldo con la sanità vado al civico punto e basta.
Amy Blanchett 1 sett fa su fb
Simona Tdb perché dovrebbe essere proporzionale. Dovrebbero mettere un blocco, es. max 500.- e scendere in base allo stipendio. Non so se così si riesce a capire cosa intendo. Chi non arriva a fine mese e ha pure l'affitto e una famiglia avrà una parte di sussidi ma non bastano comunque.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Simona Tdb cosa c’entra? Con quello che dice lei?
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Elena Maretti certo, sono a scopo di lucro però se legge nel codice delle obbligazioni c’è scritto “non a scopo di lucro” è proprio questo il problema principale
Simona Tdb 1 sett fa su fb
Raffaella Norsa è lei che ha fatto esempio salario Principe Leopoldo o altro. Mi scusi ma....
Simona Tdb 1 sett fa su fb
Quello che intendo io è che un operazione anche banale x un benestante costa uguale anche per un ceto più basso i costi ospedalieri sono uguali. È quello che intendo.
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Simona Tdb si ma è la sua risposta che non ha senso...
Raffaella Norsa 1 sett fa su fb
Simona Tdb be se non si vuol capire non si capisce. In tutto il mondo dove funziona così (in base al reddito) saranno cretini
Tags
iniziativa
reddito
miliardi
ps
premi
confederazione
verdi
sistema
franchi
cassa
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-10 21:30:25 | 91.208.130.87