Ti Press
SVIZZERA
16.11.2018 - 15:050

Farmaci più accessibili dall'anno prossimo

Centinaia di farmaci senza prescrizione medica ma con l'obbligo di essere venduti in farmacia saranno ora disponibili anche nelle drogherie

BERNA - Dal prossimo primo gennaio la fornitura di medicinali sarà liberalizzata: centinaia di farmaci senza prescrizione medica ma con l'obbligo di essere venduti in farmacia saranno ora disponibili anche nelle drogherie. Lo ha deciso Swissmedic, l'istituto svizzero per gli agenti terapeutici.

Nel quadro della revisione della legge sugli agenti terapeutici, il Consiglio federale ha deciso di abolire la cosiddetta "categoria di dispensazione C" (obbligo di farmacia, ovvero "dispensazione previa consulenza specialistica di professionisti della salute"), procedendo a una riassegnazione di tutti i farmaci che vi rientravano. Nel processo di definizione dei criteri scientifici e di verifica delle diverse categorie sono stati coinvolti esperti esterni: rappresentanti di FMH, Pharmasuisse, l'associazione diabetesvizzera, La Federazione della medicina complementare Fedmedcom e diverse organizzazioni di pazienti e farmacisti cantonali.

Il riesame ha interessato circa 650 farmaci, 22 dei quali usati in veterinaria: la stragrande maggioranza (550 o l'85%) passerà nella "categoria di dispensazione D" (dispensazione previa consulenza specialistica), precisa Swissmedic. Per questi prodotti è necessaria solo una consulenza professionale, non importa se fornita da un farmacista o da un droghiere.

Il restante 15% dei farmaci è invece stato attribuito alla più restrittiva "categoria di dispensazione B" (dispensazione su prescrizione medica o veterinaria). I due terzi di questi medicinali contengono come principi attivi i cosiddetti derivati dell'oppio, la codeina o il destrometorfano, sostanze con un forte potenziale di abuso. Essi possono essere dispensati soltanto da persone che hanno un'autorizzazione per stupefacenti, ovvero solo medici o farmacisti. il terzo restante di questi farmaci sono stati spostati nella categoria B perlopiù a causa delle gravi interazioni con altri medicamenti soggetti a prescrizione medica. Ciò rende necessaria la consulenza specialistica di un operatore sanitario (medico o farmacista).

Sempre nell'ambito della revisione della legge sugli agenti terapeutici, Swissmedic sta valutando l'idoneità alla vendita senza consulenza specialistica di circa 400 medicamenti attualmente appartenenti alla categoria di dispensazione D: "nelle prossime settimane" si scoprirà quale di essi potrà dal primo gennaio venire esposto negli scaffali di qualsiasi negozio (categoria di dispensazione E, "senza consulenza specialistica").

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 06:19:16 | 91.208.130.86