Keystone
ZURIGO / ITALIA
01.11.2018 - 19:590

Crollo del ponte Morandi, a Zurigo andranno altri 2 reperti "importanti"

Si tratta di una parte dell'impalcato e una porzione delle "antenne", la parte superiore della struttura

ZURIGO - Non ci sarà solo il reperto 132, che mostrerebbe un avanzato stato di corrosione dei cavi di acciaio dentro lo strallo di cemento armato crollato del ponte Morandi, a partire per Zurigo.

I periti nominati dal giudice per le indagini preliminari, insieme ai consulenti della procura, hanno individuato altri due reperti "importanti" da fare analizzare nei laboratori svizzeri, per fare luce sul crollo del ponte Morandi, collassato lo scorso 14 agosto inghiottendo 43 persone.

Si tratta di una parte dell'impalcato e una porzione delle "antenne", la parte superiore della struttura. La partenza dei reperti dovrebbe essere fissata per la prossima settimana.

I detriti verranno issati con una gru e sistemati in tir che verranno scortati dagli uomini del primo gruppo della guardia di finanza. In laboratorio verranno esaminati i materiali con cui vennero costruiti e lo stato di degrado degli stessi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-06 08:45:32 | 91.208.130.87