Keystone
VAUD
23.11.2017 - 17:080
Aggiornamento : 17:24

Orari estesi, secondo il Cantone Migros è in regola

Migros Vaud denuncia il comportamento «aggressivo» di Unia

LOSANNA - Migros Vaud ha rispettato le esigenze legali in occasione della consultazione del personale relativa all'allungamento degli orari di apertura di determinati negozi. Lo afferma oggi la cooperativa, denunciando la campagna "aggressiva" del sindacato Unia.

In un comunicato, Migros Vaud si rallegra per le conclusioni del Servizio cantonale dell'impiego (SDE), secondo cui il distributore ha rispettato la legge sul lavoro nella procedura di consultazione del personale. Chiamato in causa dal sindacato Unia, il SDE conferma all'ats il tenore della nota del distributore.

Migros Vaud denuncia peraltro i metodi del sindacato, la cui campagna è definita «aggressiva, calunniosa e senza fondamento». Unia afferma invece dal canto suo che il parere del SDE non equivale ad una decisione e che numerosi dipendenti sono contrari ai nuovi orari.

Il braccio di ferro oppone Unia e Migros Vaud da quest'estate, quando la cooperativa ha annunciato l'introduzione per il 20 novembre di nuovi orari di apertura nei negozi di Bussigny, Eclublens, Epalinges, Oron e Pully.

Al riguardo, Migros precisa che seguirà attentamente l'organizzazione e la pianificazione dei tempi di lavoro e la situazione del personale.

Lunedì, una decina di sindacalisti ha distribuito volantini davanti alla succursale di Epalinges, il cui negozio rimarrà aperto fino alle 20 (invece delle 19) i primi quattro giorni della settimana. L'estensione degli orari è motivata dal distributore con le nuove abitudini dei consumatori e il turismo degli acquisti.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 14:13:49 | 91.208.130.87