FRIBORGO
08.11.2017 - 14:390

Per iscriversi all’Università si pagherà di più

 

FRIBORGO - La tassa d'immatricolazione dell'Università di Friburgo aumenterà di 180 franchi per semestre a partire dall'anno accademico 2018-2019. La fattura per gli studenti elvetici e del Liechtenstein sarà di 720 franchi, mentre i dottorandi pagheranno 180 franchi.

Gli atenei devono assumere nuovi compiti, sottolinea il Consiglio di Stato friburghese in una nota odierna. L'Università friburghese vuole inoltre consolidare e sviluppare la sua posizione sui piani nazionale e internazionale.

L'aumento rappresenta il 33%, ma la futura tassa è nella media elvetica, rileva il governo friburghese. Il rialzo - assicura - approfitterà in diversi modi agli studenti.

L'importo di 720 franchi sarà applicato agli studenti i cui genitori sono domiciliati in Svizzera o nel Liechtenstein, nonché agli studenti stranieri in possesso di un permesso di dimora. Per gli altri, la tassa di immatricolazione sarà di 870 franchi per semestre.

Una nuova tassa di 180 franchi sarà inoltre applicata ai dottorandi, mentre gli studenti ammessi nel ciclo di post-dottorato ne saranno esentati. Le nuove disposizioni prevedono l'ottenimento «eccezionale e per motivi sociali» di riduzioni totali o parziali.

Le reazioni sono state immediate: in una lettera inviata oggi al rettorato, i liceali del cantone chiedono alle autorità di rinunciare a questo provvedimento «totalmente ingiustificato». A loro modo di vedere, l'aumento «esclude dall'università la parte non trascurabile degli studenti che già faticano a sbarcare il lunario» ed è contrario al diritto all'educazione per tutti.

Preoccupati da diverse settimane, gli universitari si oppongono anch'essi alle nuove tasse. A metà ottobre, l'associazione degli studenti ha lanciato un petizione che chiede il riesame del budget dell'università e l'abbandono di qualsiasi aumento. A quest'oggi sono state riunite più di 5600 firme. Una manifestazione è prevista per domani.

Proteste nel medesimo senso sono venute anche dalla gioventù socialista, dai giovani PBD e dal Sindacato dei servizi pubblici.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-19 17:12:35 | 91.208.130.86