Keystone
SVIZZERA
01.08.2017 - 08:120

Primo d'agosto: 25 anni di brunch in fattoria

Quest'anno fra gli ospiti figurano due consiglieri federali

BERNA - Da 25 anni gli svizzeri accorrono numerosi in fattoria per il brunch del primo agosto. Quest'anno sono oltre 350 le aziende agricole in tutto il Paese pronte ad accogliere gli ospiti, fra i quali figurano anche due consiglieri federali.

La maggior parte delle fattorie che partecipa oggi all'evento si trova nella Svizzera tedesca, una sessantina sono a sud delle Alpi e una cinquantina in Romandia, ha indicato all'ats Belinda Vetter, responsabile del brunch del primo agosto in seno all'Unione svizzera dei contadini. Ognuna accoglierà tra le 20 e le 1000 persone.

Il numero di aziende partecipanti è stabile da tre anni. Alla prima edizione, nel 1993 si erano iscritte 300 fattorie. Il loro numero è in seguito fortemente cresciuto fino a raggiungere le 550 unità nel 1995 e ridiscendere alle attuali 350.

Molte aziende agricole organizzano il brunch ogni due o tre anni, ha rilevato ancora Vetter, sottolineando come per farlo sia necessario investire molte energie e far capo al volontariato. Molte di loro sfruttano questa occasione per lanciarsi nell'agriturismo.

Anche il numero di ospiti è stabile. Da tre anni fra le 120'000 le 140'000 persone si lasciano sedurre dalle prelibatezze offerte. La variabilità è dovuta alle condizioni meteorologiche, secondo Vetter, ma la domanda supera nettamente l'offerta. Ogni anno ci sono fattorie che devono rifiutare clienti.

Quest'anno anche due consiglieri federali parteciperanno all'evento: Ueli Maurer si recherà a Moosseedorf, nel canton Berna, mentre Johann Schneider-Ammann sarà a Riddes, in Vallese.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-05 10:00:44 | 91.208.130.85