Keystone
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE B
59 min
Tramezzani per risollevare il Livorno
L'ex tecnico del Lugano ripartirà dalla B italiana e sostituirà l'esonerato Roberto Breda
NATIONAL LEAGUE
1 ora
Friborgo, Kamerzin rinnova
Il difensore 31enne ha esteso il suo contratto con i Dragoni fino al 2022
NAZIONALE
1 ora
Karrer prende il posto di Guerra
Nazionale: il difensore del Ginevra sostituirà il ticinese alla Natur Energie Challenge
NAZIONALE
3 ore
Euro 2020, Svizzera in ritiro a Bad Ragaz. Dopodiché Baku e campo base a Roma
Prende forma il programma dei rossocrociati. Già in agenda anche due amichevoli, contro Germania (31 maggio) e Liechtenstein (4 giugno)
NATIONAL LEAGUE
5 ore
Futuro agli Orsi per Dustin Jeffrey
L'attaccante canadese, attualmente al Losanna, ha firmato un biennale con il Berna
NATIONAL LEAGUE
5 ore
Il Langnau perde Glauser: out 6-8 settimane
Il difensore 23enne, infortunatosi a una spalla, si è dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico
HCAP
5 ore
Ambrì: tanto coraggio e due punti preziosi
Nonostante i numerosi infortuni, ai quali si è aggiunto anche Conz, i leventinesi hanno saputo mettere sotto Hofmann e compagni
OLIMPIADI
7 ore
Scandalo doping: Russia fuori dai Giochi per 4 anni
Recidiva nel falsificare i dati dei controlli antidoping: la WADA sanziona pesantemente la Russia. Possibile la presenza degli atleti a norma sotto una bandiera neutrale
SUPER LEAGUE
9 ore
Un pareggio stretto, ma a Lugano il vento è cambiato
Ennesima prova di forza di un Lugano che a Neuchâtel ha dovuto però fare i conti con tanta sfortuna
RUSSIA 2018
15.07.2018 - 08:010
Aggiornamento : 11:09

Francia-Croazia, il Mondo si ferma: è il giorno della finalissima

Deschamps vs Dalic, il sogno di due Nazioni: alle 17 si gioca l'ultimo atto dei Mondiali. Per i transalpini è la terza finale, mentre per i croati si tratta di un debutto assoluto

MOSCA (Russia) - Tradizione o innovazione? Francia e Croazia si giocano il tetto del mondo a Mosca (ore 17, arbitra l'argentino Pitana) per una finale inedita che è lo specchio di un Mondiale in altalena, che ha regalato tante sorprese e poche certezze. La Francia è una di queste: era tra le favorite ed è arrivata fino in fondo. Senza dare troppo spettacolo, centellinando le prodezze dei suoi assi (Mbappé su tutti) e basandosi su solidità, fisicità e concretezza. Il meglio di sé l'ha fatto vedere finora nei quarti con l'Argentina.

La Croazia è la scheggia impazzita, la prescelta tra tutte le sorprese ma quella che ha meritato di più perché ha saputo coniugare la classe di Perisic e Modric alla forza di Mandzukic e Rakitic e all'abilità tra i pali di Subasic (che ha riscosso anche i complimenti dell'attore Will Smith). Genio senza sregolatezza e così - sia pur senza vincere mai al 90' dopo la fase a gironi e con tanta fatica in più nelle gambe - i croati sono lì.

Sono lì ad affrontare nuovamente la Francia 20 anni dopo la semifinale mondiale del '98, quando una doppietta di Thuram spense i sogni di finale della generazione di Boban e Suker. Dopo quella partita, ci sono stati altri quattro confronti tra francesi e croati, quello agli Europei del 2004 terminato 2-2 e tre amichevoli, nel 1999, 2000 e 2011 con due vittorie francesi ed un pareggio.

La Croazia, che è la tredicesima nazionale della storia del calcio a giocare questo prestigioso appuntamento dal 1930 ad oggi, non ha mai battuto la Francia, collezionando complessivamente 3 sconfitte e 2 pareggi. Il ct Dalic conta di recuperare tutti gli acciaccati (quasi mezza squadra) e dice: «È il più bel momento della nostra vita, ci guarderà tutto il mondo, alla squadra dirò di giocare il calcio che sanno e di non essere inibiti. Tanto di cappello a chi ha vinto la Champions, ma la partita più importante è questa, vogliamo rappresentare al meglio il popolo croato».

Non si sente favorito Pogba che ricorda ancora quanto bruci la finale di Euro2016: «Pensavamo di vincere e invece finì malissimo. Ricordo l'amarezza di quella sera, il sapore della sconfitta è brutto. Non siamo favoriti ora, ci sono due squadre e una coppa, possono decidere gli episodi. Un rigore al secondo minuto, per esempio». La stella croata è Modric: «Non c'è solo lui, anche Rakitic e Perisic e gli stessi difensori. Non prepareremo una gabbia per Modric».

Queste le probabili formazioni:
Francia (4-2-3-1): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Pogba, Kanté; Mbappé, Griezmann, Matuidi; Giroud. Allenatore: Didier Deschamps
Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Brozovic; Rebic, Modric, Perisic; Mandzukic. Allenatore: Zlatko Dalić

Commenti
 
sedelin 1 anno fa su tio
FORZA croazia!
siska 1 anno fa su tio
Anch'io forza Croazia da subito e gli terrò i pugni bei forti per simpatia già in epoca e speriamo gli diano un calcio in c.....ai francesini!
Wunder-Baum 1 anno fa su tio
dai, facciamo partire la chat....forza Croazia. Piccola "remarque", non sono croato, ma un ticinesone d'hoc !
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 19:29:43 | 91.208.130.89