Immobili
Veicoli

HCLIl Lugano batte il Rappi

11.03.22 - 22:05
Due gol e due assist per l’attaccante statunitense contro il Rapperswil, la sfida si è chiusa sul 4-3
Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Il Lugano batte il Rappi
Due gol e due assist per l’attaccante statunitense contro il Rapperswil, la sfida si è chiusa sul 4-3
Vittoria con spavento finale per la truppa di McSorley

LUGANO – La cinquantesima partita di questa regular season ha regalato al Lugano la venticinquesima vittoria della stagione. Una sfida contro il Rapperswil che non poteva più avere conseguenze dirette sulla post-season, ma che è servita ai bianconeri per preparare i pre-playoff, che avranno inizio venerdì prossimo. McSorley ha potuto per la prima volta usufruire del suo nuovo straniero Prince, protagonista indiscusso della serata.

Nei primi venti minuti l’ultimo arrivato in bianconero Shane Prince ha fatto vedere tutta la sua classe. Gli sono bastati sedici secondi per segnare alla sua prima con la maglia del Lugano (0’16’’, 1-0). L’attaccante statunitense ha continuato il suo show, regalando due assist a Thürkauf (2’58’’, 2-0) e a Carr (14’21’’, 3-1). Per gli ospiti ad andare in gol è stato Kossila (5’34’’, 2-1), mentre Fazzini ha mancato l’occasione di segnare la rete numero quattro su rigore (15’). Un’entrata in materia irresistibile per Prince e i sottocenerini.

Il Rapperswil si è però fatto vedere maggiormente nel periodo centrale e ha dato vita ad una sfida intensa ed equilibrata. I sangallesi hanno addirittura tirato venticinque volte in porta. I padroni di casa hanno sofferto parecchio, mentre al Rapperswil è mancato quel pizzico di fortuna per tornare in partita, come ad esempio sulla traversa di Kossila (26’). Ed è proprio su questa azione che il Lugano ha aumentato il proprio vantaggio. È stato ancora Prince ad andare in gol, di nuovo servito a Thürkauf. Un debutto decisamente da sogno per il giocatore arrivato dalla KHL.

I bianconeri si sono presi un grande spavento durante gli ultimi venti minuti. Due volte in inferiorità numerica, il Lugano ha resistito, ma i gol avversari non sono tardati. L’ex-Ambrì Cajka ha accorciato le distanze a meno di dieci minuti dal termine (51’06’’, 4-2). Gli ospiti hanno infine dato il massimo per riaprire la sfida e, una deviazione di Lammer, ha ridato speranze ai sangallesi (56’33’’, 4-3). Un finale da cardiopalma che, per fortuna del Lugano, non ha dato luogo ad una rimonta completa.

Con la vittoria ritrovata, alla squadra di McSorley sono rimaste due partite da giocare per preparare i pre-playoff di venerdì prossimo. L’avversario del post-season non è invece ancora noto.

LUGANO - RAPPERSWIL 4-3 (3-1; 1-0; 0-2)
Reti: 0''16’’ Prince (Thürkauf) 1-0; 2’58’’ Thürkauf (Prince) 2-0; 5’34’’ Kossila (Djuse)
2-1; 14’21’’ Carr (Prince) 3-1; 26’59’’ Prince 4-1; 51’06’’ Cajka 4-2; 56’33’’ Lammer (Baragano, Cervenka) 4-3.
LUGANO: Markkanen; Müller, Loeffel; Riva, Alatalo; Guerra, Chiesa; Wolf, Traber; Morini, Arcobello, Fazzini; Prince, Thürkauf, Carr; Herren, Herburger, Abdelkader; Stoffel, Walker, Bertaggia.
Penalità: Lugano 3x2’; Rapperswil 0x2'
Note: Cornèr Arena, 5’002 spettatori. Arbitri: Borga, Nord; Cattaneo, Kehrli.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT